Instagram

Terza Stagione ep 13-23

Lunedì 10 Dicembre 2007
Episodio 3.13 - 61
Titolo Originale : The Man From Tallahassee
Titolo Italiano : L’uomo di Tallahassee

trasmesso in USA il :21 marzo 2007
trasmesso in Italia il : 21 gennaio 2008
 
Scritto da : Drew Goddard, Jeff Pinkner
Diretto da : Jack Bender

Guest Stars: Kevin Tighe (Anthony Cooper), Tania Raymonde (Alex), Nestor Carbonell (Richard Alpert), M.C. Gainey (Tom), Mira Furlan (Danielle Rousseau), Brian Goodman (Ryan Pryce), Cleo King (assistente sociale), Stephen Bishop (William Kincaid), Marlene Forte (detective Mason), Don Nahaku (detective Reed), Barbara Baehler (sig.ra Talbot), Patrick J. Adams (Peter Talbot)


Riassunto :
In un flashback, John viene intervistato da un’assistente sociale, che dovrà decidere se l’uomo potrà continuare a beneficiare degli assegni di stato. La signora gli chiede il nome, lo stato sociale, e la presenza di genitori in vita. John spiega di non aver mai conosciuto i suoi genitori, così la donna gli domanda se abbia mai preso in considerazione la possibilità di cercarli. Locke spiega che per lui non è rilevante, e l’assistente sociale si informa del suo appetito. L'uomo risponde che è tutto a posto, così la signora chiede come mai lui abbia smesso di chiedere il rimborso delle sue spese mediche. John racconta quindi di non essere più in terapia perché era una perdita di tempo, così la donna decide di bloccare gli assegni. Locke allora vuol sapere se è solo "temporaneamente" disabile: si scopre così che non è ancora paralizzato, ma soffre di depressione.
Nel suo appartamento, John è sorpreso da qualcuno che bussa alla sua porta: Peter Talbot gli chiede se conosce “Adam Seward”, che afferma di essere un imprenditore in pensione dell’Ontario e che ha proposto a sua madre di sposarlo. Seward altri non è che Anthony Cooper… Peter è riuscito a rintracciare Locke grazie alla cartella clinica di Seward, perché vuole scoprire se questi è un brav’uomo. John afferma che la donazione del rene era anonima, quindi non può aiutare il ragazzo.
Ad un negozio di fiori, Locke si confronta con il padre: vuole che annulli le nozze, perché Peter sta facendo indagini su di lui. Se non lo farà, lui racconterà alla signora Talbot la verità… Cooper accetta di annullare il matrimonio.
Tornato al suo appartamento, John incontra i detective Mason e Reed, che gli chiedono se conosce Peter Talbot: sanno che si è recato da lui, e lo informano che l’uomo valeva duecento milioni di dollari, ed ora è morto…
Locke va a cercare Anthony, chiedendogli se ha ucciso Peter Talbot. Cooper replica che la signora Talbot ha annullato le nozze a causa della morte del figlio, quindi lui non ci ha guadagnato nulla, poi lo invita a verificare la cosa chiamando la donna al telefono. Quando John si sporge per prendere la cornetta, Cooper lo colpisce facendogli infrangere la finestra: precipitando per otto piani, Locke cade a terra di schiena.
I detective interrogano John in ospedale: secondo loro Cooper è volato in Messico, ed ora è scomparso. Il terapista di Locke però li interrompe, e chiede al suo assistito di alzarsi dal letto: portando una sedia a rotelle aiuta il paziente a sedervisi. John sostiene di non farcela, ma il terapista lo rassicura: “Sei caduto dall’ottavo piano e sei sopravvissuto. Non voglio sentirti dire che non puoi farcela!”. John osserva i suoi piedi, immobili, e piange.
Sull’isola Locke, Sayid, Kate e Danielle osservano Jack e Tom giocare a palla, mentre Juliet li raggiunge. Rousseau scappa, mentre Locke trova una posizione dalla quale ha una visuale migliore. Juliet porta Jack a visitare Ben, che è su di una sedia a rotelle: l’uomo stringe la mano al medico.
Kate vuole salvare l’amico, ma Sayid vedendo la scena ipotizza che forse lui non voglia essere salvato. Kate ribatte che magari l’hanno drogato, ma John suggerisce di aspettare il buio e poi sincerarsene parlando direttamente con lui.
Quella notte, Juliet accompagna Jack nella sua stanza. Poco dopo la spedizione di salvataggio entra in azione: Sayid di fronte, John dal retro e Kate dalla porta di lato. La ragazza raggiunge l’amico, che sta suonando il piano: lui si blocca e le chiede di andarsene, facendole notare le telecamere. Alcune guardie però la bloccano, e anche Sayid viene portato dentro: quando viene chiesto loro se ci sono altre persone, i due rispondono che sono soli.
Ben è sveglio, nella sua stanza. L’uomo chiama Alex, ma viene sorpreso da John, che intende venire a conoscenza del nascondiglio del sottomarino. Ben ovviamente finge di non saperne nulla, ma Locke menziona Mikhail Bakunin... Alex entra nella stanza, e John la spinge in un armadio; purtroppo però anche Tom li raggiunge, e informa Ben che Kate e Sayid sono stati catturati, poi se ne va. Ben chiede a Richard Alpert di portare lì “l’uomo di Tallahassee”, mentre Locke chiede ad Alex di portargli lo zaino di Sayid.
Ben chiede di essere aiutato a salire sulla sua sedia a rotelle, ma John all’inizio è riluttante. Ben allora chiede all’ospite come pensa di poter pilotare un sottomarino, e poi cerca informazioni in merito al contenuto dello zaino: deduce che si tratta di esplosivo prelevato dalla stazione Fiamma, con il quale intende far saltare in aria il sottomarino. “Ti conosco, John Locke”, afferma Ben, e procede descrivendo la vita del suo interlocutore: ha passato quattro anni su di una sedia a rotelle, e sa bene come ci è finito. Ben chiede quindi se fa male, e Locke replica: “Ho sentito la schiena spezzarsi… Tu che ne pensi?”.
Lost L’uomo di Tallahassee Kate viene condotta in una stanza. Mentre sta tentando di liberarsi, Tom la raggiunge: è con Jack, e lo invita a stare attento perché la stanza è spiata. Jack informa Kate che quello è il luogo dove vivono, e che le persone rapite (compresi i bambini) stanno bene, ma Kate vuol sapere perché lui si comporta in quel modo. Il medico ammette di aver stretto un patto con gli Altri, se ne potrà andare a casa. Ovviamente le promette di tornare per liberarla, ma in quel momento Juliet li raggiunge: partiranno il mattino successivo.
Ben è molto interessato dalla guarigione miracolosa di John, e gli domanda se è stata immediata. Locke di contro gli chiede come mai non sia successa la stessa cosa a lui, e perché si sia ammalato, ma Ben risponde con un’altra domanda: “Vuoi distruggere il sottomarino perché temi che andandotene tornerai sulla sedia a rotelle?”.
Alex va a prendere lo zaino da Ryan, che è l’incaricato alla sorveglianza di Sayid. Questi le dice che assomiglia molto a sua madre, ma Alex ribatte che sua madre è morta. Sayid replica che è certo quella sia la storia che le hanno raccontato, ma Brian lo colpisce per evitare che dica qualcos’altro.
Locke chiede da dove derivi l’elettricità che mantiene attive le stazioni, e Ben fa una battuta sui criceti: il capo degli Altri cerca di convincere l’ospite a non danneggiare il sottomarino, perché quest’azione gli costerebbe problemi con gli Altri. Lui è nato sull’isola, ma molti del suo gruppo non lo sono, e il sottomarino li aiuta a rimanere perché comunque sanno che hanno sempre un mezzo per andarsene. Ben quindi promette di mostrargli alcune cose che muore dalla voglia di vedere, e suggerisce che l’isola contenga una sorta di scatola gigante che realizza tutti i desideri. Locke allora gli consiglia di chiedere all’isola un nuovo sottomarino: Ben è un ipocrita, dato che usa elettricità e pistole… Linus allora gli domanda come fa a pensare di conoscere l’isola meglio di lui, ma John spiega che lui non è più su di una sedia a rotelle, mentre Ben sì.
Alex torna con lo zaino, e Locke chiede di essere condotto al sottomarino. Ben gli chiede ancora qualche momento, e gli rivela l’accordo stretto con Jack: il sottomarino non potrà mai più ritornare dopo la sua partenza, perché un’anomalia ha distrutto le loro comunicazioni. Nonostante questo Alex scorta John, affermando che il padre lo sta manipolando: raggiunto il porto, Locke entra nel sottomarino vuoto e si guarda attorno, accendendo le luci. Nascosta tra gli alberi, intanto, Danielle osserva la figlia.
Ben viene interrotto da Jack e Juliet mentre si trova a casa sua: il medico chiede un favore, vuole che gli amici vengano rilasciati dopo la sua partenza. Ben accetta, stringendo la mano del medico e dando la sua parola, li rilascerà appena Jack sarà partito. Juliet lo ringrazia per aver mantenuto la promessa.
Locke lascia il sottomarino, ma viene raggiunto da Ryan e da altre guardie, che accompagnano Jack e Juliet. John si scusa con il medico, mentre il sottomarino esplode.
Più tardi, John si trova legato in una stanza. Ben e Richard entrano, e Locke afferma di aver capito che Linus voleva che lui distruggesse il sottomarino. Ben conferma che John ha fatto avverare il suo sogno di non permettere la partenza di Jack… John allora chiede informazioni in merito alla scatola magica, e Linus replica che gli mostrerà cosa ne è uscito, ma prima gli domanda come si è sentito quando suo padre ha cercato di ucciderlo: secondo lui John ha paura di Cooper, e l’isola è un luogo dove l’uomo non potrà mai arrivare. Locke ha una sorta di contatto con l’isola, e questo lo rende molto importante…
Finalmente l’uomo di Tallahassee viene mostrato: quando Ben apre la porta, si vede Anthony Cooper, legato e pesto.


Curiosità :
Gli avvenimenti di questo episodio hanno luogo il 10 dicembre 2004.
Il titolo originale dell'episodio doveva essere "Last man standing", poi è stato cambiato in "The man from Tallahassee", che deriva da una frase di Ben pronunciata nell'episodio.
Terry O'Quinn ha ottenuto una nomination agli Emmy come miglior attore non protagonista in un drama per la performance di quest'episodio.
Durante la stesura del copione, gli sceneggiatori dello show hanno discusso molto per decidere l'altezza della caduta di John: doveva essere molta, ma non tale da ucciderlo. Uno degli sceneggiatori allora ha raccontato la storia di un uomo di Toronto che è caduto da quindici piani, anche lui attraverso una finestra.
Questo non è il primo episodio a terminare con qualcuno che dice la parola "Papà?". In questo caso è John, sorpreso di vedere Cooper; nell'episodio 2x09 Walt attraverso il computer pone la stessa domanda, mentre Michael è seduto alla tastiera.
Locke è rimasto paralizzato quattro anni prima dell'incidente aereo. 4 è uno dei numeri maledetti.
Quando Cooper tenta di truffare i Talbot, racconta di essere un ex imprenditore dell'Ontario. Anche Ethan, il rapitore di Claire, raccontò di essere dell'Ontario; pure Nathan, uno dei sopravvissuti della sezione di coda, era canadese.
 
 
Episodio 3.14 - 62
Titolo Originale : Exposé
Titolo Italiano : Exposé

trasmesso in USA il : 28 marzo 2007
trasmesso in Italia il : 21 gennaio 2008
 
Scritto da : Edward Kitsis, Adam Horowitz
Diretto da :Stephen Williams

Guest Stars: Daniel Roebuck (dr. Leslie Arzt), Jacob Witkin (Howard L. Zukerman), Billy Dee Williams (sig. LaShade), William Mapother (Ethan Rom), Maggie Grace (Shannon), Ian Somerhalder (Boone)

Riassunto :
Vestiti corti, musica martellante, una folla di uomini eccitati che sventola in aria delle banconote… E’ un locale di spogliarelli, e la stripper di turno è Nikki! La ragazza, durante lo spettacolo, nota un uomo che si infila nel retro del locale, così scende dal palco e lo affronta; viene però colpita da una pallottola, e muore… Qualcuno grida “Taglia”, e si scopre che Nikki non è affatto una stripper, ma un’attrice: è sul set dello show “Exposé”, che si gira a Sydney. Nikki, guest star dell’episodio, ha una relazione con l’anziano produttore esecutivo della serie, Howard L. Zuckerman, il quale è sposato e molto, molto ricco.
Sull’isola, Nikki corre attraverso la giungla, e poi velocemente sotterra qualcosa nel terreno. Alla fine, zoppicando, giunge fino alla spiaggia, collassando ai piedi di Hurley e Sawyer, che stanno giocando a ping-pong: riesce soltanto a mormorare qualche parola, poi si blocca e Hurley si rende conto che è morta.
Sawyer e Hurley iniziano ad investigare, e scoprono poco lontano il corpo senza vita di Paulo. Per questo perquisiscono la tenda dei due alla ricerca di qualche indizio, e trovano una collezione di insetti: Charlie li informa che erano del dottor Arzt. Sawyer inoltre rinviene un walkie talkie, molto simile a quelli che anche gli Altri possiedono: questo significa che la coppia lavorava con i loro nemici? Hurley non ne è convinto, ma Sun ricorda loro che qualche tempo prima fu rapita: se non fosse riuscita a scappare, gli Altri l’avrebbero uccisa. Charlie sa che quella non è la verità, dato che è stato proprio lui a fingere di rapirla… Sawyer però cerca di calmarli, affermando che farà un controllo del territorio; quando tira fuori la sua pistola, però, Hurley si insospettisce.
Hurley chiede a Desmond di usare i suoi poteri per capire chi ha ucciso Nikki e Paulo. Desmond replica che non funziona così, ma aggiunge anche di aver visto Nikki litigare con Sawyer quella mattina, esattamente poco prima della sua morte. Hurley allora racconta a Charlie e Sun la sua teoria… Sun afferma che Sawyer non è un assassino, secondo lei sono stati gli Altri. Sentendosi colpevole, Charlie decide di confessarle che fu lui a rapirla: Sun è sconvolta, così Charlie le spiega perché lo fece. Mentre l’orrore si impadronisce della donna, questa decide semplicemente di andarsene.
Sawyer spiega di aver litigato con Nikki perché la ragazza voleva una pistola. Lui però non gliel’ha data, e lei è andata su tutte le furie… Non l’ha raccontato prima perché aveva notato della terra sotto le unghie del cadavere, capendo che aveva seppellito qualcosa: dà così a Sun un sacchettino pieno di diamanti. Mentre Sawyer scava le tombe, Sun lo informa di essere a conoscenza che fu lui l’ideatore del suo rapimento: l’aria si fa tesa, e l’uomo chiede se lo racconterà a Jin. Sun risponde di no, se lo facesse sarebbero costretti a scavare un’altra tomba. Infine lo schiaffeggia duramente e se ne va.
In un altro flashback, ottantaquattro giorni prima di quel momento, Nikki sta facendo colazione con Zuckerman. Questi le presenta il suo nuovo chef, Paulo: sembra sia la prima volta che i due si incontrano, ma improvvisamente Zuckerman cade, morto. Paulo l’ha avvelenato! In realtà i due giovani sono amanti, e hanno concepito un piano per uccidere il produttore e rubare i suoi diamanti. Presa la chiave attorno al collo del cadavere, Nikki si reca nella stanza accanto e, aperta la cassaforte, preleva le pietre preziose.
Ottanta giorni prima, attendendo il loro volo, Paulo nasconde i diamanti in una borsa Exposé. Notano quindi Shannon e Boone alla ricerca di un tavolo nel bar dell’aeroporto: Shannon come di consueto è villana e maleducata, mentre Boone si scusa con loro per il suo comportamento. Nikki fa promettere a Paulo che non finiranno mai per diventare come quei due…
Dopo il disastro aereo, Nikki cerca febbrilmente Paulo. Trovatolo gli chiede dei diamanti, dimostrando nessuna preoccupazione per la sua salute… Paulo però non ha idea di dove sia finita la borsa.
Settantacinque giorni prima, Nikki e Paulo scavano tra i bagagli alla ricerca dei diamanti. Incontrano Ethan, che consiglia loro di cercare il bagaglio nella giungla, più lontano. Inoltratisi nella vegetazione, i due sentono Jack pronunciare un discorso…
Lost ExposéCinquantasette giorni prima, il dottor Arzt mostra a Nikki l’ultimo ragno che ha scoperto, da aggiungere alla sua collezione: si tratta del latrodectus regina, il pericoloso ragno-medusa. Nikki flirta un po’ con lui, e l’uomo le disegna una mappa per aiutarla a trovare il suo bagaglio. Usando la cartina, i due amanti setacciano la giungla alla ricerca dei diamanti, e si imbattono nell’aereo nigeriano precipitato sulla cima di un albero. Sotto scoprono una botola: è la stazione Perla.
Quarantotto giorni prima, Nikki apprende che Sawyer e Kate hanno trovato una valigia piena di pistole, e porta Paulo alle cascate. Lui si tuffa e trova il bagaglio che cercava, ma mente alla compagna dicendo che non c’è nulla.
Trentun giorni prima, Paulo nasconde le gemme nella stazione Perla, dentro il bagno. Mentre sta per andarsene Ben e Juliet entrano nella stazione, così lui si nasconde osservandoli. Ben usa i monitor per mostrare a Juliet chi sia Jack: lui riuscirà a convincere il chirurgo ad operarlo, sfruttando i suoi punti deboli.
Nove giorni prima John, Desmond, Nikki e Paulo si trovano alla stazione Perla. Paulo finge di dover usare il bagno, ma in realtà riprende i diamanti.
Quella mattina… Nikki scopre che il compagno ha i diamanti, e il suo lato più freddo, manipolatore e assassino emerge: con Paulo si addentra nella giungla, e poi fa in modo che un ragno-medusa lo morda. Paulo viene paralizzato, il veleno non lo ucciderà ma lo farà sembrare morto per un po’. All’improvviso la ragazza sente alcuni rumori: è il mostro di fumo, ma lei si guarda attorno senza vedere nulla. Paulo le fa segno di guardare in basso, e sulla sua caviglia c’è un altro ragno-medusa che le cammina addosso e poi la morde. Il suo destino è segnato, così la ragazza immediatamente si mette a corre, nascondendo i diamanti per quando l’effetto del veleno sparirà. Alla fine raggiunge la spiaggia e cade ai piedi di Hurley e Sawyer, cercando di spiegare loro l’accaduto: purtroppo non ci riesce, e i due si convincono che sia morta.
Nel presente si tengono i funerali della coppia. Sawyer getta i diamanti sopra i due cadaveri, mentre lui ed Hurley li seppelliscono. Nikki però apre gli occhi, ma nessuno se ne accorge e la sabbia la ricopre totalmente.


