Instagram

Seconda Stagione

Martedì 31 Luglio 2007

Cast regolare : Eliza Dushku (Tru Davies), Jason Priestley (Jack Harper, dall’episodio 1.14 in avanti), Zach Galifianakis (Davis), Shawn Reaves (Harrison Davies), Liz Vassey (Dr. Carrie Allen, guest ricorrente), Cotter Smith (Richard Davies, guest ricorrente).

2.01 Perfect Storm
Al centro della tempesta

Scritto da: John Harmon Feldman
Diretto da: Michael Katleman
Prima visione USA: 31 marzo 2005
Prima visione Italia:

Guest starring: Carly Pope (Kate Wilson), Ty Olson (Matt), Greg Anderson (Professor Seidel), Adrian Holmes (Victor), Alexus Dumont (Little Girl), Jeremy Guilbaut (Hank).

Tru è impegnata al cellulare con Davis, è il suo primo giorno di lezione all’università dopo tanto tempo. Grazie a una raccomandazione dell’amico, finalmente è riuscita a reinserirsi nell’iter universitario. Ma non è l’unica novità della giornata per Tru: suo fratello Harrison la chiama per avvertirla che il padre si è trasferito in città e gli ha appena offerto un lavoro, ma lui ha rifiutato perché vuole farcela da solo. Intanto, di  Jack si è persa ogni traccia dopo la tragica scomparsa di Luc… Nel corso della giornata Harrison si vede rubare il furgone della ditta per cui lavora da sotto il naso, mentre Tru si imbatte casualmente proprio in Jack! Il ragazzo salva da morte certa una ragazzina che stava per attraversare la strada per recuperare uno skate-board, senza badare alle auto. Tru per un attimo pensa che Jack sia cambiato, poi si rende conto che lui sta solo aspettando che lei si stanchi di portare avanti la sua “missione”, purtroppo per lui, Tru è ancora più motivata dopo la morte di Luc. La ragazza, però, non può certo immaginare che il trasferimento del padre in città è unicamente motivato dal volerle mettere i bastoni tra le ruote insieme a Jack. Intanto, Davis ha ben altri pensieri per la testa: deve sottoporsi a una serie di test psicologici, come tutto il personale del resto, ma rimane di sasso quando al posto del suo solito collega, trova una donna affascinante e sexy, la dottoressa Carrie Allen, che lo mette decisamente in difficoltà.

All’obitorio arriva il cadavere di una giovane agente portuale, morta durante una normale operazione di salvataggio in mare nel corso di una tempesta. Quando la ragazza chiede aiuto a Tru, la giornata si riavvolge.  La mattina del giorno appena ricominciato, Kate, l’agente portuale, salva un ragazzo che si è capovolto col suo kajak… è Jack! Con una scusa qualunque riesce ad attaccar bottone con Kate e la invita a pranzo, la giovane sembra gradire molto la sua compagnia, del tutto inconsapevole delle reali intenzioni di Jack, ossia fare di tutto in modo che muoia anche durante quella giornata. Tru, che l’aveva già avvicinata con il pretesto di voler entrare nella portuale, si vede sfuggire l’occasione di allontanarla dal suo peggior nemico.  Si rivolge allora a Davis per aiutarla a bloccare nel porto la barca di Kate, ma proprio mentre l’uomo sta chiamando la guardia costiera per avvisarli della tempesta in arrivo, sopraggiunge la dottoressa Allen che lo prende per matto. Sembra proprio che il responso finale sullo stato mentale di Davis non sarà dei migliori… Pur tentando di fermare anche i ragazzi che lanceranno in seguito l’SOS, colti di sorpresa dalla tempesta, Tru non riesce nel suo intento: Jack li ha già avvisati che sarebbe passata, nessuno quindi la prende sul serio. Purtroppo, però, la tempesta arriva sul serio, i ragazzi lanciano l’SOS ed è proprio Kate a partire in loro soccorso. L’intervento di Davis ha comunque sortito il suo effetto, la guardia costiera ha già messo in salvo i ragazzi e così Kate non è costretta a inoltrarsi nell’imminente tempesta. Tutto sembra essersi risolto per il meglio… ma sembra, appunto. Jack non rinuncia alla sua “vittoria” e torna all’attacco. Dopo essersi inventato di essere attratto da Kate, riceve la chiamata di soccorso di una fantomatica sorella, in difficoltà in mezzo al mare. In realtà, è stato il padre di Tru a fare la chiamata, solo per spingerla a uscire in mare aperto.  Tru arriva proprio nel momento in cui Kate è uscita col suo motoscafo dal porto. La ragazza riesce a raggiungerla, appena in tempo… il mare mosso e la scarsa visibilità l’avevano fatta cadere in acqua… Tru è riuscita anche stavolta a fermare Jack.

