Instagram

Seconda Stagione

Lunedì 25 Giugno 2012
2.01 IL NORD NON DIMENTICA

In ogni angolo dei Sette Regni arriva una missiva che porta importanti notizie. Stannis Baratheon, secondogenito del fu Re Robert, informa ogni angolo di Westeros dell'incesto fra la regina Cersei Lannister e il fratello Jaime Lannister che avrebbe dato alla luce i tre eredi alla Corona: Joffrey, Tommen e Myrcella. E mentre la sua lettera lambisce i confini dei Sette Regni, maestro Crassen, fedele servitore di Stannis, cerca di eliminare l'influenza negativa che Melisandre, la strega rossa, ha sul suo Lord utilizzando un veleno che, ahimé, finirà per il colpire lui stesso.
Tyrion Lannister, mandato dal padre ad Approdo del Re, vi fa ritorno come Primo Cavaliere affinché possa guidare il Regno assieme a Joffrey, che anche Tywin si accorge essere un folle. Cersei fa fatica ad accettare la decisione del padre, ma comprende che anche lei non riesce a governare suo figlio, e si piega di fronte agli ordini superiori. Tuttavia, venendo a conoscenza della lettera spedita da Stannis, dà ordine di uccidere tutti i figli bastardi di Re Robert Baratheon affinché non possano attentare alla Corona che spetta a Joffrey.
Fortunatamente, Gendry è già lontano dalla città in marcia sulla Strada del Re verso la Barriera in compagnia di Arya Stark.
Per il Nord vincere i Lannister non è così facile, e Robb Stark si trova a dover chiedere aiuto a Balon Greyjoy mandando il figlio Theon, cresciuto con lui mentre sua madre viene mandata da Renly Baratheon. Chiede inoltre di poter parlare con il prigioniero, Jaime Lannister, sul quale riversa tutta la sua rabbia per la morte del padre e le condizioni di suo fratello Bran. Tuttavia lo informa dell'intenzione di mandare il cugino Alton Lannister ad Approdo del Re affinché possa presentare le condizioni di pace del Nord, regno amministrato da Bran Stark in persona che si ritrova a dover risolvere i problemi dei suoi Lord mentre il fratello è in guerra.
Oltre la Barriera i Guardiani della Notte giungono all'insediamento di Craster che fornisce loro interessanti informazioni su Mance Ryder e i suoi uomini.
Oltre il Mare Stretto, Daenerys Targaryen e i suoi seguaci attraversano la desolazione rossa alla ricerca di un riparo dal caldo e di cibo che possa tenere in vita il suo piccolo kalasar, decidendo inoltre di inviare i suoi Fratelli di sangue verso tre città diverse affinché possano trovare aiuto.


