Instagram

Su Rai Uno arriva VITE IN FUGA, family thriller con Claudio Gioè e Anna Valle

Sabato 21 Novembre 2020


"Vite in fuga": un family thriller con Claudio Gioè e Anna Valle

Da domenica 22 novembre su Rai1. Da venerdì 20 in anteprima su RaiPlay 


Vite in fuga

Un racconto che coniuga il fascino della saga familiare con le atmosfere incalzanti del thriller.

In arrivo in prima serata su Rai1 la nuova e avvincente serie “Vite in fuga” sei prime serate, con Claudio Gioè e Anna Valle, Giorgio Colangeli e la partecipazione di Barbora Bobulova, per la regia di Luca Ribuoli.

Una coproduzione Rai Fiction – PayperMoon Italia, in onda da domenica 22 novembre e disponibile in anteprima su RaiPlay, con i primi due episodi, da venerdì 20 novembre.

Ad arricchire il cast Francesco Colella, Francesco Arca, Vera Dragone, Giovannino Esposito e la partecipazione straordinaria di Ugo Pagliai.

Al centro della storia una famiglia come tante: una coppia ben collaudata, con due figli che vive nella tranquillità, riparata dalle certezze conquistate in tanti anni di convivenza. Nessun problema economico, nessun grattacapo con i ragazzi, nessuna frizione coniugale, anzi l’amore e la stima reciproca sembrano per i Caruana il perno focale attorno al quale far ruotare l’intera esistenza.

Ma le cose stanno per cambiare. Un improvviso evento tragico li travolgerà tutti mettendo in serio pericolo l’incolumità dell’intera famiglia trasformando le loro tranquille esistenze in “vite in fuga”.

UN ORIGINALE FAMILY THRILLER

Cosa sappiamo delle persone che amiamo? Crediamo di conoscere tutto di loro. Viviamo al sicuro, protetti da questa certezza, senza mettere in conto che ognuno di noi ha una parte segreta che non confessa nemmeno a sé stesso.

Solo un evento traumatico, un violento squarcio nel velo della finzione che ci protegge, può rivelare la nostra natura più profonda e quella delle nostre relazioni. Solo allora, liberi dai ruoli che ci siamo scelti o che ci sono capitati, scopriamo chi siamo davvero e cosa si nasconde dietro le maschere della vita quotidiana.

Vite in fuga è l’avventura straordinaria di una famiglia normale, al centro di un grande intrigo di cui non conosce ragioni e confini. Claudio e Silvia Caruana hanno denaro, rispettabilità, un matrimonio che dura da vent’anni e due figli che non hanno mai dato problemi.

Finché un giorno Claudio finisce sotto inchiesta per lo scandalo finanziario della Banca per cui lavora, riceve numerose minacce e, quando il collega e amico Riccardo viene trovato morto, il principale indiziato dell’omicidio sembra essere proprio lui.
La fuga appare l’unica soluzione possibile. Per sottrarsi alle minacce, scoprire la verità sull’omicidio di Riccardo e riabilitare il proprio nome, Claudio accetta l’aiuto di Cosimo Casiraghi, ex agente dei Servizi segreti, che offre ai Caruana identità fittizie e un futuro nuovo di zecca da inaugurare lontano, sotto mentite spoglie, tra i monti dell’Alto Adige. Per i Caruana inizia un percorso fatto di pericoli, dubbi, sospetti, sorprese scioccanti, un percorso doloroso ma necessario che li condurrà alla verità e a riscoprire gli autentici valori che li avevano uniti.

È la storia di un viaggio, di una esistenza che si spezza e ricomincia da un’altra parte, sulla base di nuove consapevolezze; i protagonisti passeranno da una vita agiata a Roma a una vita incerta e sotto copertura, da inventare giorno dopo giorno. Dal caos consueto e rassicurante della metropoli ai silenzi, alla imponente presenza delle Alpi. Il silenzio che lascia spazio all’ascolto della propria voce interiore. Una vita nuova in cui perdersi e ritrovarsi.

Vite in fuga è una storia universale e intergenerazionale, un drama dotato di assonanze con lo spirito drammatico eppure carico di potenzialità del tempo che stiamo vivendo. Perché chiunque - che sia coniuge, genitore, figlio - non potrà non chiedersi “Cosa succederebbe se capitasse a me, alla mia famiglia?

LA PRIMA SERATA

Primo episodio: “6 mesi prima”
Roma. Claudio Caruana è un dirigente del Banco San Mauro, travolto recentemente da uno scandalo finanziario di cui si sta occupando la magistratura. Durante la festa per il suo compleanno, Claudio scopre che il suo amico e collega Riccardo Elmi sta ricevendo delle minacce; il giorno dopo Riccardo viene ucciso. La vita della famiglia Caruana viene sconvolta quando Silvia e il figlio Alessio ricevono strane minacce, mentre Claudio è accusato dell'omicidio di Riccardo. Claudio si rende conto che qualcuno sta cecando di incastrarlo: anche la sua famiglia è in pericolo, perciò decide di accettare l’aiuto di Casiraghi, un ex agente dei servizi segreti, che proprio Riccardo Elmi gli aveva presentato. Casiraghi offre ai Caruana la possibilità di ricominciare da zero, fornendo loro nuove identità per poter andare altrove e ricominciare una nuova vita. I Caruana sono costretti a seguire il piano di Casiraghi, si fingono vittime di un incidente a bordo di un motoscafo e fanno sparire le loro tracce.

Secondo episodio: “Ortisei”
L'ispettrice Agnese Serravalle inizia ad occuparsi del caso Caruana, certa della sua colpevolezza. La famiglia Caruana comincia una nuova vita sotto mentite spoglie ad Ortisei, in Alto Adige. Ora si chiamano Marasco: Claudio si fa chiamare Giorgio, Silvia è Anna, Ilaria si fa chiamare Matilde e il nuovo nome di Alessio è Lorenzo. Sono momenti difficili per tutti, in particolare per i ragazzi, che hanno dovuto abbandonare amici e amori e non possono più contattarli. Silvia si fa forza, nella certezza che Claudio presto potrà dimostrare la sua innocenza, ma a smentirla c'è un video di una telecamera di sorveglianza che lo riprende all'ora del delitto, mentre entra nel palazzo in cui abitava Riccardo Elmi.