Intanto, Harrison accetta la proposta di lavoro del padre non sapendo di essere appena diventato una pedina importante nei piani di Richard e Jack, mentre Davis riceve i complimenti da parte della dottoressa Allen, che nel suo dossier ha trovato solo note di merito e commenti positivi. Sembra che tra i due stia nascendo un feeling… insolito…

Musica dell’episodio: My Happy Ending by Avril Lavigne. 

 

2.02 Grace
Doppia regressione

Scritto da: Doris Egan
Diretto da: Dan Lerner
Prima visione USA: 31 marzo 2005
Prima visione Italia: …

Guest starring: Lizzy Kaplan (Avery), Parry Shen (Tyler Lee), Erick Avari (Dr. Thomas Burrell), Jana Mitsoula (Detective Gomez), Greg Anderson (Professor Seidel), Dominic Zamprogna (Donald Stuart  Mitchell), Dakota Morton (Teen #1), Christopher Attadia (Teen #2), Eileen Barrett (Bystander), Nickel Tschenscher (Screaming Girl), Artine Brown (Officer), Jeannette Choueiri (Girl), Leanne Adachi (Richard’s Receptionist). 

Il consueto viavai lungo il molo, una giornata come tante… un ragazzo segue in modo furtivo un uomo, ha con sé una pistola e le sue intenzioni appaiono abbastanza chiare.

2 ore prima. Tru segue le prime lezioni di anatomia all’università e comincia a conoscere i suoi compagni di corso, durante l’analisi di un cadavere. Harrison è soddisfatto per il nuovo lavoro e per la piega che sta prendendo il suo rapporto col padre per il quale ormai lavora. Davis non ne azzecca una giusta con la nuova psicologa, che però sembra essere interessata all’imbranato patologo. In obitorio arriva il corpo di un uomo, ucciso con un colpo di pistola, in tasca ha un biglietto da visita, si tratta di un medico. D’improvviso chiede aiuto a Tru che si vede riavvolgere la giornata ed è quindi costretta a raccogliere più informazioni possibili sul conto del dottor Thomas Burrell. Purtroppo per lei, però, Jack l’ha preceduta, introducendosi di nascosto nello studio del medico, per inserire Tru tra i suoi appuntamenti e una finta cartella clinica a nome della ragazza, per farla passare come una paziente del dottor Burrell. Quando Tru arriva allo studio è tardi, il dottore è già andato al porto, incontro alla sua morte. Il suo assassino è già lì che lo aspetta, appostato tra la folla inconsapevole, e l’intervento di Tru sembra non avere l’effetto sperato: la ragazza cerca in ogni modo di convincere l’uomo a seguirla ma senza successo. All’improvviso si accascia, privo di vita, si scatena il panico e  Jack ne approfitta per additare Tru come responsabile. Sfortuna vuole che sia presente alla scena una detective che arresta Tru. Nel trambusto che ne segue Tru riesce a fuggire ammanettata, nascondendosi con il fratello a cui ha chiesto aiuto, mentre la polizia è già sulle sue tracce, sia all’obitorio sia allo studio medico dove viene trovata la finta cartella clinica di Tru, che avvalora l’ipotesi di una paziente fuori di testa che ha assassinato il proprio medico curante. Malgrado Davis le consigli di rivolgersi al padre, Tru preferisce non appoggiarsi a lui, che la crede responsabile dell’omicidio. A quel punto l’unica speranza è che il dottor Burrell le chieda aiuto ancora una volta, chiede così a Davis di portare il corpo all’obitorio del campus, dove però si trova Jensen. Il ragazzo sta ripassando le ultime lezioni di anatomia, Tru gli chiede di coprirla di fronte alla detective arrivata per interrogarla. Intanto, Davis fa arrivare a Tru, tramite il fratello, la chiave dello studio medico. Qui la ragazza si rende conto dell’inganno creato ad arte da Jack, tra le cartelle dei pazienti trova il nome Varden, che era scritto anche sul foglietto trovato in tasca alla vittima.  Il paziente in questione è accusato di aver ucciso la fidanzata, ma mentre Tru sta cercando ulteriori informazioni sull’uomo, arriva la detective che l’aveva arrestata quella mattina! È stato ancora una volta Jack ad avvertirla dell’intrusione nello studio medico. Ma non finisce qui… Varden, appostato all’esterno, spara alla detective e ancora una volta sembra sia opera di Tru! La detective, distesa a terra esanime, si rivolge a Tru e le chiede aiuto. Ancora una volta la giornata si riavvolge…