2.02 OLTRE LA BARRIERA

Tyrion sorprende Shae, la prostituta che ha deciso di portare con sé ad Approdo del Re, a interloquire con Varys, che minaccia il Primo Cavaliere di fare la spia in merito a quella giovane donna che si porta dietro. Tuttavia si riuniscono assieme a tutti gli altri Lord per discutere degli affari del Regno. Cersei espone le condizioni di pace dettate da Robb Stark ai suoi consiglieri, e presenta la richiesta da parte di Jeor Mormont, Comandante dei Guardiani della Notte, di uomini per proteggere la Barriera. Più tardi, Tyrion cena con Lord Janos Slynt, comandante della Guardia Cittadina che condanna per genocidio spedendolo alla Barriera. Cersei prova a difenderlo ricordandogli che è stato un ordine di suo figlio, Re Joffrey, quello di uccidere tutti i possibili figli di Robert Baratheon, ma lui lo sostituisce comunque con un suo uomo fidato, Bronn.
Davos Seaworth, il cavaliere delle cipolle, riesce ad ottenere l'appoggio del pirata Salladhor Saan alla causa di Stannis Baratheon, il quale riceve la promessa da Melisandre di avere un figlio da lei.
Theon Greyjoy, dopo circa dieci anni, torna finalmente a casa, pieno di speranze e di gioia nel rivedere la sua famiglia. Ma questa non gli riserva una grande accoglienza e soprattutto declina l'aiuto di Robb Stark.
Daenerys, al di là del Mare Stretto, riceve una cattiva notizia. Un cavallo torna da lei con in saccoccia la testa di uno dei Fratelli di Sangue, avvertimento, spiega Ser Jorah, da parte di uno degli altri Khal.
Samwall Tarly, oltre la Barriera, rimane affascinato da Gilly, messa incinta dal suo stesso padre. Così, insieme, vanno alla ricerca dell'aiuto di Jon Snow affinché possa portarla via da quel posto orribile. Lo stesso Jon decide di seguire Craster che sparisce nel bosco con un neonato, ma non può scoprire cosa accade in quanto viene colpito alla testa.
Mentre la carovana diretta alla Barriera percorre la strada del Re, i Lannister presentano un mandato di cattura a Yoren, il precettore dei GDN, affinché consegni loro Gendry, bastardo di Robert Baratheon. Il GDN li minaccia allontanandoli. Più tardi, dopo una conversazione sul perché la Guardia Cittadina sarebbe alla sua ricerca, Gendry rivela a Arya che sa che lei è una ragazza e lei aggiunge anche di essere una Stark. I segreti, tra i due, sono svelati.


