Instagram

1 milione per il debutto de IL MIRACOLO in Francia

Venerdì 11 Gennaio 2019


OTTIMO DEBUTTO IN FRANCIA PER LA PRODUZIONE ORIGINALE SKY “IL MIRACOLO”:

QUASI 1 MILIONE DI SPETTATORI SUL CANALE ARTE PER LA PRIMA PUNTATA DELLA SERIE CREATA E DIRETTA DA NICCOLO' AMMANITI

 

Milano, 11 Gennaio 2019 - Accolto da ottime recensioni, il debutto in Francia della serie originale Sky creata e diretta da Niccolò Ammaniti "IL MIRACOLO", andata in onda ieri sul Canale Arte, è stato premiato anche da ascolti record.

 

La prima puntata della serie, infatti, è stata vista ieri sera da 948.000 spettatori in prima serata, un risultato che vede triplicati gli ascolti medi del canale Arte in quella fascia oraria.

 

Accolta benissimo dalla stampa francesce - per Le Monde "Ammaniti è un nuovo autore che alza l'asticella molto in alto" e ritiene la serie "riuscitissima’“, per Umanité Dimanche Il Miracolo ha “un effetto pittorico sorprendente”, Telerama la reputa "una serie prodigiosa", per Tv Mag è "una favola contemporanea" e per Ouest France è "una serie intensa". Vincitrice di due premi al Series Mania (Premio della Giuria come Miglior Serie e Premio per il Miglior Attore Protagonista a Tommaso Ragno), la serie ha debuttato in Italia su Sky Atlantic l'8 Maggio 2018 (interamente disponibile ora su Sky Box Sets) ed è stata venduta da Fremantle in 18 Paesi.

 

Il Miracolo è una serie originale Sky in otto episodi prodotta da Mario Gianani e Lorenzo Mieli per Wildside, in co-produzione con Arte e Kwaï.

Niccolò Ammaniti è lo showrunner della serie di cui firma la sceneggiatura con Francesca Manieri, Francesca Marciano e Stefano Bises e la regia con Francesco Munzi e Lucio Pellegrini. Nel cast Guido Caprino (I Vicerè, Fai bei sogni, 1992, 1993, In Treatment), Alba Rohrwacher (La solitudine dei numeri primi, Hungry Hearts, Perfetti Sconosciuti, In Treatment, I fantasmi di Ismaele), Lorenza Indovina (La tregua, Un amore, Il passato è una terra straniera, Qualunquemente, Prima che la notte), Elena Lietti (La pazza gioia, Il rosso e il blu) e Tommaso Ragno (Io e te, 1992, 1993).