Stavolta, però, Tru si fa trovare preparata e con l’aiuto di Davis riesce a mettere in salvo lo psichiatra, prima che sia tardi per intervenire. Mentre Davis lo allontana dal porto, Varden è pronto a sparare a Tru convinto si tratti di una detective sulle sue tracce, ma Jack non può permettere che le cose prendano una piega diversa e lascia che intervenga la vera detective per seguire il corso degli eventi. Tru riesce a salvarla, nonostante le intenzioni di Jack… la detective resta, così,  in vita e arresta l’uomo accusato di omicidio.

Curiosità:  Questa è la seconda volta che Tru vive la stessa giornata due volte.


2.03 In the Dark
Oscurità

Scritto da: Jane Espenson
Diretto da: …
Prima visione USA: 7 aprile 2005
Prima visione Italia: …

Guest starring: Liz Vassey (Dr. Carrie Allen), Eric Christian Olsen (Jensen), Lizzy Caplan (Avery), Parry Shen (Tyler Lee), Marnie Alton (Alexandra “Lexi” Keeley), Caroline Marcelle (Emma Lake).

Arrivando in università alla solita lezione di anatomia umana, Tru viene a sapere che il suo compagno di corso Jensen è in procinto di sposare a breve la sua fidanzata Lexi. Quella stessa sera, iniziando il suo turno in obitorio, Tru trova una sorpresa alquanto inaspettata e piacevole: suo fratello Harrison, con l’aiuto di Davis, ha organizzato un party a sua insaputa per il suo compleanno. Certo, la location è sicuramente “particolare” e poco appropriata per una festa, ma gli invitati sembrano gradire, primi fra tutti i compagni di corso di Tru… soprattutto la vasca idromassaggio affittata da Harrison riscuote un gran successo! Mentre Davis sembra sempre più preso dalla dottoressa Carrie, anche lei presente al party, Tru nota delle forti tensioni tra la sua amica Avery e la fidanzata di Jensen, una discussione dai toni accesi tra le due che attira la sua attenzione, perché pare che Lexi nasconda qualcosa a Jensen e Avery sia decisa a raccontargli tutto. Le luci si fanno soffuse, è in arrivo la torta… ma un improvviso black out precipita l’obitorio nel buio, una voce indistinta arriva a Tru… Aiutami… e la giornata si riavvolge, ma stavolta senza che Tru sappia chi le abbia chiesto di essere salvato!

 Il primo sospetto di Tru si concentra sull’amica Avery, a conoscenza di un segreto di Lexi, e parlando con la ragazza, Tru si rende conto che Avery non è molto contenta della decisione così affrettata di Jensen di convolare a nozze. Tru organizza, così, un pranzo tra compagni di corso per conoscere Lexi e, soprattutto, veder interagire le due ragazze. Davis, al contrario, è convinto che la persona in pericolo sia proprio Carrie, così decide di pedinarla nelle sue normali abitudini quotidiane. Quando s’imbatte in Jack, che ha visto chiacchierare tranquillamente con la dottoressa oggetto del suo interesse, Davis si convince di aver ragione.  Ma anche Tru fa un’interessante scoperta: Jensen e Lexi stanno per sposarsi perché i due sono in dolce attesa e il ragazzo ha tutta l’intenzione di prendersi le sue responsabilità. Tru comincia a pensare che Avery abbia scoperto che il bambino è di qualcun altro, ma la verità è un’altra: Lexi non può avere figli per un’operazione subita in passato, ma il suo sogno di sposare un futuro medico non si ferma davanti a niente, nemmeno se costretta a mentire a proposito di una gravidanza inesistente. Carrie, intanto, racconta a Davis di come il suo ex marito sia morto, ubriaco, nella vasca da bagno, e di come sua cognata le dia il tormento da allora perché la ritiene responsabile della sua morte. I bigliettini di minaccia che Carrie sta ricevendo negli ultimi tempi, poi, avvalorano la paura di Davis, che decide di portarla a casa con sé per tenerla al sicuro. L’uomo ce l’ha con Tru perché ritiene che la ragazza sottovaluti il reale pericolo che Carrie può correre…

