Instagram

Prison Break si avvia alla conclusione

Mercoledì 29 Aprile 2009
Il 17 aprile scorso, in occasione del ritorno di Prison Break sulle tv americane, TVGuide ha pubblicato un interessante articolo di Matt Mitovich contenente qualche gustosa anticipazione sugli ultimi episodi della serie, che si avvia alla conclusione dopo 4 stagioni. Grazie alla traduzione di Giulia e Silvia ve lo proponiamo di seguito. Ovviamente SPOILER.
 
Prison Break ritorna con una rivelazione importante e la morte di uno dei protagonisti principali
 
di Matt Mitovich di TVGuide.com

Prison Break riprende questa settimana (17 aprile ndr) la programmazione in America, ma solo per qualche settimana ancora. Sì, dopo quattro stagioni, è giunto finalmente il momento per Michael e Lincoln di prendersi un po’ di respiro… oppure di farlo  per l’ultima volta.
 
Cosa succederà quando l’azione ricomincerà con un doppio episodio? Per esempio, c’è la questione della ingombrante, e apparentemente cattiva, madre dei fratelli (interpretata da Kathleen Quinlan).
 
Prison Break"Lei ha un ruolo importante negli ultimi episodi", rivela Matt Olmstead, co-creatore della serie. "Vengono svelati molti segreti, e Michael e Lincoln sono sicuramente scossi nello scoprire chi sono e da dove vengono. Ad un certo punto, si chiedono se questa è la verità o se è un altro modo per dividerli e comandarli, per così dire."
 
L’intromissione materna è seguita da una vera e propria  tempesta. "Ci aspetta la rivelazione di una grossa sorpresa ," dice Olmstead, a malapena capace di contenere la sua eccitazione. "Non vi dirò di chi si tratta, ma una vecchia conoscenza rientra nelle ultime mosse del gioco, quando la situazione si fa cruciale e lui o lei arriva o a salvarla oppure a sabotarla per il proprio personale tornaconto."
 
Questo ritorno inatteso, dice Olmstead, "ripaga piuttosto bene/dà i suoi buoni frutti."
 
Certamente, trattandosi di Prison Break, qualche personaggio scomparirà dalla serie prima che l’episodio numero 22 volga al termine. E uno di loro è di una tale importanza che i responsabili dello show hanno dovuto combattere con la Fox per poterlo fare fuori.
 
"Il punto di vista della Fox in merito alla possibilità di uccidere o preservare un personaggio era molto preciso," Olmstead rivela a TVGuide.com. "Quando abbiamo fatto la nostra proposta e abbiamo presentato il copione, hanno capito che era una scelta di qualità. E quindi ci hanno appoggiati completamente."
 
Mentre l’imprevisto finale conclude Prison Break con un doppio episodio "completamente soddisfacente," in onda in America l’8 maggio, lo studio ha anche prodotto un episodio autoconclusivo di due ore che, se la Fox dovesse decidere di non mandare in onda, almeno comparirà nel DVD. Poichè l’ultimo episodio della serie termina con un flash-forward di quattro anni, Olmstead sostiene che la storia autoconclusiva “funziona bene… perché è come un salto indietro nel tempo e dà la risposta ad alcune domande lasciate in sospeso.”