Instagram

Su FoxCrime arriva The Bridge

Martedì 16 Luglio 2013
The Bridge



Un cadavere. Due corpi. Un ponte che unisce due Stati, due città e due realtà molto diverse. Un caso d’omicidio condiviso tra due agenti di polizia. Ecco cos’è THE BRIDGE, la nuova serie evento che sarà trasmessa in prima visione assoluta per l’Italia il 18 luglio alle 21.00 su FoxCrime (canale 117 di Sky). Quest’attesissimo thriller, è il remake di una acclamata serie dano-svedese, Bron, riadattata internazionalmente dalla Fox, e scritta da Meredith Stiehm (Homeland) e Elwood Reid (Hawai Five-O). Sulla scia del successo ottenuto dalla serie, la Fox sta producendo anche un secondo rifacimento di The Bridge, The Tunnel, che stavolta sarà ambientato nel tunnel che unisce Francia e Inghilterra.

Il thriller ha per protagonisti due detective appartenenti a due diversi distretti di polizia chiamati ad indagare su un inquietante omicidio e su un serial killer che opera al confine tra USA e Messico. Sonya Cross, interpretata dalla bravissima Diane Kruger (Troy, Bastardi senza Gloria, The Host) è una detective americana che lavora per l’efficientissimo Distretto di Polizia di El Paso, Texas. Rigidamente legata al rispetto delle regole, cinica e fredda perché affetta dalla sindrome di Aspeger, una rara forma di autismo che non le consente di provare empatia per le persone. Dall’altra parte del ponte e del caso, c’è Marco Ruiz interpretato da Demiàn Bichir, un grande attore di origine messicana candidato agli Oscar come miglior attore per il film A Better Life.  Marco è un detective della Polizia Messicana dello Stato di  Chihuahua, con un grande spirito umano ma anche ormai arresosi alla corruzione e all’apatia che caratterizza la polizia messicana, dove la legge in vigore è “la plata o el plomo”, il danaro o il piombo. Queste due forze dell’ordine così diverse ma così vicine geograficamente, si trovano unite dall’omicidio di una giudice americana nota per le sue posizioni anti-immigrazione, Lorraine Gates, il cui cadavere diviso in due parti viene rinvenuto dopo un blackout sulla linea del ponte che collega le due città, ed esattamente con la metà del torso nella parte di El Paso e la metà delle gambe nella parte di Juarez. Sonya, vorrebbe che il caso fosse affidato solo al distretto americano, e anche Marco sarebbe felice di non doversi occupare di un altro omicidio, fin quando durante l’autopsia non si scopre che il cadavere è in realtà composto da due corpi: il torso appartiene alla giudice e le gambe ad una ragazza di Juarez, morta più di un anno fa. Questo implica che entrambi i distretti saranno costretti a collaborare per scoprire cosa sta avvenendo in quella misteriosa striscia di terra.

THE BRIDGE, che si presenta come la punta di diamante della programmazione estiva della Fox, è un thriller che gioca molto sulle differenze etniche ed umane. Presentandoci due mondi così vicini ma lontani anni luce l’uno dall’altro, che vengono divinamente descritti attraverso gli oggetti che li caratterizzano e i personaggi che li vivono.  Fa  da contraltare all’apatia del paesaggio desertico messicano, il ritmo serrato con cui procede il racconto, trascinando i nostri protagonisti in un vortice di suspense e oscuri segreti che riemergono dopo anni.  Alessia Azzara

The Bridge