Tru arriva allo Standard Café, che Harrison ha affittato coi soldi vinti con le scommesse sui cavalli, dove tutto è pronto per festeggiare il suo compleanno. Ci sono anche i suoi amici dell’università… e c’è anche Jack con un ironico biglietto d’auguri per la sua festa. Non sono le ragazze ad averle chiesto aiuto, Avery e Lexi discutono ma finiscono col chiarirsi e Lexi decide di confessare la sua bugia a Jensen. A casa di Davis, l’uomo e Carrie si conoscono meglio e sono molto vicini, sul punto di baciarsi quando arriva Tru. Confrontando i bigliettini ricevuti da Carrie e il biglietto d’auguri di Jack capisce che il ragazzo li ha depistati, distogliendo la loro attenzione dalla reale vittima destinata a morire quel giorno, ma chi è?

Riflettendo attentamente sulla giornata precedente, Tru si ricorda del black out improvviso e che arrivando in obitorio aveva incrociato un addetto alla manutenzione elettrica… è lui quello destinato a morire, se Tru non arriverà in tempo nel seminterrato! Nonostante il suo impegno, però, Tru vede morire sotto i suoi occhi il poveretto, fulminato da un filo scoperto. Stavolta Jack ha vinto…

Davis è ormai preso completamente dalla sua nuova “amica”, la dolce e comprensiva dottoressa Carrie Allen. Peccato che lei sia una talpa, arrivata nella vita di Davis e Tru non così casualmente, mandata da Jack per essere sempre al corrente dei loro movimenti e manipolare il povero Davis a suo piacimento!

Curiosità: Questo è l’unico episodio in cui Tru comincia la sua giornata “riavvolta” già sveglia.

 

2.04 Last Good Day
L’ultima buona giornata

Scritto da: Richard Haetm
Diretto da: Michael Katleman
Prima visione USA: 14 aprile 2005
Prima visione Italia: …

Guest starring: Maggie Lawson (Megan Roberts), Steve Braun (Billy), Miranda Frigon (Wendy Roberts), Stef Liatos (Street Musician), Dale Hall (Ticket Guy), Alistair Abell (OTB Guy), Robin Smith (Helper #1), Alicia Gray (Helper #2).

Dopo tanto tergiversare, Carrie prende l’iniziativa e invita Davis a cena a casa sua. Anche Jack riceve un invito da parte di una ragazza conosciuta per strada, ma preferisce declinare l’invito con una scusa. Mentre Tru ha ormai ingranato con Jensen, Harrison si trova a dover sbrigare un lavoro per contro del padre, ma quando si rende conto che in un brutto affare è coinvolto un suo amico decide di lasciar perdere. Quella stessa sera Jack assiste al suicidio della ragazza che lo aveva invitato al concerto. Ma la giovane gli chiede aiuto e… Stavolta è Tru a percepire improvvisi flash e le ultime immagini in vita della suicida, capiamo perciò come faccia Jack a sapere sempre come muoversi d’anticipo rispetto a Tru. La cosa sconvolge non poco i due!

La giornata si riavvolge, Tru ha sentito odio e freddezza in quel riavvolgimento, forse le sensazioni che prova Jack a ogni richiesta d’aiuto che arriva. Il ragazzo con un pretesto abborda l’aspirante suicida, ci attacca bottone e la invita a una mostra d’arte. Tru non riesce a spiegarsi come mai la ragazza che vuole suicidarsi abbia comunque chiesto aiuto a Jack. C’è qualcosa che non quadra, così Tru spacciandosi per un’amica di Megan, va a trovare la sorella. Qui scopre che la ragazza è malata di leucemia e si sta spegnendo lentamente, pur continuando a mantenersi forte e piena di vita per non pesare troppo sulla sorella. Harrison incontra il suo amico per cercare di dissuaderlo dal suo progetto criminale, ma senza successo, mentre Carrie continua a provocare Davis, ben consapevole della forte attrazione che l’uomo prova per lei. Tru e Jensen vanno allo stesso concerto di jazz dove si trovano anche Jack e Megan. Tru parla con la giovane, raccontandole del suo grande dolore per la morte di Luc, ma che nonostante tutto la vita va avanti e spesso basta un giorno felice, trascorso in serenità, per ridare un senso a tutto quello che ci sembrava averne perso. Megan confessa a Jack che ha stipulato una polizza assicurativa a favore della sorella, in caso di sua morte accidentale, ma che prima di morire ha una lista di dieci cose che deve assolutamente fare.