Curiosità :
Musica dell'episodio: la canzone che si sente mentre Nikki fa lo spogliarello è "Rump Shaker" dei Wreckx-N-Effect.
Gli avvenimenti di questo episodio hanno luogo l'11 dicembre 2004.
In quest'episodio due protagonisti muoiono insieme. E' la seconda volta che accade in Lost, è già successo nell'episodio 2x20.
Questo è l'ultimo episodio per Kiele Sanchez e Rodrigo Santoro da protagonisti.
Quando Nikki lancia il ragno contro Paulo, e quest'ultimo viene morso sul collo, l'uomo continua a parlare e a muoversi per un paio di minuti. Quando invece Nikki viene morsa alla caviglia subito si vedono gli effetti. Sarebbe dovuto succedere il contrario, dato che i morsi hanno colpito due zone diverse del corpo...
Mentre Nikki e Paulo bevono champagne in aeroporto, Shannon e Boone arrivano litigando. Il bicchiere di Paulo, da pieno, d'improvviso diventa pieno per meno della metà. Quando Boone e Shannon se ne vanno, il bicchiere è ancora pieno.
 
 
Episodio 3.15 - 63
Titolo Originale : Left behind
Titolo Italiano : Abbandonate

trasmesso in USA il : 4 aprile 2007
trasmesso in Italia il : 21 gennaio 2008

Scritto da : Elizabeth Sarnoff, Damon Lindelof
Diretto da : Karen Gaviola

Guest Stars: Shawn Lathrop (agente federale), Bill Ogilvie (uomo), Andrew Meader (Johnny), Fredric Lane (sceriffo Mars), Beth Broderick (Diane), Kim Dickens (Cassidy)

Riassunto :
Kate è seduta in una stanza, attendendo pazientemente l’opportunità di scappare. Nota una figura muoversi fuori dalla finestra, così decide di spostarsi velocemente dietro alla porta, tenendo in mano un bastone. Juliet entra nella stanza con un piatto di cibo, ma Kate la colpisce; tuttavia la dottoressa riesce facilmente a spingerla a terra. “Ti stavo solamente portando qualcosa da mangiare”, afferma Juliet, e poi se ne va.
In un flashback Kate si trova in Iowa, ed è in piedi vicino al suo ultimo mezzo di fuga, caricato su di un carro attrezzi. Il meccanico, Johnny, informa la ragazza che ci vorranno due o tre giorni per ripararlo, ma Kate è incredula che ci voglia così tanto. “Benvenuta in Iowa”, replica il ragazzo… Kate si presenta con il nome di Lucy, poi Johnny traina il veicolo alla pompa di benzina del paese. Lì Kate incontra una donna che cerca di vendere alcune collane ad un cliente della pompa: è Cassidy, l’ex fidanzata di Sawyer, nonché madre di sua figlia Clementine. Il cliente è molto sospettoso in merito ai gioielli, e afferma di voler chiamare la polizia: Kate a questo punto diventa nervosa, così si avvicina ai due e finge che il padre possieda una gioielleria, affermando che lei sa riconoscere i falsi. Si offre poi di acquistare una delle collane per sessanta dollari, così il cliente si tranquillizza ma alla fine decide di non acquistare nulla. Mentre questi si allontana, Kate chiede a Cassidy di riavere il denaro. “Perché mi hai aiutata?”, domanda la truffatrice. “Sono solamente una ragazza che aiuta un’altra ragazza”, replica Kate. Cassidy capisce però che la sua interlocutrice non voleva che la polizia fosse coinvolta, e le offre un passaggio in città.
Kate sta giocando da sola a backgammon quando viene raggiunta da Locke: è stato picchiato e la sua mano destra è bendata, segno che la sua recente avventura con il sottomarino ha portato a delle conseguenze spiacevoli. John ammette di essere al momento un prigioniero, ma è venuto a salutarla perché a breve lascerà l’isola con gli Altri. La informa inoltre che Jack non è partito, e che rimarrà con lei; Kate però cerca di metterlo in guardia, gli Altri non lo riporteranno mai a casa. Locke se ne rende conto, ma non intende tornarci: ha cercato però di dire ai carcerieri che Kate è una ragazza buona, affidabile, onesta e intelligente, ma gli Altri lo hanno informato del suo passato e si è reso conto che non sono dei tipi avvezzi al perdono.
Alla spiaggia, Hurley avvicina Sawyer mentre quest’ultimo cammina sul bagnasciuga, e gli dà un calcio su un piede. Sawyer si arrabbia, ma Hurley gli chiede di fingere che non stiano parlando, e lo informa che ci sono in giro delle chiacchiere su di lui, tutti sono convinti che centri con la morte di Nikki e Paulo: il giorno successivo voteranno per decidere se bandirlo dalla spiaggia. Hurley però è convinto che le cose possano cambiare se Sawyer si impegnerà per fare ammenda… Ovviamente Sawyer non è entusiasta dell’idea, ma Hurley cerca di ricordargli che ci sono dei lati positivi nel fare parte della società che hanno creato. Il truffatore si allontana, non intende sentir di nuovo parlare di queste cose.
Kate si risveglia sul pavimento, e osserva quel che è rimasto del sandwich portatole da Juliet prima di iniziare a mangiarne un po’. Improvvisamente nota dei movimenti all’esterno dell’edificio, e vede alcune persone mentre si preparano ad andarsene, portando con loro delle maschere a gas. Mentre un gruppo passa accanto alla stanza qualcuno le getta una bomba fumogena: lei la calcia via, ma il gas in breve riempie l’ambiente e Kate perde conoscenza.
In un altro flashback, Cassidy chiede a Kate come si chiama, ma questa si presenta nuovamente come Lucy. Cassidy capisce subito che si tratta di un nome falso, e Kate alla fine le confessa che qualche mese prima ha ucciso il suo patrigno e poi è scappata dallo sceriffo che l’aveva arrestata per quel crimine. L’omicidio è stato compiuto perché il patrigno era una persona cattiva… Kate poi è tornata in Iowa per parlare con la madre, ma Cassidy l’avvisa che i federali sicuramente piantonano la donna ventiquattro ore su ventiquattro: si offre quindi di aiutarla a trovare un modo per farle visita. “Mi sono innamorata dell’uomo sbagliato, e gli ho dato tutti i miei risparmi. Lui mi ha truffata, e messa in imbarazzo. Era una persona cattiva, quindi ti aiuterò ad incontrare tua madre, Lucy, perché almeno una di noi merita qualcosa di buono”.
Kate si risveglia nel bel mezzo della giungla, e si rende ben presto conto di essere ammanettata a Juliet...
Alla spiaggia Sawyer pesca, e nota poco lontano Sun e Jin mentre fanno lo stesso. Sorride quindi a Sun, ma lei lo ignora: “Non avrò il voto dei coreani”, mormora tra sé. In seguito riesce a prendere un pesce e cerca di sventrarlo, ma capisce subito di non sapere come fare… Per questo cammina verso Hurley e ammette di voler cambiare, per evitare di essere cacciato dal gruppo.
Nella giungla, Kate nota un coltello nella tasca di Juliet: senza farsi notare lo prende, ma quando sta estraendo la lama la dottoressa si risveglia. Kate allora tenta di far scattare la serratura delle manette con il coltello, ma non ci riesce… Juliet le racconta che una bomba fumogena è entrata nella sua stanza mentre preparava il tè, e sembra veramente non sapere cosa ci facciano lì, legate nel mezzo della giungla. Kate nota che l’interlocutrice si riferisce agli Altri dicendo “loro”, e questo la fa arrabbiare: “Dici ‘loro’ come se non fossi stata tu a rinchiudermi in una gabbia, e ad osservarmi mentre spaccavo le rocce tutto il giorno!”. Aggiunge poi che gli Altri se ne sono andati dal campo portandosi dietro le loro cose, ma Juliet afferma di non sapere che stessero per andarsene, o dove si siano diretti. “Benvenuta nel fantastico mondo del non sapere cosa diavolo stia succedendo”, le mormora Kate.
Nel passato, Kate si dirige verso una casa e bussa alla porta. Sua madre, Diane, apre, ma dietro di lei ci sono lo sceriffo e cinque altri agenti. Lo sceriffo la immobilizza, ma ben presto si rende conto che non ha di fronte Kate, ma Cassidy, travestita da venditrice di Bibbie. Kate osserva la scena dall’altra parte della strada, e sembra piuttosto allarmata dai modi di fare dello sceriffo. Più tardi Cassidy arriva al motel dove alloggia l’amica, dopo essere stata interrogata: vuole avvisarla che lo sceriffo è veramente intenzionato a trovarla, e vuole saperne di più in merito alla situazione prima di essere troppo coinvolta. Kate le spiega che il patrigno si ubriacava e picchiava sua madre, così lei ha incendiato la casa: ha fatto in modo che l’esplosione sembrasse una perdita di gas, dopo aver stipulato una polizza assicurativa sulla casa e sulla vita del patrigno, così da sistemare la madre per la vita. Tuttavia Diane denunciò Kate, scegliendo il patrigno: la ragazza vuole sapere come mai. Cassidy decide di continuare ad aiutare la fuggitiva.
Quella notte, nella giungla, Kate cerca il sentiero che possa riportarle al campo degli Altri. Juliet però si rende conto che sta per piovere, perciò farebbero meglio ad attendere il mattino; Kate non è d’accordo: “Perché ci avrebbero ammanettate insieme e poi condotte in mezzo alla giungla?”, domanda. “Ben è un patito dei giochi psicologici”, replica la dottoressa. Improvvisamente però inizia a piovere, e Juliet chiede se Kate ha intenzione di tornare al campo per cercare Jack. “Ero lì quando ti ha detto di non tornare indietro, e ora che hai rovinato le sue possibilità di andarsene dall’isola…”, mormora Juliet, ma non può continuare perché Kate le dà un pugno in faccia. Le due lottano per un po’, ma alla fine Kate accidentalmente le sloga la spalla. Le due non possono discutere molto perché improvvisamente il mostro di fumo inizia a ruggire nell’oscurità. “Che diavolo è quello?”, grida la dottoressa. Le due si alzano ed iniziano a correre tra gli alberi, mentre il mostro le insegue; poco dopo una luce illumina il viso di Juliet e non si odono più i ruggiti del mostro.
Lost Abbandonate Alla spiaggia, Sawyer e Hurley osservano Claire mentre prepara Aaron per la notte: secondo Hurley Claire è molto influente all’interno della comunità, per cui se Sawyer riuscisse ad averla dalla sua parte le cose sarebbero più semplici, dovrebbe mostrare interesse nel bambino. Sawyer non è molto entusiasta dell’idea, dato che Aaron per lui è solo un fastidio che piange sempre e puzza, ma l’amico lo sgrida chiedendogli di evitare il suo solito sarcasmo e gli consegna una coperta per il piccolo. Sawyer la porta a Claire e cerca di fare un complimento al bimbo, ma non riesce ad andare oltre il: “Non è così rugoso come un paio di settimane fa…”. Claire ride, e Sawyer le dà la coperta.
Nel frattempo, Kate è sconvolta dalla sorpresa di Juliet nei confronti del mostro, e le chiede se quella è la prima volta che lo vede. Juliet replica di sì, da quando si trova sull’isola non ha mai visto una cosa del genere; domanda poi alla compagna di risistemarle la spalla. Kate non vuole, così la dottoressa la incolpa nuovamente di aver impedito a lei e a Jack di andarsene dall’isola, ma Kate replica che Jack non voleva che tornasse a prenderlo perché temeva che rischiasse la vita nell’impresa. Juliet allora la informa delle telecamere delle gabbie, Jack ha visto le sue performance con Sawyer: “La ragione per la quale Jack ti ha chiesto di non tornare indietro non è perché temeva per la tua vita, è perché gli hai spezzato il cuore!”. Kate è furibonda, e risistema la spalla di Juliet senza preavviso: il grido di quest’ultima si spande per la giungla.
 Il mattino successivo Sawyer si sveglia presto per aiutare Desmond a cacciare i cinghiali. Ovviamente Desmond non è uno sciocco, e capisce che c’è qualcosa sotto, così Sawyer afferma che il suo obiettivo è cambiare l’opinione che le persone hanno di lui. Dato che la politica si basa sui favori e sui soldi, e dato che questi ultimi sull’isola non valgono nulla, lui darà qualcosa che serve alle persone, nel caso specifico… il cibo.
Kate, ancora legata a Juliet, si risveglia: le due decidono di muoversi.
Nel passato Cassidy mangia nel café dove lavora Diane, e tenta di rovesciare la zuppa sul suo grembiule. Dopo esserci riuscita Diane è costretta ad entrare nella toilette per pulirsi, e Kate la sorprende alle spalle: quando la ragazza le chiede come mai l’abbia denunciata, Diane replica che non si può scegliere chi si ama, e lei amava suo marito, ma Kate l’ha bruciato vivo. La giovane insiste nel sostenere che l’ha fatto per la madre, ma Diane ribatte che invece l’ha fatto per se stessa: promette di non avvisare la polizia che lei è stata lì, ma se la rivedrà ancora, la prima cosa che farà sarà chiamare aiuto.
 Kate chiede a Juliet se Jack le ha detto che lei gli ha spezzato il cuore, ma la dottoressa replica che non era necessario. Kate afferma che la compagna non sa nulla di lui, ma Juliet ribatte di aver visto la sua scheda, e conosce un sacco di cose su di lui, incluso il fatto che era sposato, con chi, e perché ha divorziato. Improvvisamente le due sentono nuovamente il mostro avvicinarsi, così scappano, ma dopo poco raggiungono il bordo del sistema di difesa dell’isola. Kate entra nel panico, ma Juliet insiste nel sostenere che il sistema è disattivato: la prima non si fida, così la dottoressa toglie le manette, raggiunge il primo pilone disponibile e apre il pannello di controllo. Kate supera la linea di entrata dopo che la compagna ha digitato un codice nel pannello, poi il mostro si scontra con le sbarre e alla fine se ne torna nella giungla. Juliet commenta che nonostante non sappiano cosa sia, almeno ora hanno scoperto che non gli piace il sistema di difesa… Kate però è furibonda perché Juliet aveva le chiavi delle manette, così questa cerca di spiegare che non le ha tirate fuori prima perché è stata abbandonata dalle persone con cui ha vissuto per ben tre anni, e voleva convincerla di essere entrambe sulla stessa barca, così Kate non l’avrebbe abbandonata anch’essa… Kate non è persuasa ed entra nella giungla da sola, Juliet la segue.
 Alla spiaggia, Sawyer cucina il cinghiale con la birra della Dharma, mentre i compagni si godono il barbecue. Sawyer parla con Charlie, e menziona l’incontro che organizzeranno quella sera per votare il suo allontanamento. Charlie però non ne sa nulla, così Sawyer confronta Hurley: l’ha ingannato perché fosse gentile con gli altri! Hurley ribatte che ora è lui il leader, dato che gli altri sono tutti temporaneamente lontani: tutti i naufraghi volevano che lui li guidasse durante la brutta avventura di Nikki e Paulo. Sawyer sostiene di non voler essere il loro leader, ma l’amico spiega che nemmeno Jack secondo lui voleva esserlo, ma è stato costretto dalle circostanze.
Kate e Juliet raggiungono il campo degli Altri, ma il posto ora è deserto. Juliet va alla ricerca di Sayid, mentre Kate si dirige alla casa di Jack: entrata, trova il medico senza conoscenza, sul pavimento. Kate si incolpa per tutte le cose che sono accadute, ma Jack le chiede subito se anche Juliet se n’è andata con gli Altri. La giovane replica di no, hanno abbandonato anche lei, e poi chiede cosa faranno. Jack spiega che ora torneranno alla spiaggia.
In un flashback, Cassidy riporta Kate alla stazione di servizio, per riprendersi l’auto. La ragazza allora le chiede qualche informazione sull’uomo che l’ha ingannata, e Cassidy racconta di essere incinta di suo figlio, e di esserne ancora innamorata. Kate allora le domanda come mai non abbia chiamato la polizia, e Cassidy replica: “Perdonerai mai tua madre per aver chiamato la polizia?”. Kate spiega che non lo farà mai, e la compagna annuisce.
Al campo degli Altri, Jack e Kate recuperano Juliet e Sayid: il medico informa gli altri che Juliet tornerà con loro.


