Instagram

Il primo teaser del revival di Dexter e altre Series News

Venerdì 23 Aprile 2021


Kevin Can F**k Himself dal 13 giugno; Maya Erskine in Obi-Wan Kenobi; Tracy Letts, Julianne Nicholson, Jimel Atkins, LisaGay Hamilton e Andy Hirsch nella serie sui Lakers; Rodrigo Santoro e Alvaro Morte in Boundless; il primo teaser del revival di Dexter




La meta-comedy di Annie Murphy, Kevin Can F**k Himself, debutterà negli States il 13 giugno in streaming su AMC+ e il 20 giugno su AMC. 
La serie, creata da Valerie Amrstrong, vede protagonista la Murphy (Schitt’s Creek) nei panni di  Allison McRoberts, la tipica moglie delle sitcom. Ma cosa succede quando seguiamo Allison fuori dal dominio di suo marito? Quando finalmente si sveglia e si ribella alle ingiustizie della sua vita? Kevin Can F ** K Himself rompe le convenzioni televisive e fonde il realismo di una serie girata con una sola telecamera allo stile tipico delle sitcom per chiederci: "Di chi e di cosa abbiamo riso in tutti questi anni?"
Fanno parte del cast anche Mary Hollis Inboden, Eric Petersen, Alex Bonifer, Brian Howe e Raymond Lee.
Il 13 giugno AMC + presenterà in anteprima i primi due degli otto episodi realizzati, che saranno trasmessi poi su AMC una settimana dopo; i rimanenti continueranno ad arrivare  su AMC + una settimana prima della messa in onda di AMC la domenica alle 21:00.

Kevin Can F**k Himself



La protagonista e co-autrice di PEN15, Maya Erskine, si è unita al cast di Obi-Wan Kenobi, la nuova serie evento Disney+ con Ewan McGregor nei panni dell’iconico Maestro Jedi. La storia inizia 10 anni dopo i drammatici eventi di Star Wars: La Vendetta dei Sith, dove Kenobi ha affrontato la sua più grande sconfitta, la caduta e la corruzione del suo migliore amico e apprendista Jedi, Anakin Skywalker, diventato il malvagio Signore dei Sith Darth Vader.
Obi-Wan Kenobi è diretta da Deborah Chow, già regista di due acclamati episodi della prima stagione di The Mandalorian.
La serie segna anche il ritorno di Hayden Christensen nel ruolo di Darth Vader; fanno parte del cast anche Moses Ingram, Joel Edgerton, Bonnie Piesse, Kumail Nanjiani, Indira Varma, Rupert Friend, O’Shea Jackson Jr., Sung Kang, Simone Kessell e Benny Safdie.
La Erskine apparirà in un ruolo di supporto in almeno tre dei sei episodi previsti.