Harrison trova il suo amico sul posto in cui non avrebbe voluto trovarlo, nonostante sia molto combattuto, scatta le foto che lo incrimineranno e lo manderanno in prigione.  Intanto, conoscendo in anticipo i risultati di un incontro di boxe, Tru scommette 100 mila dollari e consegna i soldi della vincita alla sorella di Megan, per contribuire alle costose cure a cui è costretta a sottoporsi. Alla fine della giornata Tru e Jensen si scambiano un bacio, nonostante le iniziali titubanze della ragazza, mentre Jack è combattuto se portare avanti tutto, indirizzando Megan alla morte. La ragazza, ormai, ci ha ripensato, aveva chiesto aiuto a Jack per far passare la sua morte per un incidente, ma ora ha riscoperto i piccoli piaceri di ogni giorno… il padre di Tru insiste perché lui termini quello che deve essere terminato e, quando Jack invita Megan a seguirla sulla terrazza panoramica, la ragazza accetta con entusiasmo.

Tru è convinta che Jack non abbia abbandonato il suo progetto, così avverte Davis che sta andando alla terrazza panoramica, interrompendo la sua cenetta intima con Carrie. Il destino vuole che, nonostante la sempre maggiore difficoltà di Jack, Megan cerchi di riprendere il foglietto di carta con la sua lista delle dieci cose da fare assolutamente, volato vicino la balaustra. La ragazza perde l’equilibrio nel cercare di prenderlo e rimane aggrappata alla mano di Jack che tenta di tirarla su. Tru assiste alla scena dal basso e corre per le scale, sperando di arrivare in tempo. Jack è disperato: vorrebbe tirarla su e seguire per una volta le sue emozioni, ma dall’altra parte teme di mancare al suo compito nell’impedire che il destino faccia il suo corso. All’improvviso Jack le chiede scusa e le dice di non averne le forze… e la lascia andare nel vuoto. Tru è arrivata tardi questa volta: proprio ora che Megan si era convinta fosse meglio vivere che buttar via tutto così… proprio ora che Jack sembrava stesse legandosi per la prima volta a qualcuno… Quando Tru gli dice che avrebbe preferito fosse precipitato lui, Jack le risponde “Lo avrei voluto anch’io”…

Curiosità: Episodio che segna la terza “sconfitta” di Tru. Era già successo negli episodi Two  Pair e In The Dark. Scopriamo, inoltre, come Jack possa avere in anticipo i dettagli delle vittime che chiedono aiuto a Tru e possa, così, precederla in ogni movimento.   

Musica dell’episodio: Into The Fire by  Thirteen Senses.

  

2.05 Enough
Contro ogni regola

Scritto da: Robert Doherty
Diretto da: Guy Norman Bee
Prima visione USA: 21 aprile 2005
Prima visione Italia: …

Guest starring: Nancy Sorel (Barbara), Lizzy Caplan (Avery), William Sadler (Travis), Sean Campbell (Stan Kirby), Wayne Baker (Guard), Karin Konoval (Detective), Shahnee Zaver (Nurse).

Jensen e Tru si frequentano regolarmente da diverso tempo ormai, nonostante l’iniziale ritrosia della ragazza che è ancora legata al ricordo di Luc. I due escono insieme come una qualsiasi coppia e, come in qualsiasi coppia, Jensen ha deciso di fare un regalo inaspettato a Tru: una valigetta in perfetto stile “medico”, come augurio alla carriera della ragazza. Destino vuole che all’interno del negozio avvenga una rapina e…