Curiosità :
Musica dell'episodio: mentre l'auto di Kate viene trainata, si sente la canzone "Walking after midnight" di Patsy Cline.
Il titolo dell'episodio fa riferimento a quanto accaduto a Juliet e Kate, che sono state abbandonate (left behind) dagli Altri.
Gli avvenimenti di questo episodio hanno luogo l'11, il 12 e il 13 dicembre 2004.
Piccolo errore: quando Juliet e Kate si stanno nascondendo dal mostro, in un'inquadratura si nota (dal punto di vista del mostro) un uomo con una maglietta rossa nella parte sinistra dello schermo.
La stanza in cui è segregata Kate contiene tra gli altri il gioco "Mouse Trap", che Locke disse essere il suo favorito quand'era bambino.
 
 
 
Episodio 3.16 - 64
Titolo Originale : One of us
Titolo Italiano : Una di noi

trasmesso in USA il :18 aprile 2007
trasmesso in Italia il : 28 gennaio 2008

Scritto da : Carlton Cuse, Drew Goddard
Diretto da :Jack Bender

Guest Stars: Nestor Carbonell (Richard Alpert), Andrew Divoff (Mikhail Bakunin), Tyrone Howard (guardia dell'aeroporto), Joah Buley (uomo), Brett Cullen (Goodwin), William Mapother (Ethan Rom), Robin Weigert (Rachel)

Riassunto :
Kate, Sayid, Juliet e Jack si mettono in marcia per tornare al campo base, sulla spiaggia. Giunta la notte, il gruppo decide di fermarsi, così Jack spiega a Kate di aver fatto un patto con Ben: ha abbassato la testa e fatto quello che gli chiedevano, senza domande, e ha avuto salva la vita. Sebbene il medico le stia parlando, Kate si rende ben presto conto che c’è una certa distanza emotiva tra loro… Sayid intanto cerca di interrogare Juliet, ma Jack lo prega di lasciarla in pace, dato che ora è sotto la sua tutela. Juliet, ringraziandolo, gli confessa di essere piuttosto nervosa al pensiero di entrare a far parte del loro gruppo.
Nel passato, Juliet arriva ad un aeroporto privato. Richard Alpert e Ethan Rom sono lì per scortarla durante il suo viaggio, è una misura di sicurezza; il medico a questo punto saluta la sorella Rachel, promettendole di tornare prima della nascita del nipotino. Nel terminal, Ethan ispeziona le valige di Juliet, affermando che è routine; Richard intanto versa del sedativo in un bicchiere di succo d’arancia, che poi dà alla passeggera: alcune persone non riescono a sopportare il viaggio, per cui è più semplice se dormono. Juliet però ribatte che accetta l’aver dovuto firmare un sacco di documenti, il non poter parlare con nessuno per sei mesi, e il fatto che nessuno abbia mai sentito parlare della Mittelos BioSience, ma... Alpert la interrompe, spiegando che ha accettato tutto ciò perché in cuor suo sa che la stanno conducendo in un posto speciale: Juliet ha un dono, e non è forse tenuta a farne un uso significativo per tutti? La donna beve il suo succo d’arancia e perde i sensi… Si riprende molto più tardi, legata in una stanza del sottomarino, ed Ethan la libera: seguendolo attraverso il sommergibile, la dottoressa intravede dall’oblò una strana isola.
Alla spiaggia, Charlie sente che Aaron sta piangendo, e sveglia Claire. La ragazza però afferma di non sentirsi bene, così il musicista si offre di prendersi cura del bambino. Sawyer poi vede Jack, Kate e Sayid tornare, e tutti sono entusiasti di riabbracciare i loro amici. L’uomo però nota anche Juliet, e non è molto felice nel rivederla… Hurley più tardi inizia una conversazione con la nuova arrivata, e la donna si rende conto che il ragazzo è stato mandato da lei per tenerla d’occhio. Hurley però ribatte che l’ultimo degli Altri infiltratosi tra loro, Ethan, ha finito con l’essere ucciso e seppellito…
In un flashback, Juliet parla con Ben: secondo lei le complicanze della gravidanza sono insorte al concepimento, per cui non c’è nulla che possa fare, a meno che non portino la donna via dall’isola. Ben però replica di no, così Juliet afferma di aver terminato il suo lavoro, ha fatto tutto quanto era in suo potere: ora vuole tornare a casa, dato che Rachel partorirà entro tre mesi. Ben la informa allora che non sarà così, il cancro di Rachel si è manifestato di nuovo, e lei morirà… Juliet è sconvolta, ma Ben le promette di offrire le migliori cure a Rachel se rimarrà con loro. Juliet vuole sapere come farà, ma Ben risponde che Jacob se ne occuperà di persona.
Al campo, Jack informa tutti che si fida di Juliet, e questo deve bastare. Sayid però gli ricorda che non è sufficiente, ma il chirurgo si difende per il tempo passato tra gli Altri affermando che stava cercando di trovare una via per lasciare l’isola. Claire all’improvviso sviene, e Juliet prende da parte Jack e Kate spiegando loro di sapere cosa c’è che non va: è stata lei a farlo.
Lost Una di noiNel passato, Juliet è a letto con Goodwin. Qualcuno bussa alla sua porta, e le viene data una radiografia: solo guardandola, il medico capisce che hanno un problema, quindi si reca a casa di Ben e lo informa che ha un cancro. Lo accusa poi di aver mentito in merito alle cure per Rachel, come potrebbe essersene occupato se anche lui ha quella malattia? Ben nega di aver mentito, e replica di non riuscire a capire come mai abbia quel tumore. Juliet comunque vuole tornarsene a casa, ma Ben rifiuta di permetterglielo.
Alla spiaggia, Juliet spiega che il sistema immunitario di Claire si è attivato a causa di una reazione latente ai farmaci nel suo sangue: questi dovevano servire a mantenerla in vita durante gli ultimi momenti della gravidanza, lo sa perché è stata lei a crearli. Infatti è stata condotta sull’isola per scoprire come mai le donne lì non riuscissero ad avere figli; i corpi delle future madri hanno sempre interpretato la presenza del feto come un’invasione esterna, e il loro sistema immunitario ha compromesso ogni gravidanza: tutte le donne incinte dell’isola sono morte, Claire è stata la prima a sopravvivere. Sebbene lei non abbia concepito Aaron sull’isola, ha tuttavia sviluppato gli stessi sintomi… Juliet comunque aveva prodotto un siero per invertire il processo, ed Ethan l’ha somministrato alla giovane durante il rapimento: senza il siero, però, Claire è in uno stato di astinenza. Ethan, ne è certa, ha tenuto da parte alcune fiale del siero.
Juliet si inoltra nella giungla e recupera il siero; Sayid e Sawyer tuttavia la seguono, alla ricerca di risposte. La dottoressa replica che non è il momento giusto, ma ben presto si rende conto che i due non le permetteranno di proseguire oltre. Per questo decide di affrontarli, affermando che trova interessante il fatto che siano loro la forza morale del campo: Sayid ha informato tutti di ciò che faceva a Basra? E Sawyer ha riunito i compagni per raccontare come abbia ucciso un uomo a sangue freddo? Il siero può salvare la vita di Claire, e non crede che i due vogliano sporcarsi le mani anche con il suo sangue… Alla fine Juliet riesce a tornare alla spiaggia, e dà a Jack la fiala; lui però la avvisa che se qualcosa accadrà di brutto, lui non riuscirà più a proteggerla.
Nel passato, Juliet e Ben osservano mentre l’aereo dei sopravvissuti si spezza in due nel cielo, sopra di loro. Ben conduce quindi Juliet alla stazione Fiamma, dove si trova Mikhail: chiede a quest’ultimo un fascicolo dettagliato su ogni passeggero del volo, poi mostra alla dottoressa un video. Viene inquadrata la data di un quotidiano, poi la videocamera mostra Rachel al parco, con il figlio appena nato. Ben spiega che il cancro è andato in completa remissione dopo le cure, e poco dopo la donna ha partorito il bambino, che è stato chiamato Julian.
Al campo, Claire si risveglia: si sente meglio, ed è evidente per tutti. Ci si può fidare di Juliet! Jack porta le sue cose in un’area non occupata, dove le costruirà una tenda, ma la informa che tutti vorranno delle risposte. Juliet allora gli chiede come mai lui si fidi di lei, e non le abbia mai chiesto nulla… Il chirurgo spiega che quando il sommergibile esplose, lui vide nei suoi occhi quanto desiderasse andarsene dall’isola, e questo la rende una di loro.
In un flashback, Juliet e Ben discutono del loro piano: Juliet si ammanetterà a Kate, e racconterà di essere stata narcotizzata con il gas e di essere stata abbandonata. Se Kate farà domande sulle manette, Juliet risponderà che era l’unico modo per guadagnarsi la sua fiducia. Linus poi informa la dottoressa che l’impianto di Claire è stato attivato, per cui manifesterà i sintomi entro quarantotto ore: per quel momento sarà già arrivata al campo, e dovrà occuparsi della situazione. Pryce si sta dirigendo verso il posto segreto di Ethan, dove nasconderà una scatola. Ben prega Juliet di dire a Jack che solo lei può salvare Claire, lui si fida di lei. Alla fine, il capo informa la donna che si rivedranno dopo una settimana.
Alla spiaggia Juliet si guarda attorno, e nota Hurley e Sun parlare, Charlie con Claire, e Jack che le sorride. Lei ricambia il sorriso…


Curiosità :
Musica dell'episodio: "Downtown" di Petula Clark.
Questo episodio, come anche altri delle stagioni passate, presenta flashback di eventi accaduti sull'isola.
Il titolo dell'episodio, "One of Us", fa riferimento a due cose: al fatto che Jack tenta in tutti i modi di convincere i compagni che Juliet è una di loro e non un vero membro del gruppo degli Altri, e all'episodio 2x14, intitolato "One of Them", in cui fa la sua comparsa per la prima volta Ben/Henry.

Durante l'ultimo flashback di Juliet, mentre la donna parla con Ben, quest'ultimo afferma che i sintomi di Claire compariranno entro quarantotto ore. 4 e 8 sono due dei numeri maledetti. Inoltre in questo episodio viene detto che 252 persone sono morte nell'incidente aereo: 25 - 2 = 23, un altro dei numeri maledetti.
Nella scena in cui Kate abbraccia Sawyer dopo essere tornata al campo, la ragazza ha in mano una bottiglia d'acqua nella prima inquadratura. Poi, durante l'abbraccio, la bottiglia sparisce, per poi ricomparire magicamente alla fine dell'abbraccio.
Nella libreria di Ben si può intravedere la serie "Left Behind" di Tim LaHaye e Jerry Jenkins. "Left Behind" è il titolo originale dell'episodio precedente.
 