2.03 CIO CHE ' MORTO NON MUOIA MAI

Tyrion Lannister vorrebbe trovare un posto di lavoro a Shae come servetta, ma lei si rifiuta. La regina Cersei, invece, è alle prese con Sansa e la invita a cena con lei e Myrcella e il principe Tommen, i quali la riempiono di domande e discutono sulla guerra e sul fidanzamento della Stark con Joffrey. Al suo ritorno in stanza, Sansa viene ricevuta da Shae come sua ancella. Nel frattempo, il Folletto, mette in piedi uno stratagemma per comprendere chi è il traditore fra i tre consiglieri del Re. Si presenta da Maestro Pycelle palesando le sue intenzioni di stringere alleanza con i Martell, mandando loro Myrcella in sposa. Poi, chiama Varys, spiegandogli che sarebbe cosa buona e giusta far sposare Myrcella con Theon Greyjoy in modo da stilare una nuova alleanza. Infine, parla con Ditocorto facendogli presente che ha intenzione di far sposare la nipote a Robin Arryn, erede della Valle. A tutti e tre chiede di non farne assolutamente parola con nessuno, soprattutto con la Regina.
Quando incontra la sorella, ovviamente si trova di fronte una Regina infuriata che non si capacita di come Tyrion abbia potuto vendere Myrcella ai dorniani. Grazie a questo trucco, il Folletto può smascherare Pycelle rinchiudendolo nelle celle di Approdo del Re.
Lord Baelish scopre il piano di Tyrion, e gli chiede perché lo avesse architettato e il nano risponde che voleva solo trovare i traditori. Tyrion assegna al lord un altro compito: attirare Catelyn Stark dalle Terre della Tempesta verso la capitale. Più tardi, Lord Varys si complimenta con Tyrion per aver mostrato il suo potere e la sua furbizia e lo informa che Shae si sta abituando al suo lavoro di ancella alle dipendenze di Sansa. Confermando che ha deciso di tenere il segreto.
Avendo sorpreso Jon Snow a spiarlo, Craster decide di cacciare da casa propria i fratelli in nero, e nonostante il Bastardo cerchi di motivare il suo gesto, il Lord Comandante gli rivela che sapeva già dei doni del vecchio agli Estranei, ma che Craster era fondamentale per poter avere informazioni sui Bruti e che soprattutto è sempre stato d'aiuto ai Ranger Confratelli.
A Grande Inverno, Bran Stark sogna nuovamente di essere il suo metalupo Estate convinto, al risveglio, che si tratti di sogni particolari, che si avverano. Maestro Luwin cerca di distoglierlo da questi pensieri spiegandogli che la magia è morta con la scomparsa dei Figli della Foresta e dei Draghi.
Nell'accampamento di Renly Baratheon, dichiaratosi re per diritto al Trono di Spade, lui e la moglie Margeary Tyrell si godono lo spettacolo di un torneo, dove il fratello della Regina viene sconfitto da un cavaliere misterioso che si rivela essere una donna: Brienne di Tarth. Catelyn Stark arriva in tempo per assistere alla vittoria di Brienne, che in premio chiede di far parte della Guardia Reale di Renly. Il re è d'accordo, ma Loras si mostra infastidito.  Renly è sicuro che la sua armata di 100.000 uomini possa battere i Lannister, ma Catelyn gli ricorda che i suoi uomini sono ancora inesperti. Più tardi, la relazione di Renly con Loras sembra avere qualche difficoltà, infatti il giovane Cavaliere di Fiori chiede al suo amato di  compiere i suoi doveri di re e marito, mettendo un figlio nella sorella. E si rifiuterà di avere qualsiasi rapporto sessuale con lui finché non lo avrà fatto. Renly, però, ha difficoltà a giacere con la sposa. La moglie gli rivela di essere pienamente consapevole della relazione del marito con il fratello, ma insiste sul fatto di continuare a provare ad avere il bambino,  in quanto si rivelerebbe la prova della loro alleanza.
Sulle Isole di Ferro, Balon Greyjoy progetta, insieme ai figli Yara e Theon, una guerra contro il Nord. Theon è a favore di un'alleanza con gli Stark, ma Balon si rifiuta e gli ricorda il motto dei Greyjoy: "Non Seminiamo". Theon ne ha abbastanza di suo padre e guardandolo gli ricorda che fu lui a mandarlo a Grande Inverno quando la sua ribellione non riuscì. Yara dice a Theon di scegliere dove riporre la sua lealtà, se nella sua famiglia adottiva, gli Stark, o nella sua famiglia d'origine, i Greyjoy. Theon scrive una lettera a Robb avvertendolo dei piani di Balon, ma ripensa alle parole di Yara e brucia il foglio, scegliendo di servire il padre. Per rendere evidente la sua lealtà, egli subisce una cerimonia di battesimo del dio sommerso, divinità primaria delle Isole di Ferro.
Il suono di un corno sorprende Arya e Yoren a parlare della morte di Eddard Stark. Quel corno annuncia l'arrivo di Ser Amory Lorch, e delle Cappe Dorate, che ordinando a Yoren di consegnargli Gendry, ma il Corvo Nero si rifiuta. La battaglia che segue porta alla morte Yoren e alcuni suoi uomini. Arya dà a Jaqen un'ascia per liberarsi dalla gabbia nella quale era stato rinchiuso, ma viene catturato. Ser Lorch ordina che i sopravvissuti vengano portati nella prigione di Harrenhal, ma Lommy Greenhands, che non può camminare in quanto ferito durante lo scontro, viene ucciso. Lorch raduna  i ragazzini e chiede loro chi è Gendry ed Arya, indicando il corpo di Lommy, spiega che egli è già stato ucciso, proteggendo in questo modo il vero Gendry.

2.04 IL GIARDINO DI OSSA

La crudeltà di Joffrey cresce ogni giorno di più, e dopo aver appreso dell'ultima vittoria del Re Lupo, ordina a Ser Meryn di picchiare Sansa affinché possa pagare al posto del fratello. Fortunatamente, la Lady viene salvata dall'intervento di Tyrion Lannister in compagnia del mercenario Bronn, il quale suggerisce al Primo Cavaliere che forse, come sempre capita, un po' di sesso potrebbe placare le furie del giovane. Durante l'incontro organizzato dal Folletto, le prostitute Ros e Daisy si ritrovano a dover accontentare un sovrano perverso e violento; infatti costringe la prima a colpire gravemente la seconda semplicemente per inviare un messaggio alo zio.  Più tardi, Ser Lancel Lannister visita Tyrion e lo informa che la regina Cersei ha ordinato il rilascio del Grand Maestro Pycelle. E' in questo'occasione che Tyrion rivela a Lancel di conoscere il suo rapporto sessuale con la regina, ma lo assicura che manterrà il segreto solo se il ragazzo spierà la regina e lo terrà informato su tutte le sue attività.