Avery arriva da Tru in lacrime, completamente distrutta, e dà all’amica una notizia che fa precipitare Tru nuovamente nella disperazione: durante la rapina Jensen è rimasto ucciso! Ancora sconcertata dalla prematura scomparsa di Luc, Tru non può accettare un altro lutto così vicino e si precipita all’obitorio, sperando che Jensen le chieda aiuto. Davis le spiega la dinamica dei fatti, ma Tru vuole solo che Jensen l’aiuti a riavvolgere la giornata per poterlo salvare. Ma rimane solo il silenzio… è a quel punto che la ragazza gira per tutti gli obitori con la speranza che qualcuno le chieda aiuto, e poter così riavvolgere quel giorno. Arriva una chiamata all’obitorio: pare che un detenuto assegnato a lavori socialmente utili sia riuscito a eludere la sorveglianza, ma nella fuga si sia schiantato con l’auto contro un edificio. Tru accorre sul luogo dell’incidente, il detenuto le chiede aiuto e tutto ricomincia! Ora ha ben due vite da salvare, una delle quali le preme in modo particolare, non può permettere a Jensen di avvicinarsi a quel negozio. Harrison si occupa di sorvegliare il detenuto, per evitare che si dia a una fuga che lo condurrà alla morte, mentre Jack cerca di dissuadere Tru dal salvare Jensen, non si possono infrangere delle regole precise, tanto più in questo caso: Jensen non le ha mai chiesto il suo aiuto, una volta morto, Tru non può forzare gli eventi in questo modo.  Harrison avverte la polizia del piano di evasione del detenuto, ma l’uomo riesce comunque a impossessarsi di una pistola e scappare, tenendo in ostaggio proprio Harrison! Quando l’uomo decide di abbandonarlo per strada, Harrison vuole rimanere con lui, per assicurarsi non gli capiti niente. Jack, col pretesto di essere un paziente della clinica dove Jensen presta volontariato, lo avvicina e gli inizia a raccontare di Tru e Luc. Poi gli dà appuntamento in centro, all’insaputa di Tru. Guarda caso, il luogo dell’appuntamento è proprio il bar all’aperto, dove sta per accadere l’incidente mortale per il detenuto.

Intanto, Harrison si rende conto che il detenuto è evaso unicamente per assistere da lontano alle nozze della figlia, poi si costituirà senza opporre resistenza. Ma Jack ci mette lo zampino e denuncia il furto dell’auto  su cui viaggiano l’uomo e Harrison. Inizia un inseguimento a folle velocità per le strade della città, Jensen passa all’obitorio per parlare con Tru, ma Carrie lo indirizza al bar dove sta per accadere l’incidente. Nel frattempo, Davis scopre la bugia di Tru: Jensen non le ha mai chiesto aiuto mentre era all’obitorio, morto, prima che la giornata si riavvolgesse… la ragazza sta giocando con qualcosa di molto più grande di lei. Jack, con un pretesto, lascia Jensen seduto al tavolo del bar, all’aperto, l’auto in corsa del detenuto con Harrison a bordo sta andando proprio in quella direzione, i secondi scorrono veloci, Tru, scoperto il trucco di Jack, sta correndo verso il bar prima che sia troppo tardi…

Prima che l’auto si schianti contro i tavolini del bar, Harrison riesce a tirar fuori dal veicolo il detenuto, rotolando rovinosamente sull’asfalto, mentre Tru fa appena in tempo a salvare Jensen dall’incidente mortale! Scampata la tragedia, Harrison accompagna l’uomo fuori della chiesa dove la figlia si sta sposando, prima che si costituisca e si consegni alla polizia. Tru, invece, ha un aspro diverbio con Davis che vorrebbe raccontare tutto a Carrie, crede ormai (a torto) di potersi fidare di lei, di poterle svelare il segreto di Tru, ma la ragazza è fermamente convinta non sia una buona idea.   

Curiosità: Negli States questo è stato l’ultimo episodio mandato in onda su Fox, da considerarsi, quindi, come il Season Finale della serie televisiva.

 

2.06 ‘Twas the Night Bifore Christmas… Again
La vigilia di Natale

Scritto da: Zack Estrin
Diretto da: Jesús Salvador Treviño
Prima visione USA: Mai Andato in Onda
Prima visione Italia: …

Guest starring: Michael Reilly Burke (Russell Marks), Parry Shen (Tyler Lee), Chantal Conlin (Cambria Moore), Lizzy Caplan (Avery).