 
 
Episodio 3.17 - 65
Titolo Originale : Catch 22
Titolo Italiano : Piovuta dal cielo

trasmesso in USA il : 25 aprile 2007
trasmesso in Italia il :28 gennaio 2008

Scritto da : Jeff Pinkner, Brian K Vaughan
Diretto da :Stephen Williams

Guest Stars: Sonya Walger (Penny Widmore), Marsha Thomason (Naomi), Andrew Trask (monaco anziano), Joanna Bool (Ruth), Jack Maxwell (Derek), Andrew Connolly (fratello Campbell)

Riassunto :
Charlie e Hurley camminano per la giungla con Jin e Desmond, ma il musicista inciampa in un filo che fa innescare una trappola, e una freccia gli si conficca nel collo. Un flash… Hurley solleva un cavo, semisepolto nella sabbia. Un altro flash… Nel cielo stellato, una luce rossa lampeggiante scende lentamente. Di nuovo un flash… Jin grida e tira una sorta di telo. Ancora un flash… Una figura nascosta da un casco pende da un albero, intrappolata da una rete di cavi. Flash… Le immagini appena viste si ripetono, fino a concentrarsi sulla foto di Desmond e Penny…
Desmond respira, sudato e disorientato: ha appena avuto una delle sue visioni, intercalata da lampi di luce. Trovato Hurley, gli chiede di essere condotto al cavo nella sabbia, perché qualcuno sta per arrivare da loro. Desmond spiega di aver visto una sequenza di eventi che stanno per accadere: di solito vede solo un’immagine, ma stavolta è stato diverso, una sorta di puzzle, e lui non sa come far combaciare i pezzi… Hurley intende sapere quali erano le altre immagini, ma Desmond è preoccupato che rivelarlo possa cambiare gli eventi. Hurley allora si rende conto che l’amico vuole che tutto accada come ha previsto, e immagina che la persona che deve arrivare giunga per salvarli.
Nel passato, Desmond silenziosamente aspetta qualcuno in una sorta di piccola cella. Un monaco lo raggiunge avvertendolo che è giunto il momento: Dio mette alla prova la fede in molti modi diversi, e un voto di silenzio è una sfida alla pazienza e alla fede. Non era sicuro che Desmond potesse resistere, ma ha passato l’esame e ora è uno di loro. “Benvenuto, fratello!”.
Sull’isola, Sawyer penetra nella tenda di Kate e la trova mentre si sta cambiando. L’uomo le chiede se ha informato Jack di quello che è successo tra loro, così Kate gli racconta che il medico li ha visti dai monitor mentre facevano l’amore: c’erano delle telecamere all’interno delle gabbie. Sawyer le chiede quindi un po’ di divertimento pomeridiano, ma la ragazza lo pianta in asso: Sawyer le domanda cosa deve fare, forse una cassetta musicale?
Dato che sia Charlie che Jin erano presenti nella visione, Desmond si rende conto di doverli convincere entrambi ad andare con loro. Jin accetta facilmente, ma Charlie è sospettoso e non vuole aggregarsi. Desmond allora mente, affermando che non gli succederà nulla, così il musicista alla fine accetta: Hurley li conduce al cavo, lo estrae dalla sabbia e Desmond sorride, tutto è come nella sua visione, quindi sono sulla pista giusta. Alla fine decidono di organizzare un campo e di aspettare la misteriosa persona che Desmond afferma deve arrivare.
In un flashback, Desmond aiuta i monaci del monastero ad imbottigliare del vino. Fratello Campbell spiega che il nome della cantina, Moriah Vineyards, deriva dal monte dove Abramo venne invitato a sacrificare Isacco. Un altro monaco informa Desmond che ha un visitatore, Derek: quest’ultimo lo colpisce con un pugno, ma Desmond non reagisce. Derek a questo punto osserva gli altri monaci, si scusa e se ne va.
Sull’isola, Kate si imbatte in Jack nell’area dedicata alla cucina. I due discutono sul fatto che è molto strano essere tornati e non avere nulla da fare dopo le fatiche spese a tentare di fuggire dal campo degli Altri; poi il medico si allontana portando con sé due ciotole di farina d’avena. Kate lo osserva mentre si dirige verso la tenda di Juliet e consuma il pasto con lei: la ragazza è sconvolta, così si reca nella tenda di Sawyer, gli chiede di non parlare e lo bacia appassionatamente togliendogli i vestiti.
Lost Piovuta dal cieloQuella notte, Desmond osserva la foto che lo ritrae con Penny. Spiega di aver tentato di scappare da lei, ma la donna è sempre riuscita a trovarlo, e spera che abbia passato gli ultimi tre anni a fare lo stesso! D’improvviso il gruppo ode il suono di un elicottero sopra l’oceano, ma il rumore cambia e tutti si rendono conto che il velivolo si è schiantato sull’acqua. Notano quindi una luce rossa intermittente cadere a terra, esattamente come nella visione: non riescono a capire che cosa sia attaccato alla luce di segnalazione, ma comprendono che l’oggetto caduto è precipitato nella giungla.
Nel passato Desmond fa visita a Ruth, la sorella di Derek. Desmond si scusa con lei per essere scomparso una settimana prima delle loro nozze, ma ha ricevuto una chiamata: era preoccupato per il matrimonio, ma dopo essere svenuto in seguito ad una sbronza, si è svegliato in strada mentre un monaco lo aiutava ad alzarsi. In quel momento l’uomo si è reso conto che doveva lasciare tutto quello che aveva importanza per lui al fine di seguire una chiamata più importante… Ruth ridicolizza la storia dell’ex fidanzato, chiedendogli semplicemente di dire che è spaventato la prossima volta che vorrà rompere con una ragazza.
Sawyer sfida Jack a ping-pong, informandolo che il tavolo è caduto dal cielo dopo l’esplosione della stazione: scherzando afferma che se non giocano ogni 108 minuti, l’isola esploderà… Sawyer poi dichiara di trovare strano essere tornati, e Jack replica che Kate gli ha detto la stessa cosa la notte precedente. Sawyer comprende quindi come mai la ragazza sia andata a trovarlo…
Desmond corre attraverso la giungla alla ricerca del segnale luminoso. Alla fine trova uno zaino appeso ad un albero, contenente forniture e un telefono satellitare di nuova generazione. Hurley lo prova, ma purtroppo l’apparecchio non funziona… Il gruppo trova anche la copia di una foto, proprio quella che Desmond custodisce gelosamente da tempo: tutti ne sono sconvolti, chi potrebbe portare con sé quella stessa immagine? Desmond è convinto si tratti di Penny, che è venuta a salvarlo, così mentre continuano la ricerca gli uomini giungono ad una radura, la quale Desmond realizza essere il luogo dove Charlie è stato colpito dalla freccia. Desmond è combattuto, deve dire qualcosa all’amico o lasciar perdere, per evitare di cambiare qualcosa che possa alterare le sue possibilità di trovare Penny? Alla fine l’uomo avverte Charlie, che abbassandosi evita la freccia.
Alla spiaggia Sawyer porta a Kate la cassetta, e la ragazza ne è entusiasta: il momento è molto romantico, ma poi Sawyer rovina tutto chiedendole se è andata da lui solo dopo aver visto Jack con Juliet. Kate nega, ma l’uomo non le crede e afferma che non c’è bisogno di usarlo in quel modo, tutto quello che deve fare è chiedere.
Charlie confronta Desmond in merito alla freccia, e questi replica che se gli avvenimenti non accadono nel modo in cui li ha visti nelle sue visioni allora il futuro è stato modificato. Doveva lasciarlo morire, ma invece l’ha salvato, ancora e ancora e ancora… Cos’ha fatto di buono? Secondo Desmond si tratta di un test, come quando Dio mise alla prova Abramo, ma in questo caso lui ha fallito: ha cambiato le sue visioni, e ora tutto quello che voleva se n’è andato. Jin all’improvviso grida loro qualcosa in coreano: seguendolo, trovano un paracadutista pendere da un albero, imprigionato in una rete di cavi.
Nel passato, Desmond si trova ancora nell’abbazia. Fratello Campbell lo informa che non è tagliato per essere un monaco, dopo averlo trovato ad ubriacarsi con il vino del monastero, per cui hanno deciso di farlo andar via. Desmond protesta, ma Campbell lo informa che l’abbazia non è il luogo in cui lui è destinato a rimanere. Prima di andarsene, Desmond aiuta i monaci a caricare delle casse di vino su un’auto: a guidarla è Penny Widmore! Questo è il primo incontro tra i due, e la donna è affascinata da Desmond, almeno tanto quanto lui è attratto da lei. Decisamente si tratta di amore a prima vista, e Penny lo convince a seguirla.
Nella giungla, Desmond libera il paracadutista, rimuove il casco e nota con tristezza che non si tratta di Penny. E’ una donna che Desmond non ha mai visto prima, e lui è confuso: chi è quella? Gli occhi della sconosciuta si aprono, e lei lo vede: prima di perdere nuovamente conoscenza, la donna mormora una parola: “Desmond?”


Curiosità :
Gli eventi di questo episodio hanno luogo tra il 16 e il 17 dicembre 2004.
Il titolo originale dell'episodio contiene il numero 22: 2+2 oppure 2x2 fa 4, uno dei numeri maledetti.
La canzone cantata da Desmond mentre si ubriaca in monastero è "The Celtic Song", cantata dai tifosi del Celtic F.C.
Quando Desmond prende in prestito il kit di pronto soccorso da Jack si mette la borsa sulla spalla. Nella scena successiva però, mentre se ne va, ha di nuovo la borsa in mano, e se la rimette in spalla un'altra volta.
 
 
 
Episodio 3.18 - 66
Titolo Originale : D.O.C.
Titolo Italiano : Data del concepimento

trasmesso in USA il :2 maggio 2007
trasmesso in Italia il :28 gennaio 2008

Scritto da : Adam Horowitz, Edward Kitsis
Diretto da :Frederick E.O. Toye

Guest Stars: Marsha Thomason (Naomi), Andrew Divoff (Mikhail), Byron Chung (sig. Paik), Alexis Rhee (donna anziana/madre di Jin), Jean Chung (segretaria del sig. Paik), Esmond Chung (socio del sig. Paik), John Shin (sig. Kwon)

Riassunto :
Sun si occupa del suo giardino, e Jack la raggiunge chiedendole notizie della sua gravidanza: all’inizio le domande sono di routine, poi il medico vuole sapere se la donna abbia avuto delle emorragie. Il chirurgo afferma di voler solo controllare la situazione, ma Sun sembra disturbata dall’interrogatorio… Poco dopo la gestante si reca da Kate, e le domanda se secondo lei Jack sembri diverso da quando è tornato: si è convinta che ora lavori per gli Altri, perché le ha fatto un mucchio di domande sul suo bambino, e ora teme che i loro nemici vogliano il piccolo. Kate ribatte che è impossibile che il loro amico stia lavorando per gli Altri, ma Sun si rende conto che la ragazza sa più di quanto le stia dicendo, così Kate è costretta ad ammettere che Juliet era la dottoressa specializzata in fertilità degli Altri, e che questi ultimi vogliono i neonati per effettuare delle ricerche. Immediatamente Sun si rivolge a Juliet alla ricerca di risposte, e la dottoressa le rivela che le donne che rimangono incinte sull’isola muoiono: Sun è disperata...
Nel passato, a Seoul, Sun parla al cellulare con Jin. I due si sono appena trasferiti nel loro nuovo appartamento, e la donna attraversa un parco trasportando alcune borse dovute allo shopping al quale si è dedicata. Dopo aver detto a Jin di amarlo alla follia ed aver attaccato, un’anziana la nota e le chiede se è lei la donna di cui ha appena letto la cronaca del matrimonio sul giornale. Sun replica di sì, e l’anziana domanda come abbia fatto a nascondere la verità su suo marito al padre: se si sapesse che la figlia del signor Paik ha sposato il figlio di un pescatore e di una prostituta, la sua famiglia verrebbe ricoperta dalla vergogna! Per questo chiede che le vengano dati centomila dollari entro tre giorni: se davvero ama il marito come dice lo salverà dalla vergogna che le sue origini vengano rivelate, dato che nemmeno l’uomo non conosce l’identità di sua madre.
Sull’isola, la donna che si è paracadutata nella giungla si risveglia, mormorando che sta per morire. In effetti un ramo le si è conficcato nel torace, e Charlie consiglia di rimuoverlo per aiutarla, ma Desmond afferma che questa manovra causerebbe solo danni maggiori. Il gruppo litiga sul da farsi, portare la ferita al campo o far intervenire Jack in loco? D’improvviso Hurley lancia per sbaglio un colpo di segnalazione da un lanciarazzi trovato nello zaino della ragazza, e poco dopo Mikhail esce da un cespuglio: visto il gruppo tenta di scappare, ma Jin lo rincorre e lo riporta dagli altri.
Alla spiaggia Juliet racconta a Sun che potrebbe esserci una speranza per lei, soprattutto se il bambino è stato concepito lontano dall’isola. Sun decide quindi di seguire la dottoressa alla stazione medica, dove Juliet cercherà di risalire alla data del concepimento; la coreana però chiede di sapere perché l’altra la sta aiutando. Juliet replica che un tempo era abituata a dare belle notizie alla donne in merito alle loro gravidanze, vedendo la gioia sui loro visi; da tre anni però questo non accade più, ha perso nove pazienti sull’isola e vuole riuscire a dare buone notizie ancora una volta! Sun ammette di essere stata con un altro uomo prima di arrivare sull’isola, e teme che il bambino non sia di Jin: da un lato questo sarebbe un bene, ma dall’altro… Juliet commenta che tutti commettono errori.
Nel passato, in un piccolo villaggio coreano di pescatori, Sun avvicina un uomo chiedendogli se è il signor Kwon. Quest’ultimo la riconosce immediatamente, e la invita nella sua modesta dimora raccontandole che la madre di Jin andava a letto con molti uomini, e ha abbandonato lui e il figlio: non sa nemmeno se sia veramente suo, tuttavia ha cresciuto Jin come se lo fosse, perché altrimenti chi avrebbe potuto dargli una famiglia? L’uomo implora Sun di non rivelare mai a Jin che la madre è ancora viva, perché altrimenti il figlio non si riprenderebbe dalla vergogna… Sun a questo punto decide di rivolgersi al padre per chiedergli il denaro, ma il signor Paik vuole conoscere il motivo per il quale la figlia desidera una somma così considerevole. Sun si rifiuta di rivelare la verità: per ventisette anni ha finto di non sapere quale fosse l’attività del padre, e se avrà il denaro continuerà così. Paik a questo punto le concede quanto richiesto, ma ad una condizione: se i soldi sono per Jin, il genero da quel momento dovrà lavorare personalmente per lui, al fine di risarcire il debito. Sun comprende subito cosa implicherebbe un patto di questa natura, è un accordo con il diavolo… Tuttavia accetta, segnando il destino del marito.
Lost Data del concepimentoLa paracadutista mormora di nuovo che sta morendo, e Mikhail offre il suo aiuto in qualità di ex medico militare per salvarla, ma in cambio vuole che lo lascino andare. Desmond accetta, ma gli altri non sono soddisfatti del patto… Mikhail intanto visita la donna, e afferma che il ramo le ha trapassato un polmone, che si sta riempiendo di sangue: deve essere immediatamente ventilata. Usando il kit di pronto soccorso dei suoi sequestratori l’uomo riesce a drenare il polmone e a togliere il ramo dal petto della ferita; questa intanto mormora ancora qualcosa in un’altra lingua. Desmond chiede cos’abbia detto, e Mikhail replica che ha ringraziato; l’ex monaco però non se la beve, così come gli altri… Mentre la donna perde conoscenza, il guercio afferma che la paziente si riprenderà in circa un giorno, un giorno e mezzo, poi se ne va grazie al patto stretto poco prima con il gruppo. Jin però si rende conto che Mikhail ha rubato il telefono satellitare della sconosciuta, così riesce a recuperarlo; Desmond tuttavia permette al prigioniero di andare nonostante le proteste di Charlie.
Nella stazione medica, Juliet rivela una stanza segreta dietro agli spogliatoi: è il luogo dove tenevano tutta la strumentazione medica della stazione. Sun chiede come mai la stanza fosse nascosta, e la dottoressa ammette che portavano lì le donne a morire. Preoccupata, Sun informa Juliet che Jin è sterile, per cui il bambino non può essere suo, ma la dottoressa spiega che sull’isola gli uomini hanno cinque volte più possibilità di concepire… L’ecografia eseguita dal medico le permette di stabilire la data del concepimento a circa cinquantatre giorni prima: Sun è rimasta incinta sull’isola! Juliet promette di aiutarla come potrà, ma la paziente non la sta nemmeno più ad ascoltare, è felice di aver scoperto che il bimbo è di suo marito, ma al contempo si rende conto che rischia la vita.
In un flashback, Sun è nel suo appartamento di Seoul. Jin torna a casa e trova il denaro che Paik ha dato alla figlia, ma Sun mente raccontando che serve ad acquistare i nuovi mobili della casa e alla luna di miele. Jin vuole che la moglie li restituisca, si occuperà di lei indipendentemente da tutto… Sun annuisce, ma in realtà esce per incontrare l’anziana che la ricatta e le consegna il denaro, rivelandole di aver capito che si tratta della madre di Jin. “Averlo partorito non fa di me sua madre”, mormora la donna, e Sun le ordina di non avvicinarsi mai più alla sua famiglia, altrimenti la farà uccidere. Tanto Jin pensa già che sia morta… La donna promette e si allontana.
Sull’isola, Sun chiede a Juliet quanto tempo le resta, e il medico replica che la maggior parte delle donne è morta durante il secondo trimestre: questo concede alla gestante ancora due mesi. In seguito la dottoressa torna da sola nella stazione per dare un’altra occhiata ai risultati degli esami e per cancellare le loro tracce, ma in realtà apre uno degli armadietti e ne tira fuori un registratore. Registra quindi un messaggio per Ben: “Sun è incinta, e ha concepito sull’isola; dovrei riuscire ad avere un campione di Kate e delle altre donne molto presto.” Premuto il tasto di stop, Juliet mormora: “Ti odio!”.
Charlie e Jin costruiscono una lettiga di fortuna, e il primo rende noto che non possono fidarsi degli Altri, avrebbero dovuto uccidere Mikhail. Desmond però esplica che ne hanno uccisi più di quanto loro abbiano fatto nei confronti dei sopravvissuti. Il musicista continua a non vederla in questo modo… Hurley intanto cerca di far funzionare nuovamente il satellitare, ma non ci riesce; nel mentre la paracadutista si risveglia, e i suoi salvatori le rivelano di essere i sopravvissuti del volo Oceanic 815. Naomi, questo il nome della donna, è confusa, e ribatte che non è possibile: hanno già rinvenuto i resti dell’aereo, e non c’erano sopravvissuti. Erano tutti morti…

Curiosità :
"D.O.C.", il titolo originale dell'episodio, è l'acronimo della frase "Date of conception", ossia "Data del concepimento".
Questa non è la prima volta che Daniel Dae Kim ed Alexis Rhee lavorano nello stesso show. Nel film "Crash" (2004) i due attori hanno interpretato marito e moglie; in questo episodio invece interpretano madre e figlio (sebbene non abbiano girato scene insieme).
E' quantomai strano che i soldi dati dal signor Paik alla figlia siano in dollari americani...
 
