Instagram

Terza settimana di “Tutto Su Mia Madre” su Rai3 - Cinque nuove storie ordinarie e straordinarie di madri italiane

Venerdì 25 Settembre 2020



Da lunedì 28 settembre a venerdì 2 ottobre, ore 20.25 su Rai3

Terza settimana di “Tutto Su Mia Madre”

Cinque nuove storie ordinarie e straordinarie di madri italiane

Prosegue per la terza settimana il nuovo docu-reality “Tutto su mia madre”, prodotto da Stand By Me per Rai3, in onda dal lunedì al venerdì alle ore 20.25 che racconta le vite ordinarie e allo stesso tempo straordinarie di mamme italiane raccontate da loro stesse e dai loro figli.

Nella terza settimana la storia di Daniela, che dopo gli studi di architettura ha deciso di dedicare la vita agli altri, diventando pastora di Chiesa Valdese; storie di “mamme guerriere” come Piera, che cresce un figlio affetto da disabilità e da sempre combatte per sensibilizzare la società su questo tema, e Gianfranca, il cui amore per la figlia è stato più forte di ogni pregiudizio; e ancora storie di donne e madri che hanno abbattuto gli stereotipi, come Nadia, una delle prime donne in Italia a diventare agente di custodia, che ha ispirato suo figlio Alessandro a diventare oggi allenatore dei detenuti di Regina Coeli, e Maria, la prima e unica pescatrice di Procida che con i suoi sacrifici ha permesso alla figlia di studiare e realizzarsi nel mondo del lavoro.

Le storie della terza settimana:

Daniela e Sofia (Milano/Valli Valdesi) – ep.11 – in onda 28 settembre
Daniela Di Carlo è una pastora di Chiesa Valdese: dopo gli studi di architettura decide di dedicarsi alle "anime" dei suoi fedeli. La racconta sua figlia Sofia.

Piera e Elena (Abano Terme - Padova) – ep.12 – in onda 29 settembre
Piera Fracassi ha un figlio disabile, nato nel 1966. Le cause, probabilmente, sono da ricercare in una brutta emorragia cerebrale che ha colpito il bambino quando aveva quattro mesi. Da allora Piera non si è mai arresa e ha dato vita alle prime associazioni per sensibilizzare sul tema: ha manifestato, occupato la prefettura, creato una scuola senza banchi, per permettere la giusta assistenza ai ragazzi come Alessandro, e un gruppo vacanze mare per far viaggiare suo figlio. A raccontare questa storia insieme a lei oggi c’è la sua terza figlia, Elena, nata qualche anno dopo Alessandro. Da piccola ha vissuto nell’ombra di tutto ciò, ma crescendo ha capito l’importanza dell’impegno di sua madre.

Gianfranca e Cristina (Lecce) – ep.13 – in onda 30 settembre
Gianfranca ha due figlie gemelle, alle quali ha sempre impartito la stessa educazione. Va in crisi quando scopre che una delle due, Cristina, è lesbica. In lei prevalgono i pregiudizi contro i quali aveva sempre lottato. Dopo un allontanamento iniziale, mamma e figlia si riavvicinano e oggi Gianfranca è un’attivista per i diritti delle persone LGBTQ.

Nadia e Alessandro (Roma) – ep.14 – in onda 1° ottobre
Nadia è una delle prime donne in Italia a diventare agente di custodia: dopo aver vinto il primo concorso riservato alle donne, ha lavorato sia a Rebibbia che a Regina Coeli. Tanti gli aneddoti relativi alla sua professione: uno su tutti quando, incinta, venne sequestrata in carcere durante una rivolta. La racconta suo figlio Alessandro, preparatore atletico della nazionale italiana di pallanuoto e allenatore dei detenuti a Regina Coeli.

Maria e Maria Grazia (Procida) – ep.15 – in onda 2 ottobre
Maria è la prima e unica pescatrice di Procida. Con grandi sacrifici negli anni, ha permesso alla figlia, Maria Grazia, ragazza madre, di studiare e farsi una posizione: oggi, è un'assicuratrice che vive a Pozzuoli e ritorna a casa, sull’isola, ogni fine settimana.