Tru si sveglia di buonumore: è la vigilia di Natale, e come ogni anno, quella sera cenerà con il fratello Harrison, per mantenere le vecchie “tradizioni” di famiglia. Quella stessa mattina Harrison confida alla sorella il dubbio che il padre abbia un’amante, con cui si incontra in gran segreto in un appartamento. Gli mancano solo le prove, che intende cercare al più presto… Proprio seguendo il padre, Harrison arriva a scoprire del legame segreto e oscuro che il genitore ha con Jack, ai danni di Tru. Richard arriva a tentare di strangolare il proprio figlio per tappargli la bocca, ma Harrison riesce a cavarsela e quando sta cercando di chiamare la sorella per avvertirla del pericolo così vicino, Tru riceve una richiesta di aiuto all’obitorio dell’università.  La vittima è morta sei mesi prima per asfissia, cadendo si è poi fratturata il cranio. Non avendo nulla  a disposizione per risalire all’identità della ragazza, Davis le propone di chiedere la collaborazione di Jack, che ha rivissuto gli ultimi flash di vita della poveretta. Tru non è affatto convinta che questa unione delle forze possa portare a qualcosa di buono, ma rimane stupita nel constatare come effettivamente Jack le stia dando una mano. È grazie a lui se i due riescono a scoprire che la vittima, Allison, aveva una relazione con un uomo sposato, arrestato inizialmente ma poi rilasciato per insufficienza di prove. La figlioletta vive ora con la zia. A questo punto Jack e Tru devono capire il senso della richiesta d’aiuto: forse si riferisce alla sorella di Allison, convinta che il responsabile sia Russell, e che quindi medita ancora vendetta.

Nel frattempo, Richard, che ormai sa di essere pedinato da Harrison nei suoi incontri segreti con Jack, fa in modo di essere scoperto in compagnia di un uomo nell’appartamento e riconduce tutto a una sorpresa che aveva intenzione di fargli da tempo, voleva regalargli quell’appartamento. Alla notizia Harrison non crede alle sue orecchie e si mostra subito riconoscente al padre. Tru e Jack, intanto, si dividono, una segue Russell e la moglie, mentre l’altro pedina la sorella di Allison. Solo troppo tardi Jack si rende conto che chi medita vendetta non è la sorella di Allison, bensì la giovane figlia che vuole farsi giustizia da sé per la morte improvvisa della madre. Tru trova la ragazza con una pistola in pugno, davanti casa di Russell, l’uomo è tenuto sotto tiro, la giovane è convinta della sua colpevolezza e vuole fargliela pagare una volta per tutte. Russell, però, le sorprende quando afferma che sarebbe stato disposto a lasciare tutto per Allison, ne era davvero innamorato. Tru si rende conto che la vera responsabile dell’omicidio è la moglie di Russell, lo lascia intendere al marito, dopo essere riuscita a convincere la figlia di Allison a non proseguire oltre coi suoi propositi di vendetta. La giovane non viene nemmeno denunciata da Russell, che ha compreso il suo dolore, mentre la moglie viene arrestata, dopo aver confessato al marito di aver scoperto il suo tradimento e di aver cercato di risolvere la cosa in qualche modo.

Davis è sempre più legato a Carrie, la loro intesa sembra davvero evolversi giorno dopo giorno. Davis arriva addirittura a travestirsi da Babbo Natale improvvisato per far felici i bambini del centro per l’infanzia di cui si occupa Carrie. La dottoressa inizia a vedere l’imbranato Davis con occhi nuovi, a scoprirne la sensibilità. Davis, dal canto suo, si sente ormai molto in confidenza con lei, tanto da svelarle il segreto di Tru, nonostante la ragazza gli avesse detto di non farlo. Tru, dopo aver terminato la “collaborazione” con Jack, si sente in dovere di invitarlo alla cena di Natale organizzata con Harrison, nonostante tutto… Tra gli invitati, oltre ai compagni di corso di Tru e Jensen, anche Carrie con Davis, e Richard, invitato da Harrison per dimostrargli la sua riconoscenza e il suo desiderio di renderlo partecipe degli incontri di famiglia.

Nel vedersi, Richard e Jack fingono di non conoscersi e di incontrarsi lì per la prima volta, nonostante gli sguardi di intesa tra loro e Carrie… E Tru brinda con gli amici, inconsapevole di avere tre serpi in seno, proprio in casa sua…     

Curiosità: L’episodio non è mai andato in onda negli States, è rimasto un’esclusiva della Seconda Stagione in Dvd. La Fox ha cancellato la produzione di Tru Calling a favore di un altro serial thriller sovrannaturale Point Pleasant, anch’esso con esiti poco felici.