 
 
Episodio 3.19 - 67
Titolo Originale : The brig
Titolo Italiano : Il brigantino

trasmesso in USA il :2 maggio 2007
trasmesso in Italia il : 4 febbraio 2008
Scritto da : Damon Lindelof, Carlton Cuse
Diretto da :Eric Laneuville

Guest Stars: Mira Furlan (Danielle Rousseau), M.C. Gainey (Tom), Kevin Tighe (Anthony Cooper), Nestor Carbonell (Richard Alpert), Marsha Thomason (Naomi)

Riassunto :
John legge una cartella contenente informazioni su qualcuno, poi la getta nel fuoco e ordina ad una persona di smettere di urlare, tanto nessuno può sentirlo.
Otto giorni prima di quel momento, Ben rivela a John che suo padre Cooper si trova sull’isola, ed è tenuto prigioniero: secondo il capo degli Altri è stato Locke stesso a portare lì il padre, ma John nega. Ben allora lo informa che partiranno il mattino successivo, e gli chiede se vuole andare con loro. John accetta, e Linus gli permette di andare a salutare Kate, che si trova prigioniera qualche edificio più in là.
Nel presente, Kate non si trova a suo agio nel dormire in una tenda che non è la sua: si trova infatti con Sawyer, che si offre di andare nella tenda di lei. Kate spiega che ha bisogno di stare da sola, le vecchie abitudini sono due a morire, così James si offre di accompagnarla, dato che deve fare pipì. Durante la passeggiata incontra Hurley e Jin, e chiede loro cosa stiano facendo in giro a quell’ora; i due però gli pongono la stessa domanda, e lui spiega che deve andare in bagno. Hurley replica che anche loro devono fare lo stesso; Sawyer si inoltra quindi nella giungla, ma sente un rumore: è John! Quest’ultimo viene accusato dall’ex compagno di essersi unito ai nemici, ma Locke nega, affermando di essersi infiltrato nel gruppo degli Altri: ha rapito Ben e vuole che Sawyer lo uccida, perché lui non c’è riuscito, non è un assassino. Sawyer replica che nemmeno lui lo è, ma John spiega di sapere dell’uomo ucciso a sangue freddo in Australia.
Charlie ed Hurley discutono con Desmond sul da farsi con la paracadutista, farla visitare da Jack o meno? Desmond vuole sapere se garantiranno in prima persona per il medico, ci si può ancora fidare di Jack? I due si rendono conto di non essere più sicuri di nulla, e Hume replica che devono rivolgersi a qualcuno di cui si fidano ciecamente: Hurley va a cercare Sayid.
Locke e Sawyer camminano per la giungla, ma all’improvviso quest’ultimo colpisce sulla testa il compagno con il calcio della sua pistola, e lo fa cadere a terra. Gli sottrae poi il coltello, e glielo punta alla gola: vuole sapere cosa sta succedendo veramente, dove lo sta portando e come fa a sapere tutte quelle cose sul suo passato! John chiede di fidarsi di lui, ha veramente legato Ben e vuole che lo uccida: lui non c’è riuscito in prima persona, per questo si è rivolto a James. Sawyer replica che non ucciderà nessuno, porteranno Ben al campo; Locke però insiste, cambierà idea quando sentirà cos’ha da dire Linus.
Tre giorni prima, John si trova con gli Altri. Aiuta Cindy a sistemare la sua tenda e poi va a parlare con Ben, ma sente il messaggio registrato da Juliet sulla gravidanza di Sun. Ben spiega il suo piano: Juliet sta ottenendo informazioni sulle donne sopravvissute al disastro aereo, poi gli Altri andranno a prendere quelle incinte. Locke però è preoccupato da quest’idea, e domanda informazioni sugli altri sopravvissuti: cosa succederà loro? Linus lo rassicura, non è la prima volta che fanno cose del genere… D’improvviso Ben si alza e cammina verso John, ora riesce a deambulare grazie alla vicinanza dell’uomo. Infatti, da quando è con loro, Ben ha riacquistato la sensibilità alle gambe! Linus racconta a John che non vede l’ora di mostrargli di cos’è capace l’isola, cose che Locke non può neanche immaginare; purtroppo però John ancora non è pronto per una cosa del genere, è ancora paralizzato dal pensiero del padre. Cooper intanto è legato ad una colonna, di fronte a tutti gli Altri: Ben chiede a John di ucciderlo, perché fintanto che quella persona respira, Locke resterà lo stesso patetico piccolo uomo che fu rifiutato dalla spedizione in Australia perché non poteva camminare. John cerca di uccidere il padre, ma non ci riesce, così Linus annuncia al gruppo che Locke non è quello che pensavano fosse.
Alla spiaggia, Sayid parla con la paracadutista: il suo nome è Naomi Dorrit, fa parte di una spedizione di ricerca e di salvataggio e il suo cargo si trova circa ad ottanta miglia ad ovest dell’isola. La donna racconta a Sayid che l’aereo del volo 815 della Oceanic è stato trovato in una fossa profonda diverse miglia, hanno mandato una telecamera in fondo alla cavità vedendo alcuni cadaveri. Sayid replica che ovviamente loro non sono morti, ma chi stavano cercando lei e il suo gruppo? Naomi punta il dito verso Desmond, la società per la quale lavora è stata assoldata da Penelope Widmore per trovarlo, lei però non ha mai incontrato la committente. Qualche settimana prima la signorina Widmore ha fornito loro delle coordinate che si concentravano nel bel mezzo dell’oceano, senza che nessuno sapesse nulla dell’isola.
Sayid è piuttosto scostante con Naomi, così quest’ultima gli dà il suo telefono satellitare. Il militare cerca di ripararlo, ma afferma di non aver mai visto attrezzature così sofisticate... Kate si avvicina, nota il telefono e chiede spiegazioni, così Sayid è costretto a raccontarle di Naomi.
Lost Il brigantino Locke conduce Sawyer fino alla Roccia Nera, raccontando che Ben è legato nel brigantino. John apre la porta, ed effettivamente c’è un uomo legato con un sacco che gli copre il viso… Tuttavia, quando James entra nella stanza, John chiude la porta, rinchiudendolo: Sawyer cerca di aprirla, ma Locke non glielo permette. Intanto Danielle entra nella nave alla ricerca della dinamite, ma non si intromette nella situazione.
Cooper rivela a Sawyer che il “pelato bastardo” è suo figlio… James chiede quindi come abbia fatto a finire sull’isola, e Cooper spiega che stava guidando sulla I 10 a Tallahassee quando un’auto urtò la sua: abbatté il guard-rail ad alta velocità, e poi ricorda solo i paramedici che lo portavano via in ambulanza e gli avviavano una flebo. A quel punto perse conoscenza, e quando si risvegliò si trovava in una strana stanza, la porta si aprì e di fronte a lui c’era John. Cooper è convinto che si trovino all’inferno, ma Sawyer gli rivela che si trovano in un’isola; l’anziano però ribatte che sono tutti morti, perché hanno ritrovato l’aereo sul fondo dell’oceano. Cooper prosegue raccontando all’interlocutore che in passato ha convinto con l'inganno John a farsi dare uno dei suoi reni, e il figlio non ha mai superato la cosa, lo ha persino fatto cadere da un palazzo, riducendolo sulla sedia a rotelle… Sawyer lo osserva: ha detto “inganno”? James chiede all’anziano come si chiama, e Cooper replica che un truffatore è conosciuto con molti nomi: glieli elenca, ma al nome di Tom Sawyer James lo ferma. Racconta quindi che anche il suo nome è Sawyer…
Due giorni prima, Richard Alpert informa John che lo scopo delle azioni di Ben era di umiliarlo: Ben sapeva bene che non avrebbe ucciso il padre, Linus non vuole che gli Altri pensino che John è speciale. Alpert racconta inoltre che Ben sta sprecando il loro tempo per concentrarsi sui problemi di fertilità delle donne dell’isola, e che cercano qualcuno che ricordi loro che si trovano lì per ragioni molto più importanti: Richard vuole aiutare Locke a raggiungere il suo scopo, ma per fare questo Cooper deve sparire. E visto che John non riesce a farlo da solo, Richard gli consegna una cartella su Sawyer, chiedendogli di leggerla.
 Alla spiaggia, Kate avvicina Jack: lei non vorrebbe parlargli di fronte a Juliet, ma il chirurgo replica che va bene così. La ragazza allora lo informa di Naomi, affermando che nessuno gliel’ha detto prima perché non si fidano di lui; Jack le chiede quindi come Naomi intendesse contattare la sua barca. Kate gli racconta del telefono satellitare; Juliet in seguito domanda a Jack se dovrebbero raccontare quello che sanno a Kate, ma Jack replica di no, non ancora.
Nel brigantino della Roccia Nera, Sawyer chiede a Cooper se è mai stato a Jasper, in Alabama. Cooper replica di sì e gli chiede se per caso è suo padre, ma James replica che lui ha ucciso suo padre: tira fuori la lettera dalla tasca, e ordina a Cooper di leggerla. L’anziano prende in giro James mentre legge, e afferma di riuscire a ricordare sua madre, Mary. Alla fine però l’uomo rifiuta di continuare a leggere e strappa la lettera, così Sawyer si agita, afferra alcune catene e, messele attorno al collo di Cooper, lo strangola. Cooper lotta con tutte le sue forze, ma Sawyer è più forte e riesce ad ucciderlo.
 Locke apre la porta e osserva il corpo senza vita del padre, poi ringrazia Sawyer. Questi allora gli chiede perché ha fatto una cosa del genere, e John spiega che Cooper ha rovinato entrambe le loro vite, poi gli racconta che Juliet è una talpa illustrandogli il piano di Ben. A prova del suo racconto gli dà il registratore usato dalla dottoressa: vuole che James avverta i compagni. Locke però non tornerà con lui, non è mai stato un infiltrato tra gli Altri: sta facendo il suo viaggio personale.
Sawyer si avvia verso la spiaggia; John intanto infila il cadavere di Cooper in un sacco di tela, se lo mette in spalla e si dirige verso il campo base degli Altri.
 


Curiosità :
Gli eventi di questo episodio hanno luogo il 18, 19, 20 e 21 dicembre 2004.
Questo è il quarto episodio in cui i flashback mostrano avvenimenti accaduti sull'isola. Gli altri erano il 2x07 "Gli altri 48 giorni", il 2x15 "Maternità" e il 2x22 "Tre minuti".
Anthony Cooper afferma di essere convinto che l'isola sia in realtà l'inferno. I produttori di Lost però hanno smentito le teorie dei fans secondo le quali l'isola sarebbe una sorta di mondo parallelo, un limbo, il purgatorio o l'inferno.
Zack e Emma, i bambini rapiti dagli Altri mentre si trovavano con i sopravvissuti della sezione di coda, vivono nel campo con i loro rapitori e con Cindy.
 
 
 
Episodio 3.20 - 68
Titolo Originale : The man behind the curtain
Titolo Italiano : L'uomo dietro le quinte

trasmesso in USA il : 9 maggio 2007
trasmesso in Italia il : 4 febbraio 2008

Scritto da : Elizabeth Sarnoff, Drew Goddard
Diretto da :Bobby Roth

Guest Stars: Nestor Carbonell (Richard Alpert), Marsha Thomason (Naomi), Tania Raymonde (Alex), Francois Chau (dr. Marvin Candle), Madeline Carroll (Annie), Samantha Mathis (Olivia), Doug Hutchison (Horace), Carrie Preston (Emily), Jon Gries (Roger Linus), Sterling Beaumon (giovane Ben), Andrew Divoff (Mikhail), M.C. Gainey (Tom)

