Instagram

Infinity+ e “Mediaset ha a cuore il futuro” insieme contro lo spreco alimentare con i documentari Green Storytellers - Food Rescue e Still Hungry

Giovedì 14 Ottobre 2021



Infinity+ e “Mediaset ha a cuore il futuro” 
insieme contro lo spreco alimentare con i documentari Green Storytellers - Food Rescue e Still Hungry

Prodotti da Infinity LAB, i documentari raccontano il tema sempre più attuale dello spreco alimentare, sottolineando il delicato equilibrio che esiste tra cibo e sostenibilità


In occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione, che si celebra ogni anno il 16 ottobre, su Infinity+ sono in arrivo i documentari prodotti da Infinity LAB Green Storytellers - Food Rescue e Still Hungry, che affrontano il tema dello spreco alimentare.

I documentari rientrano nella campagna che “Mediaset ha a cuore il Futuro” ha lanciato in occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione per sensibilizzare sul tema dello spreco alimentare, con azioni di comunicazione rivolte al pubblico a casa, ma anche ai propri dipendenti, attraverso il messaggio “Il cibo non è solo cibo: è energia, lavoro, passione. Il cibo è il nostro futuro. Non sprechiamolo”. “Mediaset ha a cuore il Futuro” è l’iniziativa sociale di comunicazione nata per sensibilizzare un ampio pubblico sugli aspetti più sensibili della vita di oggi, tutti trattati con uno scopo comune: quello di prepararsi nel presente per salvaguardare il futuro.


In Green Storytellers - Food Rescue, docu-serie in sei episodi scritta, diretta e interpretata da Marco Cortesi e Mara Moschini, due viaggiatori partono alla scoperta di chi il cibo lo ama, lo salva, lo protegge. Tre mesi di viaggio dal Nord al Sud della Penisola, decine di protagonisti, più di duemila chilometri al fianco di sei chef impegnati nella lotta allo spreco alimentare e delle più importanti realtà che si battono contro la fame per riscoprire il valore della cosa più preziosa che abbiamo: il nostro cibo.


Il documentario Still Hungry di Tuorlo Magazine si pone le domande: da dove viene il cibo che mangiamo? Dove finisce quello che non mangiamo? La scelta esclude sempre qualcosa. Ogni anno vengono sprecati 1,3 miliardi di prodotti alimentari, questi generano 3,3 miliardi di tonnellate di anidride carbonica. Se lo spreco alimentare fosse una nazione sarebbe il terzo paese, per emissioni di gas serra nel mondo. Durante il lockdown lo spreco alimentare diminuisce. In che modo? La risposta è nella consapevolezza del cibo e nell’educazione alimentare del nostro bambino interiore.


I documentari sono stati selezionati nell’ambito della call “Spreco alimentare, cibo e sostenibilità” lanciata da Infinity LAB, il laboratorio permanente creato da Infinity+, e “Mediaset ha a cuore il Futuro” su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. La call aveva l’obiettivo di selezionare progetti – documentari, inchieste, docu-serie e reportage – che riuscissero, con contenuti inediti ma anche con produzioni extra o backstage, a evidenziare il tema sempre più attuale dello spreco alimentare, raccontando il delicato equilibrio che esiste tra cibo e sostenibilità, sottolineando le possibili soluzioni per un futuro più sostenibile. I progetti hanno raggiunto l’obiettivo del 50% del budget complessivo grazie alla raccolta fondi, ottenendo così il co-finanziamento per il restante 50% e la distribuzione su Infinity+.