Instagram

La programmazione di BBC Knowledge fino al 7 dicembre

Martedì 04 Dicembre 2012
Questa settima BBC Knowledge, il canale tematico del gruppo BBC Worldwide disponibile in Italia su Mediaset Premium (canale 342), presenterà:

“La Grande Barriera Corallina”
In onda da giovedì 29 novembre alle 21:00
La serie continua ogni giovedì alle 21:00

Una delle meraviglie del mondo naturale, la Grande Barriera Corallina australiana è straordinariamente affascinante, con I suoi 2000 km di estensione è composta da 3000 sistemi corallini indipendenti e centinaia di isole. La Grande Barriera Corallina si inabissa nelle profondità dell'oceano per studiare i segreti di questo ecosistema: le sue origini, il suo funzionamento, le intricate relazioni tra i suoi abitanti e, infine, in che modo il cambiamento climatico potrebbe influire su di essa nel futuro. Mediante tecniche di ripresa e visive specializzate, questa straordinaria serie in tre puntate cattura la magia della barriera, come non l’avete mai vista prima.

La Grande Barriera Corallina mostra l’eccezionale struttura della barriera e il modo in cui sta cambiando costantemente, per rispondere al ritmo del clima, delle maree, del sole e della luna. Dalle tartarughe che migrano per migliaia di chilometri attraversando l’Oceano Pacifico, fino alle balene che ogni anno intraprendono un viaggio dall’Antartide, esistono creature che per raggiungerla percorrono enormi distanze.

Questo affascinante documentario a puntate rivela in che modo la barriera è collegata imprescindibilmente al resto del pianeta e, grazie all’impiego di fotografia subacquea d’avanguardia, è possibile ottenere una nuova prospettiva su questa meraviglia naturale.

“Strade pericolose”
Serie 2 – Da martedì 4 dicembre alle 21:00
La serie continua ogni martedì alle 21:00


Gli esseri umani hanno costruito strade in alcuni dei luoghi più improbabili, impervi e pericolosi del nostro pianeta. Ma cosa si prova ad attraversarle? Sei personaggi famosi scoprono e ci mostrano cosa vuol dire percorrerle nella serie Strade Pericolose, che ritorna in esclusiva su BBC Knowledge

Gli amici e comici Ed Byrne e Andy Parsons sfidano temperature di -50°C per percorrere la famigerata Strada delle Ossa in Siberia, attraversano terrificanti strade ricoperte di ghiaccio imparando presto le regole della strada da seguire in questa lontana regione: mai spegnere il motore e fare rifornimento in marcia. Più vanno avanti, più si rendono conto che questo viaggio è forse fuori dalla loro portata.

Nel Laos e in Vietnam, Sue Perkins e Liza Tarbuck percorrono il leggendario sentiero di Ho Chi Minh, una rete di strade pericolose scavate lungo i pendii delle montagne e nella giungla. Letteralmente tempestata di bombe inesplose risalenti alla guerra in Vietnam, questa è una delle strade più pericolose del mondo.

Nell’ultima puntata, i comici Hugh Dennis e David Baddiel in Etiopia affrontano 2.000 km di strade, sfidando letteralmente la morte, sulla rotta per Axum, la città dove si dice si trovi la leggendaria Arca dell’Alleanza. Lungo la strada devono confrontarsi con camionisti sotto l’effetto di stupefacenti, mancanza di carburante nel pieno della notte e un guasto disastroso. Sembra ci vorrà un miracolo per arrivare al traguardo, con l’aggravante di trovarsi in un Paese estremamente religioso.

Grazie alla piena immersione di sei celebrità nella vita vissuta dei vari Paesi, Strade Pericolose presenta un modo unico di esplorare le culture attraverso il loro sistema viario e la gente del posto che lo percorre.

“In orbita”

mercoledì 5 dicembre alle 21:00 – ultimo episodio

La rotazione della terra intorno al sole – un viaggio di 940 milioni di chilometri all’anno – è essenziale per la vita sul nostro pianeta: permette, infatti, l’alternarsi delle stagioni e il mutamento del clima che ne consegue. L’inclinazione terrestre di 23° rende possibile il cambiamento climatico. Senza di essa le regioni equatoriali sarebbero perennemente ‘arrostite’ dal sole, mentre quelle polari sarebbero sempre ghiacciate.

La prima puntata rivela il clima spettacolare e le grandi maree fra il mese di luglio e il solstizio invernale. Per mostrare come l’orbita terrestre influenzi seriamente la nostra vita, Kate Humble diviene per un attimo il pilota più veloce della Terra e Helen Czerski salta giù da un aeroplano.

Nella seconda puntata Kate avrà un incontro assai ravvicinato con il sole mentre Helen si recherà nel luogo dove, fra il mese di gennaio e l’equinozio di primavera, si concentrano alcune fra le più grandi e veloci bufere di neve al mondo.

Infine, nella terza puntata vedremo come appare la Terra tra l’equinozio di primavera e la fine di giugno. Mentre Kate ci rivela come la primavera scoppi in tutto il suo splendore nell’Artico, Helen insegue un tornado per spiegare in che modo l’inclinazione terrestre è responsabile del clima più estremo.

In orbita registra l’evoluzione della Terra durante la sua rotazione annuale intorno al sole, mostrando l’onnipotenza delle stagioni e il loro potere estremo tanto del creare quanto nel distruggere.

“Putin, la Russia e l’Occidente”
venerdì 7 dicembre novembre alle 21:00 – quarto ed ultimo episodio

Alla scoperta di come Vladimir Putin, un consumato politico con un passato nel KGB, sia diventato un prezioso alleato dell’Occidente. Dopo otto anni da Presidente della Russia e altri quattro da Primo

Ministro, Putin è rimasto saldamente aggrappato al potere, annunciando la sua intenzione di ritornare alla Presidenza. Senza battere ciglio ha dichiarato il suo partito, Russia Unita, quale vincitore delle elezioni parlamentari fra accuse di frode che hanno portato a grandi proteste di massa a Mosca e non solo.

In quattro affascinanti puntate, scopriremo perché Putin si allineò con l’Occidente in seguito all’attacco alle torri gemelle, con grande sorpresa del Cremlino, solo pochi mesi dopo aver avvertito gli USA sul Pakistan, Afghanistan e i Talebani. In più, l’ex presidente ucraino rivela, in un’intervista straordinaria, come nel 2004 riuscì a far eleggere il suo designato successore grazie all’aiuto di Putin e dei suoi consiglieri del Cremlino. E perché la Russia dichiarò guerra alla Georgia, alleato USA, nel 2008? Condoleezza Rice e l’ex segretario alla difesa Robert Gates rivelano come, durante il conflitto, Russia e USA furono ad un passo dalla guerra.

Nell’ultima puntata vedremo come Barack Obama ha intrapreso la lotta agli armamenti nucleari nel mondo portando dalla sua parte il nuovo Presidente russo Dmitry Medvedev e come il Cremlino ha fatto sì che Medvedev si mettesse da parte per far spazio a Putin, nominato nuovamente Presidente alle elezioni del 2012.