Riassunto :
Roger Linus conduce il suo bambino appena nato e sua moglie Emily, che ha appena partorito ma ha una grave emorragia, attraverso una foresta fino alla strada più vicina, dove fa fermare una macchina di passaggio. Horace ed Olivia Goodspeed, i proprietari dell’auto, si offrono di accompagnare la famiglia all’ospedale più vicino, ma Emily riesce solamente a dire al marito che il figlio si dovrà chiamare Benjamin, e poi muore…
Sull’isola, Richard chiede a Ben se preferisce che il registratore con le istruzioni per Juliet sia riportato alla stazione medica, ma Ben pensava che Alpert l’avesse già preso… E infatti esce chiedendo informazioni a Tom, ma in quel momento nota John avvicinarsi al campo, trasportando il corpo del padre. Locke ricorda la promessa fattagli da Linus, se avesse ucciso suo padre lui gli avrebbe rivelato i segreti dell’isola. John fa cadere il cadavere e suggerisce a Ben di iniziare dall’inizio.
Ben racconta a Locke che non è lui il leader della comunità: tutti dipendono da qualcuno, e lui dipende da Jacob. John chiede quindi di essere condotto da questo Jacob, ma Ben non può farlo: il capo parla solamente con lui, e nessun altro. Ben è nato sull’isola, mentre tutti gli altri vi sono stati portati, per questo Jacob si fida solo di lui e gli dice cosa fare. Nessun altro ha mai visto il leader… Locke pensa che Ben stia mentendo, ma nel mentre Mikhail raggiunge il campo chiedendo di Ben, e informandolo di Naomi e del telefono satellitare. Dopo aver ricevuto degli strani sguardi dai presenti, Mikahil spiega che il sistema sonico di difesa non è stato tarato con una potenza sufficiente da ucciderlo, ma Locke ribatte che Ben in quel momento non può occuparsene, perché stanno per andare ad incontrare Jacob. Ben è obbligato ad acconsentire, perché Locke picchia Mikhail fino a fargli perdere conoscenza, mentre gli Altri osservano la scena senza intervenire…
In un flashback, Roger e l’undicenne Ben arrivano all’isola, e vengono accolti da Horace Goodspeed. Roger ringrazia Horace per l’opportunità; padre e figlio poi vengono portati a vedere un video di benvenuto che ha per protagonista il dottor Marvin Candle. A Roger viene assegnato un lavoro, farà parte della manodopera del progetto. Ovviamente l’uomo non ne è entusiasta, era convinto di aiutare a cambiare il mondo, non di ritrovarsi a fare un lavoro di quel tipo… Purtroppo però quella è la sua unica possibilità, non ha scelta: Roger accetta quindi l’offerta.
Il giovane Ben si trova invece a frequentare la scuola Dharma. La sua insegnante, Olivia Goodspeed, sta tenendo una lezione di scienze quando si ode un’esplosione poco distante: le sirene iniziano a dare l’allarme, ed Olivia chiede a tutti gli allievi di prendere posizione. Ben è spaventato, ma la sua amica Annie gli spiega che si tratta degli Ostili: “Tutto si sistemerà!”, afferma prendendogli la mano… Quella notte Ben ascolta non visto un litigio tra Roger ed Horace, in merito all’attacco subito: Roger è arrabbiato ed ubriaco, e sostiene che quello che sta facendo non è ciò per cui ha firmato. Horace però gli ricorda che gli ha fatto un grosso favore, e Roger lo caccia via.
Ben sente un richiamo dalla finestra, e alzato lo sguardo vede sua madre morta che lo osserva. Il ragazzino fa un balzo all’indietro spaventato, ma quando guarda di nuovo non vede nulla… Qualche tempo dopo, il giorno del suo compleanno, il giovane Ben torna a casa trovando il padre svenuto sulla sedia, circondato da lattine di birra vuote. Ben allora gli toglie gli stivali, ma Roger si sveglia e nota un pacco regalo scartato in mano al figlio, rendendosi conto che ha scordato il suo compleanno. L’uomo si scusa, spiegando che è difficile per lui festeggiare il giorno in cui Ben ha ucciso sua madre… Lui ed Emily erano usciti per un’escursione, e Ben doveva nascere due mesi dopo: ora Emily è morta e lui è bloccato sull’isola col figlio! Le parole del genitore feriscono il giovane Ben, che scappa piangendo; attraversando la giungla però il ragazzino vede ancora la madre. Corre verso di lei, ma ora la donna si trova dall’altra parte del sistema di difesa dell’isola, dopo la linea dei piloni. Emily ferma Ben prima che attraversi la barriera, dicendogli che non è ancora arrivato il momento, poi scompare nuovamente nella boscaglia.
Alla spiaggia, Sawyer torna dal viaggio alla Roccia Nera, ed è un uomo nuovo. Sayid gli chiede cosa gli è accaduto, ma Sawyer replica che non ha importanza e gli consegna il registratore, dimostrando che Juliet è una talpa degli Altri. I due immediatamente si recano alla tenda della donna, ma lei non è lì; Kate li informa quindi che se n’è andata con Jack quando li ha informati dell’arrivo di Naomi. Sayid non è entusiasta che l’amica abbia raccontato in giro di Naomi, e le fa ascoltare il nastro.
Ben e Locke camminano nella giungla per raggiungere Jacob. Arrivati ad un radura, notano sul terreno una linea di cenere che delimita un’area circolare di fronte a loro; nel mezzo c’è una capanna. “Siamo arrivati”, afferma Ben.
Nel passato, il giovane Ben si trova nella radura dei piloni difensivi. Digitato un codice nella tastiera di uno di essi, il ragazzino disinserisce la barriera, e poi corre verso la giungla alla ricerca della madre imbattendosi in Richard Alpert, uno degli Ostili. Ben informa Alpert che la madre è morta, ma lui l’ha vista e le ha parlato… Richard gli crede, e domanda cosa la donna gli abbia detto. Ben spiega che Emily gli ha detto che non può andare con lei, non è ancora arrivato il momento: questo sembra avere senso per Richard. Ben vuole andare con lui, ma Alpert replica di no, non può, deve tornare dalla sua gente. Ben afferma di non volerci tornare, perché odia quel posto, ma Richard gli spiega che deve essere paziente.
John e Ben si avvicinano alla capanna, che è piuttosto spaventosa. Linus chiede al suo accompagnatore di spegnere la torcia, perché come lui Jacob non ama la tecnologia, poi accende una lanterna, ed annuncia ad alta voce che è arrivato con Locke. Entrati nella capanna, i due notano che è molto buio; all’interno c’è una piccola stufa, un tavolo ed una sedia, ma nessuna persona. Ben parla alla sedia e presenta John, che si mostra confuso… A chi sta parlando Ben? Ben replica che Jacob è seduto proprio lì, Locke non riesce a vederlo? John risponde di no, ma Linus spiega che lui sa che c’è qualcuno, ma Locke è troppo limitato per poterlo vedere. John si gira per andarsene, ma poi sente una voce: “Aiutami!”. Locke chiede a Ben cos’ha detto, ma Ben spiega di non aver detto nulla. John a quel punto riaccende la torcia, ma scatena un putiferio: la capanna inizia a tremare, una finestra si rompe, la lanterna cade a terra e innesca un piccolo incendio. Locke cade a terra e la torcia gli casca dalla mano; mentre il fascio di luce illumina la parete, John vede Ben lottare con qualcuno. Locke riesce ad uscire e scappa nella giungla; presto Ben lo raggiunge. Quando John chiede cos’era tutto ciò, Ben spiega che era Jacob.
Alla spiaggia, tutti si riuniscono attorno a Naomi: ormai sono stati informati della sua presenza, e si chiedono perché fosse stato mantenuto il riserbo su di lei. Sayid spiega che Naomi rappresenta la loro maggiore possibilità di andarsene dall’isola, e volevano evitare che Jack ne venisse a conoscenza: è convinto infatti che il chirurgo sia diventato uno degli Altri. Sawyer avvia il registratore, e tutti ascoltano il messaggio lasciato da Juliet per Ben in merito alla gravidanza di Sun. Il gruppo è scioccato, ma proprio in quel momento Jack e Juliet ritornano: la donna chiede a Sawyer di ascoltare anche l’altro lato del nastro, e c’è la voce di Ben registrata. Questi rivela il loro piano di invadere il campo dei sopravvissuti e rapire le donne… Juliet spiega di aver confessato tutta la verità a Jack dopo l’ecografia eseguita su Sun; Jack informa quindi i compagni che ha pensato ad un piano, ma devono metterlo in pratica al più presto.
Ben e Locke tornano verso il campo; John insiste nel sostenere che non esiste nessun Jacob, che Ben mente e che è arrivato il momento di dire a tutti la verità. Linus afferma che è vero, alcune delle cose che ha detto sono false… Per esempio lui non è nato sull’isola! John quindi gli chiede da dove viene.
Nel passato Ben, ormai adulto, si sta preparando per andare al lavoro: è un operaio manutentore, proprio come il padre. Roger lo va a prendere con un van blu della Dharma, e mentre sono nella vettura Ben afferma che quel giorno è il suo compleanno. Roger suggerisce di bere qualche birra e passare insieme un momento padre-figlio, ma Ben lo sorprende chiedendogli se veramente lo incolpa per la morte di Emily. Roger scuote la testa, poi chiede al figlio come mai continui a guardare l’orologio. Ben spiega che anche a lui manca la madre, tanto quanto a Roger, ma la differenza è che lui è sempre stato costretto ad affrontare anche il padre, e questo gli ha richiesto moltissima pazienza. Dopo avergli detto addio Ben tira fuori una maschera anti-gas e una scatola metallica; indossa quindi la maschera e apre la scatola. Immediatamente un rivolo di sangue fuoriesce dal naso di Roger, e l’uomo inizia a tremare in preda al dolore. Ben con calma osserva la scena, mentre Roger alla fine muore… Ben esce dal van e torna verso il campo base; lì, ammassati dappertutto, giacciono dei cadaveri: tutti i membri del progetto Dharma sono morti. Ben vede Richard uscire dalla giungla con il resto degli Altri; Alpert a quel punto invita i compagni a raccogliere i corpi.
Lost L'uomo dietro le quinte Ben e Locke si trovano sopra una fossa comune, dove gli Altri hanno scaricato i cadaveri dei membri del progetto Dharma. Ben informa il compagno che quelli erano la sua gente: giunsero sull’isola alla ricerca di armonia e di pace, ma non riuscirono a convivere con gli abitanti originari dell’isola. Aggiunge quindi che quando divenne chiaro che una delle due parti doveva essere eliminata, lui fece ciò che andava fatto per sopravvivere, fu abbastanza intelligente da non finire in quella fossa comune, e questo lo rende anche considerevolmente più intelligente di John… Detto questo, Ben gli spara.
Locke precipita nella fossa, e Linus gli chiede cosa gli ha detto Jacob poco prima. Locke glielo dice, e Ben afferma che spera Jacob possa aiutarlo, poi si allontana.


Curiosità :
Musica: "Shambala" dei Three Dog Night.
Nella vita reale l'attrice Carrie Preston, che in questo episodio interpreta la madre di Ben, è la moglie di Michael Emerson (Ben).
Il ritratto di un cane nella capanna di Jacob è in realtà un dipinto di Jack Bender, che ritrae il suo cane "Lulu".
Nella scena in cui John viene presentato a Jacob, Ben porta nella capanna una lanterna. Tuttavia, quando Jacob "si arrabbia" e la lanterna cade a terra, questa si rompe e incendia la casupola. Qualche tempo dopo, quando John viene raggiunto da Ben nella giungla, la lanterna è integra...
Richard Alpert viene mostrato in tre diverse fasi della sua vita. La prima volta quando incontra Ben poco dopo l'arrivo di quest'ultimo; poi quando Ben ha appena ucciso il padre; infine nel presente. Sono passati almeno trent'anni tra il primo incontro ed il presente, ma Richard non sembra essere invecchiato di un giorno... Un altro mistero dell'isola?
In quest'episodio si vede per la prima volta, in un flashback, un momento che il protagonista non poteva ricordare: Ben infatti è appena nato e sua madre muore.
Quando Ben spara a John questi cade nella fossa, e le sue dita e la maglietta sono coperte di sangue. Nella scena successiva però le dita sono pulite, e in quella dopo ancora sono di nuovo insanguinate.
 
 
 
Episodio 3.21 - 69
Titolo Originale : Greatest hits
Titolo Italiano : Greatest hits

trasmesso in USA il :16 maggio 2007
trasmesso in Italia il : 4 febbraio 2008
 
Scritto da : Adam Horowitz, Edward Kitsis
Diretto da :Stephen Williams

Guest Stars: Sam Anderson (Bernard), Blake Bashoff (Karl), Marsha Thomason (Naomi), Mira Furlan (Danielle Rousseau), Andrea Gabriel (Nadia), Lana Parrilla (Greta), Tracy Middendorf (Bonnie), Tania Raymonde (Alex), Nestor Carbonell (Richard Alpert), Brian Goodman (Pryce), Neil Hopkins (Liam Pace), Joshua Hancock (Roderick), John Henry Canavan (Simon Pace), Jeremy Shada (giovane Charlie), Zack Shada (giovane Liam), L. Scott Caldwell (Rose)