Maya Erskine



Tracy Letts (Ford v. Ferrari, Divorce) Julianne Nicholson (Mare of Easttown), Jimel Atkins (David Makes Man), LisaGay Hamilton (To Kill A Mockingbird) ed Andy Hirsch (Fort McCoy) si sono uniti al cast della serie drama di Adam McKay dedicata ai  Los Angeles Lakers, in preparazione da HBO, basata sul romanzo di Jeff Pearlman intitolato Showtime: Magic, Kareem, Riley, and the Los Angeles Lakers Dynasty of the 1980s.
Il progetto scritto da Max Borenstein, ancora senza titolo, è incentrato sulle vite professionali e private dei Los Angeles Lakers, una delle grandi squadre dell'NBA, nel suo periodo d'oro, gli anni '80.
Fanno parte del cast, ricordiamo, anche Brett Cullen come Bill Sharman, Lola Kirke come Karen West, Sarah Ramos come Cheryl Pistono, Jason Segel come Paul Westhead, Michael Chiklis come Red Auerbach,  Sally Field come Jessie Buss Adrien Brody come  Pat Riley, Jason Clarke come Jerry West, Quincy Isaiah come Magic Johnson, Solomon Hughes come Kareem Abdul-Jabbar, Gaby Hoffmann come Claire Rothman, Hadley Robinson come Jeanie Buss, DeVaughn Nixon come Norm Nixon, Molly Gordon come Linda Zafrani, Rob Morgan come Earvin Johnson Sr., Spencer Garrett come Chick Hearn, Kirk Bovill come Donald Sterling, Delante Desouza come Michael Cooper, Stephen Adly Guirgis come Frank Mariani, Tamera Tomakili come Earletha “Cookie” Kelly, Joey Brooks come Lon Rosen e Bo Burnham come Larry Bird.
Letts interpreterà Jack McKinney, l'eroe non celebrato del basket Showtime, l'artefice del gioco di corsa veloce dei Lakers. Nonostante non abbia esperienza come capo allenatore NBA, McKinney deve trovare un modo per tradurre la sua visione rivoluzionaria e unificare la sua nuova squadra.
La Nicholson sarà Cranny McKinney, la moglie di un allenatore che è per molti versi un allenatore lei stessa, descritta come  franca, divertente e tenace. Abituata allo sradicamento della sua famiglia, lo fa un'ultima volta, portando la famiglia a Los Angeles per quello che potrebbe essere la realizzazione del loro sogno di una vita. Cosa che si concretizza, ma mentre i Lakers si lanciano verso un successo senza precedenti, una tragedia è alle porte.
Atkins interpreterà Jamaal Wilkes, figlio di un predicatore battista che si è convertito all'Islam, descritto come premuroso, di buon carattere e pacato, e , per questo, spesso viene oscurato dalle grandi personalità (e dall'ego più grande) dei suoi compagni di squadra. Ma non ha bisogno di titoli o pubblicità. In campo, è un killer silenzioso, con un gioco  fluido da guadagnarsi il soprannome di Silk.
Hamilton interpreterà la mamma di Magic Johnson, Christine Johnson. Come suo figlio, è una leader naturale nella sua comunità, in grado di comandare  con carisma e buon senso. Man mano che la fama e la ricchezza di Magic crescono, lei cerca di mantenere i piedi per terra.
Hirsch sarà David Stern,  commissario dell'NBA per 30 anni, il cui marketing rivoluzionario ha trasformato la NBA e l'ha portata a un successo finanziario senza precedenti. Nel 1979 era il consulente legale dell'organizzazione, determinato a sfruttare la rivalità tra Magic Johnson e Larry Bird per rinvigorire il campionato e, si spera, salvarlo dalla rovina finanziaria.

Julianne Nicholson


Rodrigo Santoro (Westworld) e Alvaro Morte (Money Heist) sono stati scelti per impersonare gli esploratori Magallanes ed El Cano in Boundless, la nuova serie drammatica  diretta da Simon West che arriverà in Italia prossimamente su Amazon Prime Video
Il progetto in quattro parti racconterà la storia dell'epico viaggio di Juan Sebastián Elcano e Ferdinand Magellan intorno al mondo dopo essere salpati dalla Spagna 500 anni fa.
Fanno parte del cast anche Sergio Peris-Mencheta (come Capitan Cartagena), Adrian Lastra (Capitan Mendoza), Carlos Cuevas (Martino), Pepon Nieto (Padre Bartolomé), Raul Tejon (Gómez de Espinosa), Goncalo Diniz (Duarte Barbosa), Manuel Moron (Cardinale Fonseca) e Barbara Goenaga (Beatriz).
Le riprese inizieranno il 26 aprile nei Paesi Baschi e in Navarra, prima di trasferirsi nella Repubblica Dominicana, dove si gireraranno le sequenze marine ai Pinewood Studios, e in Spagna, precisamente a Siviglia e Madrid. 
Due delle navi originali saranno ricostruite in scala e verrà utilizzata una replica dell'unica nave sopravvissuta. 




Infine, vi lasciamo con il primo, brevissimo,  teaser trailer del revival di Dexter, in preparazione da Showtime. La serie tornerà in onda con una nuova stagione  di 10 episodi, che cercherà di dare un finale più soddisfacente di quello trasmesso nel 2007,  per stessa ammissione del suo protagonista,  Michael C. Hall.
Il progetto si aprirà esattamente sette anni dopo la conclusione della serie, con Hall che riprenderà  l’iconico ruolo dell'ex tecnico della polizia scientifica di Miami nonchè giustiziere Dexter Morgan, dopo che aveva  simulato la propria morte e assunto una nuova identità, vivendo tra i boschi dell’Oregon.
Nei nuovi episodi troveremo Dexter in un nuovo luogo, dove si scontrerà con un  avversario, Kurt Caldwell (Clancy Brown).
Nel brevissimo video pubblicato, vediamo un’ascia piantata su un tronco di un albero abbattuto in una foresta innevata con  delle fiamme sfondo e sentiamo l'inconfondibile  voce di Dexter che dice: "Non c’è davvero niente come tornare nella natura. La mia natura". 
Cosa ne pensate?




Fonte: Deadline