Riassunto :
Jack e Juliet guidano i compagni nella giungla. Il chirurgo li informa di essere a conoscenza del piano di Ben, così ne ha elaborato uno per controbattere all’attacco. Danielle intanto collega due fili ad una batteria, e… Boom, un albero poco distante esplode. Jack spiega che Juliet marcherà le tende con le pietre bianche come richiesto da Ben, ma quando gli Altri faranno visita al campo sulla spiaggia non ci sarà nessuno nelle tende, ma anzi esse saranno riempite di dinamite prelevata alla Roccia Nera, cosicché i nemici saltino in aria. Charlie nota che Desmond lo sta osservano in modo sospetto, e si rende conto che l’amico ha avuto una visione… Desmond però nega.
Mentre tutti si preparano per l’attacco, Naomi chiede a Charlie chi sono le persone contro le quali stanno combattendo una guerra. Il ragazzo replica che è una lunga storia, e poi le racconta di essere anch’egli originario di Manchester, come lei. Inoltre era un membro della band Drive Shaft. Questo nome fa comprendere alla ragazza che Charlie è la “rock star morta”, così Naomi lo informa che i Drive Shaft hanno pubblicato un nuovo album, "Greatest Hits", dopo l’incidente aereo.
Sayid mette al corrente Jack di non essere riuscito a trasmettere una richiesta d’aiuto con il telefono satellitare di Naomi, poiché l’S.O.S. di Danielle continua ad occupare la frequenza. Tuttavia, dato che la nave di Naomi è distante solamente ottanta miglia, intende recarsi alla torre radio e togliere il messaggio; questo permetterà alla barca di ricevere il segnale del telefono satellitare. Juliet però non è d’accordo, non può farlo perché Ben sta usando la stazione Dharma chiamata “Specchio” per distorcere tutti i segnali in partenza dall’isola.
Desmond rivela a Charlie di aver effettivamente avuto un visione: Claire ed Aaron salivano su di un elicottero, che poi si alzava in volo e lasciava l’isola. Charlie è eccitato dalla cosa, ma Desmond replica che affinché arrivino i soccorsi, lui dovrà morire. Il musicista chiede come, e l’amico descrive una stanza piena di macchinari: c’è una luce gialla lampeggiante, e Charlie gira uno switch. La luce si spegne, e poi lui annega… Charlie vuole assicurarsi che se accadrà come predetto da Desmond, ossia se lui metterà in pericolo la propria vita, Claire ed Aaron riusciranno veramente a lasciare l’isola. Desmond conferma.
Lost Greatest hitsSayid mostra a Jack e Juliet una piantina della stazione Specchio, trovata alla Fiamma. Juliet spiega che la stazione Specchio veniva usata per guidare il sottomarino nei suoi viaggi da e verso l’isola, ma poi c’è stato un incidente e Ben ha detto che a causa di esso la stazione è stata sommersa. Sayid afferma che seguendo il cavo nell’oceano dovrebbero riuscire ad arrivare alla stazione: è dotata di un foro attraverso il quale potrà nuotare, penetrare in essa e alla fine disabilitare lo switch. Jack però ribatte che non può farlo, sarebbe una missione suicida perché non c’è modo di tornare indietro. L’iracheno però esplica che se non lo faranno, non riusciranno mai a lasciare l’isola.
Charlie si offre volontario per la missione: nuoterà fino alla stazione e girerà lo switch. Jack però gli nega il permesso, ma il musicista spiega che in passato è stato campione juniores di nuoto dell’Inghilterra del Nord: può trattenere il respiro per quattro minuti. Il chirurgo ribatte che non ci sono ragioni per farlo ora, potranno ripensarci dopo aver sistemato gli Altri.
Danielle si rende conto di non avere abbastanza cavi per avviare la dinamite a distanza di sicurezza, così Jack forma un gruppo che possa prelevare dei cavi dai rottami dell’aereo. Mentre le persone sono al lavoro, notano qualcuno navigare verso la spiaggia, e poi un ragazzo scende dalla barca e corre a riva. Sayid lo afferra, ma Sawyer lo riconosce, è Karl. Sawyer spiega che il ragazzo è a posto, era imprigionato nella gabbia accanto a lui sulla piccola isola dove lui, Kate e Jack furono tenuti prigionieri. Karl però afferma che gli Altri non verranno la notte successiva, ma che stanno arrivando in quel momento.
Tutti sono spaventati dalla notizia, e Danielle afferma che non c’è abbastanza tempo o cavi per posizionare la dinamite. Sayid suggerisce di sparare alla dinamite, ma per farlo hanno bisogno di tre tiratori scelti. Jack però decide che non possono rischiare di perdere la possibilità di contattare la nave di Naomi, e ordina a tutti di lasciare il campo e di avviarsi verso la torre radio; poi si rivolge a Charlie e gli chiede se è ancora dell’idea di farsi una nuotata… Charlie replica di sì, ma Claire non vuole che vada perché è preoccupata per lui. Jin e Bernard intanto si offrono di essere i tiratori, insieme a Sayid; Jack però vuole essere il terzo. Sayid ribatte che non può, dovrà guidare il gruppo fino alla torre radio.
Charlie saluta Claire, ma la ragazza è cosciente del fatto che si sta offrendo per una missione pericolosissima, e non vuole che lui vada. L’uomo però mente affermando che tutto andrà per il meglio, sarà con lei alla torre radio prima che si accorga della sua mancanza, poi le dà un ultimo bacio e si allontana, sapendo che non la rivedrà mai più. Mentre tutti alla spiaggia racimolano le proprie cose per andarsene, Claire fa uscire Aaron dalla sua culla, ma non nota l’anello con la scritta “D.S.” di Charlie: il ragazzo l’ha lasciato per loro, la sua “famiglia”.
Charlie e Desmond si dirigono fino al punto in cui il cavo si immerge nell’oceano: si trovano sopra la stazione Specchio. Charlie consegna al compagno una lista, e gli chiede di darla a Claire: sono elencati i cinque migliori momenti della sua vita, una sorta di greatest hits personale:
5) la prima volta in cui sentì alla radio una sua canzone. Si trovava in una strada deserta dell'Inghilterra, il van della band aveva bucato e Charlie stava cambiando la ruota, sotto la pioggia. Come al solito stava pure litigando con Liam, sostenendo che la loro band era una barzelletta: erano dei falliti, e nessuno avrebbe mai comprato il loro album. Charlie dichiarò al fratello che lasciava il gruppo, ma poi sentì "You All Everybody" alla radio per la prima volta… Ascoltare le sue parole e la sua voce fu una cosa troppo straordinaria da spiegare, e la gioia si impadronì del gruppo, cosicché ogni pensiero sull’abbandono della band fu dimenticato all’istante.
4) il padre che gli insegnò a nuotare al campo di Butlins. In un campo estivo un Charlie ragazzino era nervoso stando vicino al bordo di una piscina, mentre il padre bruscamente gli chiedeva di tuffarsi, spiegandogli che l’avrebbe preso. Liam però mise in guardia il fratello perché il padre lo avrebbe lasciato affondare, ma poi la voce del genitore diventò gentile ed affettuosa, così Charlie si tuffò e il padre lo afferrò. Il ragazzino nuotò con l’aiuto del padre, ridendo.
3) il Natale durante il quale Liam gli regalò l’anello con la D e la S. Era la mattina di Natale e loro si trovavano in Finlandia per un tour; Liam gli diede l’anello, che aveva un significato speciale per loro perché era un cimelio di famiglia, passato di generazione in generazione. Era stato dato a Liam dalla madre, perché era il fratello maggiore; le iniziali si riferivano ai loro antenati, ed è per questo che chiamarono la band “Drive Shaft”. Charlie disse al fratello che non poteva accettare un regalo così significativo, ma Liam insistette: si rendeva conto di essere un disastro, e sapeva che sarebbe stato fortunato ad arrivare ai trent’anni. Charlie invece era diverso, si sarebbe sposato e avrebbe formato una famiglia, e dato che l’anello doveva rimanere in famiglia era giusto che lo tenesse lui, sarebbe stato più al sicuro con il fratello minore.
2) una donna fuori dal Covent Garden che lo definì un eroe. Mentre cercava di evitare un acquazzone, dopo aver suonato per strada al fine di raccimolare qualche soldo, Charlie sentì una donna (Nadia) che veniva derubata e che urlava per chiamare aiuto. Lui si precipitò e colpi l’aggressore con la custodia della sua chitarra, così il ladro lasciò la donna e scappò. Charlie ammise di essere spaventato, ma la donna lo definì un eroe, perché altre tre persone l’avevano vista e non le avevano dato una mano. Charlie replicò che non aveva fatto nulla di speciale, ma la donna si fece insistente: lui era un eroe, e non doveva permettere a nessuno di dirgli il contrario.
1) la notte in cui incontrò Claire. Sulla spiaggia dello schianto Charlie vide una ragazza incinta che si sforzava di sistemarsi vicino al fuoco. Per un momento lui restò bloccato, poi la avvicinò con una coperta. Si rese conto che la ragazza era preoccupata, così cercò di rassicurarla che tutto sarebbe andato bene. Claire, affascinata, lo ringraziò, e poi i due si scambiarono un sorriso. Tra i ragazzi si sviluppò subito una sintonia che diede inizio ad una bellissima relazione.
Desmond è veramente toccato dalla lista, e si offre di tuffarsi al posto di Charlie e girare lo switch. Il ragazzo finge di accettare, ma alla fine mette KO Desmond con un remo e afferma che entrambi sanno che non possono cambiare le cose. Charlie infila la sua lista nella tasca del compagno, afferra la cintura con i pesi, prende un respiro profondo, si asciuga le lacrime e si tuffa nell’oceano.
Con i pesi, Charlie affonda velocemente. Nuota lungo il fondo della stazione cercando il foro d’entrata; trovatolo, vi entra e riemerge all’interno della stazione. Ricominciando a respirare, il musicista si rende conto che la stazione non è affatto sommersa, Juliet si era sbagliata… E, ancora più importante, Charlie è vivo! Qualche istante dopo però il ragazzo sente una porta aprirsi, e poi vede due donne entrare: le due gli puntano contro le pistole.


Curiosità :
Musica: Charlie canta "Wonderwall" degli Oasis.
Nonostante siano rimasti al campo per tutto il tempo, in questo episodio Rose e Bernard fanno la loro prima apparizione in questa stagione del telefilm. Inoltre, sebbene accreditato, Terry O'Quinn non appare in questo episodio.
Nell'episodio 1x05 Charlie afferma di non saper nuotare (doveva salvare una donna che stava annegando). In questo episodio però si scopre che era addirittura un campione di nuoto. Errore o bugia? Può trattarsi della seconda, dato che l'abuso di eroina che caratterizzava Charlie nei primi episodi del telefilm avrebbe potuto mettere a repentaglio sia la sua vita che quella della persona che avrebbe dovuto salvare.
Il simbolo della stazione Specchio è un coniglio bianco con un orologio che indica le cifre 8:15.
La maglietta che indossa Charlie in questo episodio ha due caratteri cinesi, che significano coraggio e fede.
Le iniziali sull'anello che Liam regala a Charlie, D.S., stanno per "Dexter Stratton", il nome del loro bis bisnonno materno.
 
 
 
Episodio 3.22 e 3.23 - 70 e 71
Titolo Originale : Through the Looking Glass
Titolo Italiano : Attraverso lo specchio

trasmesso in USA il :23 maggio 2007
trasmesso in Italia il :11 febbraio 2008

Scritto da : Carlton Cuse, Damon Lindelof
Diretto da :Jack Bender

Guest Stars: Sam Anderson (Bernard), Sonya Walger (Penny Widmore), Blake Bashoff (Karl), Mira Furlan (Danielle Rousseau), Julie Bowen (Sarah), Kate Connor (medico), Larry Clarke (cliente), Loreni Delgado (farmacista), Nigel Gibbs (impresario di pompe funebri), James LeSure (dr. Hamill), Tracy Middendorf (Bonnie), Lana Parrilla (Greta), L. Scott Caldwell (Rose), Marsha Thomason (Naomi), Brian Goodman (Pryce), Ariston Greene (Jason), Andrew Divoff (Mikhail), Nestor Carbonell (Richard Alpert), Tania Raymonde (Alex), M.C. Gainey (Tom)


Riassunto :
Jack, ubriaco e trasandato, si trova a bordo di un volo diretto a Los Angeles. Chiede ad una hostess di avere un altro drink, ma la donna replica che atterreranno presto: gli offre in cambio un quotidiano, e mentre il medico lo sfoglia nota un necrologio. Il suo viso si incupisce, e Jack strappa via la pagina… In seguito il chirurgo guida la sua auto fino ad un ponte, osserva nuovamente il necrologio e piange. Compone quindi un numero di telefono, lasciando un breve messaggio alla segreteria telefonica: ha appena letto il giornale. Arrampicatosi poi sul muretto di cinta del ponte, sta quasi per buttarsi quando un incidente stradale alle sue spalle attira la sua attenzione, e Jack non può far altro che tornare indietro per aiutare i feriti.
Sull’isola, Jack cammina per la spiaggia, cercando Kate: tutti si stanno preparando per il viaggio alla torre radio. Sayid afferma che non hanno quello di cui avrebbero bisogno, ma dovranno comunque arrangiarsi: la dinamite è piazzata, non sbaglieranno. Bernard intanto rassicura la moglie ripetendo che lui è un dentista, non Rambo…
Lost Attraverso lo specchioI sopravvissuti partono, lasciando Jin, Sayid e Bernard ai loro posti. Naomi intanto chiede a Jack se di Juliet ci si può fidare, dato che i compagni la evitano, poi cambia argomento spiegandogli come usare la radio, in caso dovesse succederle qualcosa.
Nella stazione Specchio, Charlie viene picchiato da Bonnie, una degli Altri: la donna chiede chi sia lui, e come abbia fatto a raggiungere la stazione. Il musicista spiega di essere arrivato con il suo sottomarino invisibile, così viene picchiato di nuovo. Greta, l’altra donna, prega la compagna di andarci piano; Bonnie tuttavia continua l’interrogatorio domandando come abbia fatto il prigioniero a trovare la stazione. Charlie spiega che è stata Juliet ad indicargli la via, così Greta suggerisce di avvertire Ben dell’accaduto. Le due donne lasciano la stanza entrando in quella adiacente, e il ragazzo nota una luce gialla lampeggiante: è il posto in cui deve introdursi per girare lo switch, come indicatogli da Desmond.
Ben sta scrivendo qualcosa quando Bonnie lo chiama al walkie talkie. Il capo le chiede come mai abbia infranto il silenzio radio, così la donna spiega che uno dei sopravvissuti le ha raggiunte. Ben chiede chi, e Charlie risponde da solo alla domanda, così Linus prega Mikhail di andare allo Specchio e scoprire cosa ci faccia Charlie Pace nella stazione. Mikhail però ribatte che pensava che la stazione fosse allagata; Ben si limita a replicare di aver mentito. Mikhail mormora che andrà a verificare, ma aggiunge che se Juliet ha raccontato ai sopravvissuti dello Specchio, chissà cos’altro avrà detto loro…
Un piccolo gruppo di Altri osserva la spiaggia. Si assicurano che gli walkie talkie siano spenti, e poi notano quali tende sono state marchiate; si dirigono quindi verso il loro obiettivo, notando che non c’è più nessuno. Sayid inizia a sparare alla dinamite, riuscendo ad uccidere alcuni dei nemici; Bernard spara ad un’altra tenda, centrando il bersaglio. Jin tuttavia manca il suo, così spara direttamente a due degli Altri, uccidendoli. Viene però raggiunto da un terzo… Bernard scappa, ma viene catturato da Tom… Sayid punta il suo fucile contro uno dei nemici, ma quando sta per premere il grilletto uno degli Altri lo blocca, oramai sono stati catturati. I sopravvissuti intanto osservano da lontano la spiaggia, ma si rendono conto che ci sono state solo due esplosioni. Kate afferma che il piano non ha funzionato.
Un flash mostra una dottoressa mentre si sta prendendo cura di Jack, affermando che alcuni giornalisti lo stanno aspettando fuori: la donna che ha avuto l’incidente è stata veramente fortunata che lui si trovasse sul ponte in quel momento! Sarah, l’ex moglie del chirurgo, entra in quel momento nella stanza: nonostante il divorzio, per Jack è ancora la persona da contattare in caso di emergenza. Sarah, in avanzato stato di gravidanza, gli chiede se ha ricominciato a bere, ma Jack non risponde… Chiede poi un passaggio, ma Sarah replica che non è appropriato, e se ne va.
Sun domanda come mai ci siano state solo due esplosioni, ma Jack si limita a dire che tutto è andato bene: Sayid è lì, quindi i tre tiratori non avranno problemi, si trovano solamente ad un paio d’ore di distanza da loro. Sun allora ipotizza che potrebbero aspettarli dove si trovano ora, ma il chirurgo ribatte che nessuno sarà lasciato indietro, ma intanto devono proseguire. Rose si intromette: “Se stai per dirmi, Jack, che si vive insieme e si muore da soli, ti do un pugno in faccia!”. Jack però ribatte che ha un piano, e per quanto ne sanno ha funzionato: tutto finirà bene.
Charlie viene interrogato nuovamente, e gli viene chiesto come mai si trovi allo Specchio. Il ragazzo risponde che deve spegnere un apparecchio, quello situato sotto la luce lampeggiante, così i suoi antagonisti domandano come faccia a sapere quelle cose. “Lo so perché lo so”, si limita a dire il musicista, “indipendentemente da quello che mi farete, io riuscirò a spegnerlo”. Bonnie gli chiede qual è il codice, ma Charlie non lo sa, e la donna spiega che solo lei, Greta e Ben lo conoscono. Il ragazzo ribatte che non importa, la stazione verrà allagata, il macchinario reso inutilizzabile e i suoi amici verranno salvati; Bonnie quindi gli chiede cosa succederà a tutti loro se la stazione dovesse allagarsi. Charlie replica che moriranno.
Ben riceve una comunicazione da Tom: sette uomini sono morti; Jack e il resto del gruppo se se sono andati. Ben chiede dove, ma Tom non sa rispondere, tuttavia hanno catturato Sayid, Bernard e Jin. Sayid viene interrogato in merito alla destinazione dei compagni, ma nessuno dei tre intende rispondere, così Ben comanda di sparare a Jin. Quando stanno per eseguire l’ordine, Bernard ferma l’esecuzione spiegando che i compagni sono diretti alla torre radio: una donna paracadutista si trova con loro, e ha raccontato di provenire da una nave poco distante dall’isola. Ben allora gli chiede come facessero a sapere che stavano arrivando, e Bernard parla di Karl: Linus si rende quindi conto che è stata Alex a chiedere al suo ragazzo di avvertire i sopravvissuti. Tom a questo punto chiede se deve uccidere i prigionieri, ma Ben spiega che non è ancora giunto il momento.
Ben disegna una mappa; Richard gli domanda andranno alla torre radio. Ben però replica che ci andrà da solo, Richard dovrà portare tutti al Tempio, come deciso. Alex afferma di voler andare con il padre, e questi accetta: deve sbrigarsi, però, perché partirà entro dieci minuti.
Kate riferisce a Sawyer di voler tornare indietro per cercare gli amici, ma l’uomo glielo nega, non possono andare. Desmond intanto riprende conoscenza sulla barca, e si guarda intorno. D’improvviso ode dei colpi di pistola, e si getta sul fondo dell’imbarcazione, rendendosi conto che gli spari provengono da Mikhail. A questo punto l’uomo si tuffa in mare cercando di penetrare nella stazione Specchio; Charlie lo vede e gli sussurra di nascondersi. Bonnie e Greta sentono dei rumori e raggiungono il musicista, chiedendogli con chi stesse parlando, ma Charlie afferma che stava cantando: inizia ‘You All Everybody’, ma Bonnie lo colpisce e gli ordina di stare zitto. Desmond intanto si nasconde in un vano porta fiocine…
In un altro flash, Jack osserva la cartella della donna coinvolta nell’incidente. Ingoia quindi una pillola, mentre un altro medico lo raggiunge: è il nuovo primario di chirurgia. Questi afferma che la paziente è stata fortunata che Jack si trovasse poco distante dal luogo dell’incidente, ma Shephard ribatte che se davvero fosse una donna fortunata, ora non avrebbe la spina dorsale fratturata. Jack insiste nel volersi occupare dell’intervento, ma il superiore non glielo concede, sarà un altro chirurgo ad intervenire; lo definisce comunque un eroe, dato che ha salvato il figlio della donna e poi è tornato nell’auto in fiamme per lei.
I sopravvissuti continuano a camminare attraverso la giungla. All'improvviso Sawyer afferma di voler tornare alla spiaggia, ma Jack ribatte che andranno tutti alla torre radio. Sawyer però sostiene che non gli stava chiedendo il permesso… Kate a questo punto gli domanda come mai prima lui non le avesse concesso di tornare indietro, e lui spiega che non voleva andare insieme a lei. Jack si intromette, non può affrontare gli Altri senza armi! Juliet però afferma che c’è un deposito ad un paio di miglia da lì, possono passarci tornando indietro, e lascia il gruppo con Sawyer dopo aver baciato Jack.
Charlie canta nuovamente e Bonnie gli ordina di stare zitto, ma il ragazzo ribatte di aver quasi composto un’intera canzone nella sua testa, gli manca solo un intermezzo. Bonnie allora chiede a Greta di prendere l’arpione, vuole che stavolta gli faccia davvero male… Charlie afferma che starà zitto, mentre Bonnie si avvicina al nascondiglio di Desmond; la donna sta per aprire l’armadietto quando Mikhail emerge dall’acqua. Charlie cerca di confondere la situazione, chiede quindi ai suoi carcerieri come mai Ben abbia raccontato a tutti che la stazione si era allagata, e come mai le due donne stiano bloccando i segnali radio che partono dall’isola. Mikhail domanda se è tutto vero, ma riceve una chiamata sul walkie talkie e si allontana per rispondere. Ben spiega che tutto quello che ha fatto, l’ha fatto per l’isola; poi aggiunge che l’isola sta per essere assaltata da forze molto più potenti di quelle con le quali hanno avuto a che fare in tanti anni, devono proteggerla! Infine chiede a Mikhail di uccidere Charlie, Bonnie e Greta.
Nella giungla, Jack spiega a Kate che Sawyer non ha voluto che tornasse indietro con lui per proteggerla, lo stesso motivo per il quale il medico le disse lo stesso quando era prigioniero alla stazione Hydra. Alla fine Jack le confessa di amarla…
Sawyer domanda quanto distino le armi, ma Juliet spiega di aver mentito, non ci sono depositi. L’uomo allora le chiede perché si è comportata a quel modo, e lei replica che era l’unico sistema per far sì che Jack li lasciasse andare. Sawyer vuol sapere come mai lei stia tornando indietro con lui, e lei replica che è per il Karma… Hurley li raggiunge e afferma che andrà con loro, ma Sawyer è contrario, secondo lui l’amico sarebbe solo d’intralcio e li farebbe ammazzare tutti. Hurley, arrabbiato, non può far altro che osservare mentre gli altri due si allontanano.
Ben studia la mappa, e afferma che se si dirigono a nord dovrebbero riuscire ad intercettare i sopravvissuti prima che raggiungano la torre. Alex gli chiede come mai le abbia permesso di unirsi a lui, e Ben spiega che la sta accompagnando dalla sua nuova famiglia: lei li ha traditi. Alex ribatte che lui ha rinchiuso in gabbia il suo ragazzo, ma Linus spiega che non vuole che Karl la metta incinta.
John apre gli occhi, provando un dolore lancinante: non riesce più a muovere le gambe… Guardando alla sua sinistra nota una vecchia pistola appartenuta ad uno dei lavoratori della Dharma, controlla le pallottole e la carica. Si punta quindi l’arma alla tempia, mentre il sudore gli cola sulla fronte; sta per premere il grilletto quando sente qualcuno dire “No, John!”. Locke si guarda intorno e vede Walt sopra di lui: il ragazzino gli chiede di abbassare l’arma, e poi di alzarsi. John spiega che Ben gli ha sparato e non riesce più a muovere le gambe, ma Walt afferma che può muoverle, quindi ora esca dalla fossa. Locke gli chiede perché, e Walt risponde: “Perché hai del lavoro da fare…”
 
In un flash, Jack chiama qualcuno con il cellulare, ma risponde nuovamente la segreteria telefonica. Osserva ancora il necrologio, poi entra in un’impresa di pompe funebri, dove un uomo lo informa che non c’è alcuna funzione, perché nessuno si è presentato alla cerimonia. L’uomo gli chiede quindi se vuole che apra la bara per vedere il defunto, ma il chirurgo risponde di no e si allontana dopo aver preso l'ultima pillola del flacone.
Danielle guida i sopravvissuti, ancora un’ora e raggiungeranno la torre radio: l’ultima volta che c’è stata fu quando registrò il messaggio d’aiuto, sedici anni prima. La donna racconta a Jack che non lascerà l’isola con loro, perché oramai è diventata la sua casa… Improvvisamente i sopravvissuti scorgono Ben poco lontano da loro, l’uomo chiede al medico di allontanarsi con lui per parlare.
Mikhail si rimette la benda sull’occhio, ed esce dalla stanza, poi chiede se è possibile spegnere i macchinari: è verosimile che la stazione nella quale si trovano venga sommersa? Bonnie spiega che anche se fosse non accadrebbe nulla, perché l’apparecchio che proteggono è a prova d’acqua. Mikhail a questo punto spara a Greta e la uccide, poi spara a Bonnie… Desmond esce dal suo nascondiglio e spara a Mikhail con la fiocina; il ferito cade a terra lasciando la pistola, che viene raccolta da Desmond. La punta quindi contro Bonnie, ma Charlie gli chiede di non ucciderla, è l’unica persona escludendo Ben che conosce il codice per disattivare l’apparecchio.
Kate informa Jack che in giro non c’è nessuno, tranne Ben ed Alex. Jack a questo punto si impadronisce del walkie talkie di Ben.
In un altro flash, Jack si reca in farmacia per comprare altre pillole di ossicodone. La farmacista però non intende rinnovargli la fornitura, così Jack le mostra una prescrizione, ma la donna spiega che lui non può prescriversi da solo delle medicine nonostante sia un dottore. Il chirurgo però spiega che è stato suo padre a scrivere la ricetta… Un altro cliente del negozio riconosce Jack, e afferma che si tratta dell’eroe mostrato in televisione: la farmacista dovrebbe dargli tutto quello che vuole. La donna però ribatte che chiamerà lo studio di suo padre per confermare la prescrizione, ma il medico diventa nervoso e afferma che suo padre è fuori città. La farmacista alza comunque il telefono, ma lui le grida di non disturbarsi ed esce dal negozio.
Ben racconta a Jack che una volta ha preso una decisione che ha portato alla morte di quaranta persone in un solo giorno, il medico sta per prendere una decisione che avrà le stesse conseguenze: Naomi non è la persona che dice di essere, fa parte di un gruppo che sta cercando di trovare l’isola. Se riusciranno a contattare la nave, allora i suoi compagni li troveranno e li uccideranno tutti. Ben chiede a Jack di consegnargli il telefono satellitare, ma il chirurgo si rifiuta e lo minaccia, così Linus chiama Tom, e gli dice che se non sentirà la sua voce nel minuto successivo, dovrà uccidere i tre prigionieri. Jack fa passare il minuto, e sente tre spari provenire dal walkie talkie, così si fa prendere dalla rabbia e attacca il nemico, facendolo cadere a terra e prendendolo ripetutamente a pugni. Chiama poi Tom, e lo informa che sta per condurre i suoi compagni alla torre radio, chiamerà i soccorsi e riuscirà a salvarli, poi lo andrà a cercare e lo ucciderà.
Charlie chiede a Bonnie il codice, e le rivela che sa che glielo dirà, perché Desmond ha detto che fa parte del suo destino inserire il codice e fermare l’apparecchio che blocca i segnali radio. Bonnie a questo punto inizia a rivelarglielo, ma è molto lungo… Il ragazzo le chiede di ripeterglielo ancora, perché non è pronto, ma la donna non lo fa, afferma solo che è la canzone dei Beach Boys “Good Vibrations”: i numeri sulla tastiera sono le note, e il codice è il ritornello della canzone, fu un musicista a programmarlo.
Jack conduce Ben dai compagni, e chiede di legarlo, perché lo porteranno con loro. Danielle avvicina Alex, che sta con il padre; quest’ultimo le rivela che Danielle è la sua vera madre. Jack intanto informa Kate che Sayid, Bernard e Jin sono stati uccisi, ma non vuole rivelare la scioccante notizia a Sun e Rose finché non saranno arrivati alla torre. Kate allora gli chiede perché non ha ucciso Ben, ma il medico spiega che vuole chiamare i soccorsi, e soprattutto vuole che Ben li veda mentre lasciano l’isola: vuole che li veda e si renda conto di aver fallito, poi lo ammazzerà!
Tom parlando con un compagno afferma che avrebbero dovuto uccidere veramente i tre prigionieri, invece di sprecare tre pallottole sparando nella sabbia: Sayid, Bernard e Jin infatti sono ancora vivi. Sawyer e Juliet intanto osservano la scena, e l’uomo consiglia di attendere fino all’imbrunire per intervenire. La dottoressa però ribatte che non c’è nulla che loro possano fare, dato che non hanno armi… Improvvisamente i due sentono il rumore di rami spezzati, e sono costretti a gettarsi a terra perché un veicolo lanciato a tutta velocità passa loro accanto: c’è Hurley alla guida, che dirige il mezzo contro uno degli Altri. Ovviamente i compagni di quest’ultimo iniziano a sparare, ma il ragazzo si abbassa e i proiettili infrangono i finestrini. Hurley investe il suo obiettivo, uccidendolo; Sawyer intanto approfitta dell’occasione per impadronirsi di un’arma e nascondendosi dietro alla vettura. Sayid intanto si libera del suo carceriere e gli spezza il collo con le gambe; Tom a questo punto si arrende, ma Sawyer non gli crede e lo uccide.
In un altro flash Jack, ubriaco, approfitta dell’assenza delle infermiere per prendere dell'ossicodone da un armadietto incustodito dell’ospedale. Il primario lo vede, e lo chiama per parlargli: la donna che ha avuto l’incidente gli ha raccontato di essersi schiantata perché distratta dalla vista di un uomo che voleva buttarsi dal ponte. Il superiore chiede a Jack come ha fatto ad arrivare sulla scena dell’incidente così velocemente, e poi lo accusa di essere ubriaco, ma Jack si allontana: lui non sa cos’ha passato, dovrebbe far venire suo padre e verificare chi dei due sia più sbronzo, e nel caso fosse lui potrebbe tranquillamente licenziarlo, non vuole la pietà di nessuno. Il primario replica che vuole aiutarlo, ma Jack grida che non può e se ne va.
Jack continua a camminare con i compagni, ma al walkie talkie sente la voce di Hurley che dice: “Attenzione Altri, se state ascoltando questa conversazione, voglio che sappiate che vi abbiamo presi bastardi, e se il resto di voi non vuole saltare in aria, è meglio che stiate lontano dalla spiaggia”. Jack chiede subito all’amico cosa sta succedendo, ed Hurley spiega che hanno salvato Jin, Bernard e Sayid, stanno tutti bene. Gli altri sopravvissuti applaudono, e Claire chiede se anche Charlie sta bene, ma Hurley replica che probabilmente li sta raggiungendo proprio mentre parlano.
Charlie e Desmond coprono i cadaveri, poi il musicista chiede all’amico di preparare le attrezzature subacque per la risalita, si occuperà lui di inserire il codice. Desmond nel mentre spiega di non aver avuto altri flash… Charlie canticchia il motivo, poi preme alcuni tasti: la luce lampeggiante finalmente si spegne. Lascia quindi la stanza, ma nota un’altra luce lampeggiante e una scritta che dice “Trasmissione in arrivo”. Preme quindi un pulsante, e vede Penelope Widmore sullo schermo, così chiama subito Desmond; intanto parla con la donna avvertendola che il suo fidanzato sta bene. Penny gli chiede dove si trovano, e Charlie spiega che non lo sa, poi domanda se lei si trova sulla nave. La donna però gli chiede di rimando di quale nave stia parlando, e lui spiega che si riferisce a quella sulla quale si trovava Naomi. Penny non ha idea di chi sia questa Naomi…
Lost Attraverso lo specchio Desmond si rende conto che il corpo di Mikhail non è più al suo posto, e si precipita dov’è Charlie. Quest’ultimo intanto vede da un oblò che Mikhail è fuori, con in mano una granata… L’ex soldato toglie la sicura, così Charlie corre e chiude la porta prima che Desmond possa entrare da lui. La granata esplode, rompendo il vetro, e Charlie viene sommerso dall’acqua. Prima che sia troppo tardi il ragazzo si scrive qualcosa sulla mano, mentre Desmond tenta disperatamente di rompere il vetro della porta per far uscire l’amico. Sott’acqua, Charlie mostra dal vetro quello che ha scritto: “Non è la nave di Penny”. Charlie poi esala gli ultimi respiri, ed annega… Dall’altra parte dell’isola, nello stesso istante, Aaron piange.
Naomi riesce a ricevere un segnale dal suo satellitare, così avverte Claire che Charlie li ha salvati. Jack però spiega che non possono ancora chiamare, perché il messaggio di Danielle blocca le trasmissioni, ma la Rousseau ribatte che non importa, dato che sono arrivati. Il gruppo entra nella torre radio, e Danielle si dirige verso un pannello di controllo, premendo un pulsante. Naomi cerca di effettuare la chiamata, ma non riesce più a ricevere il segnale. Uscita dalla torre, il segnale ritorna, e la ragazza inizia a chiamare la nave, ma d’improvviso cade a terra con un coltello conficcato nella schiena: è stato John.
Locke afferma che non possono effettuare la chiamata, e sparerà a Jack se solo ci riproveranno. Jack a questo punto gli dice di farlo se deve, ma John non ci riesce e vacilla mentre il medico contatta la nave. Qualcuno risponde, e Jack spiega che è uno dei sopravvissuti del volo Oceanic 815; l’uomo chiede come ha fatto ad usare quella frequenza, ed il chirurgo replica che Naomi gli ha spiegato tutto del team di ricerca. Jack gli domanda se riusciranno a localizzarli grazie al segnale, e l’uomo risponde di sì, arriveranno presto.
Un altro flash di Jack… La sua casa è un disastro, e lui siede in una stanza buia. Di nuovo tenta di chiamare qualcuno con il cellulare, e stavolta riceve risposta: gli dice che vuole incontrarli all’aeroporto. Quella sera, nel luogo convenuto, un’auto parcheggia a lato della strada, e qualcuno ne esce e cammina verso Jack: si tratta di Kate! Lui le mostra il necrologio e spiega che sperava avesse saputo, così sarebbe potuta andare al funerale, ma lei di rimando gli chiede perché avrebbe dovuto. Jack allora racconta che ha viaggiato molto in aereo negli ultimi tempi, da Los Angeles a Singapore, a Tokio, a Sydney. Ogni volta che c’è una turbolenza spera… vuole tornare sull’isola, devono tornarci. Kate si allontana ed entra nella sua auto, ma Jack le grida che devono tornare sull’isola! Non sono flash del passato, è il futuro…


Curiosità :
Gli eventi di questo episodio avvengono il 21 e il 22 dicembre.
Le scene ambientate in ospedale sono state girate nel set di Grey's Anatomy, anch'esso telefilm della ABC.
Malcolm David Kelly in questo episodio è accreditato come "Special Guest Star".
La season finale della terza stagione è stata girata fino al 7 maggio 2007, ed è andata in onda il 23 dello stesso mese.
In questo episodio si rivede Walt per la prima volta dalla season finale della seconda stagione.
In questo episodio si vede Mikhail Bakunin per la prima volta senza la benda sull'occhio destro.
Questa è la prima season finale della serie in cui muore uno dei protagonisti sopravvissuti all'incidente aereo.
In questo episodio Hurley uccide per la prima volta, intenzionalmente, un'altra persona (in precedenza a causa sua sono morte molte persone per la maledizione e a causa sua e di Sawyer sono morti Paulo e Nikki, sepolti vivi). Sayid invece non ha mai ucciso nessuno sull'isola, ma in questo episodio uccide Jason.
Piccolo errore: non è possibile che le onde radio e le onde satellitari interferiscano tra loro...