Nel frattempo, Robb Stark vince l'ennesima battaglia per poi discutere con Lord Roose Bolton sul da farsi degli ostaggi catturati dalle fila dei Lannister. Ma Robb, preoccupato per la sorte delle sorelle, chiede ancora ai suoi uomini di avere un trattamento di riguardo per i leoni in cella.  Passando i rassegna le vittime del campo di battaglia, il Re del Nord incontra una giovane, Talisa, che si occupa dei caduti. E' lui che si ferma per aiutarla ad amputare la gamba di un giovane soldato. Si rivela una Lady proveniente dalle terre libere, che incolpa Robb Stark della guerra inutile nel quale i Sette Regni si ritrovano, tuttavia si svela essere neutrale e pronta ad aiutare qualsiasi parte, senza distinzioni.

Nelle Terre della Tempesta, Petyr Baelish si reca da Renly baratheon per discutere dell'assedio di Approdo del Re. Quindi si ritaglia un po' di tempo per poter parlare a Margaery Tyrell alla quale pone la questione del suo matrimonio, e della relazione tra il fratello Loras e suo marito.  Infine si rivede con Catelyn Stark alla quale confessa la presenza di entrambe le figlie ad Approdo del Re, che verranno liberate con la liberazione di Jaime Lannister, sigillando la promessa con l'invio delle ossa di Eddard Stark al Nord.  Più tardi Renly e Catelyn incontrano Stannis e Melisandre e i quattro discutono su un'alleanza. Stannis offre a Renly la possibilità di unire i due eserciti e in cambio di diventare il suo erede. Il giovane Baratheon rifiuta e gli ricorda che il suo esercito è più numeroso, e capace di conquistare Approdo del Re.
Quella notte, Stannis ordina a Davos di portare Melisandre nelle grotte sulla riva chiedendogli di essere sicuro di non essere visto. Una volta a terra Melisandre si spoglia e mostra di essere in una fase avanzata di gravidanza. Dal suo ventre Davos potrà veder nascere una creatura oscura che scompare poco dopo.

Arya e Gendry vengono portati ad Harrenal dove, rinchiusi in una gabbia, sono spettatori della crudeltà della guardia di Gregor Clegane, detto “La Montagna che cavalca”, il quale tortura e uccide prigionieri tutti i giorni. Anche Gendry viene scelto come prossimo da interrogare, ma Tywin Lannister arriva in tempo per sospendere le torture e mandare i prigionieri a lavorare. Quando una guardia, Polliver, punta Ago addosso ad Arya, Tywin riconosce il suo sesso e la nomina sua nuova coppiera.

Dall'altra parte del Mare Stretto, Daenerys Targaryen viene a sapere da Kovarro che la città di Qarth è vicina e che "i Tredici" sono disposti ad accogliere la "Madre dei Draghi". Ser Jorah Mormont avverte che a Qarth si trova il "Giardino delle Ossa", un deserto brutale nel quale giacciono i resti delle persone allontanate dalla città. Quando l'orda di Daenerys arriva a Qarth uno dei Treidici chiede di poter vedere i draghi. Daenerys si rifiuta di mostrare le creature e chiede che la sua gente venga prima accolta all'interno della città. I Tredici decidono di ritrarsi, lasciando i Dothraki al proprio destino, ma Xhoan Daxos, uno di loro, decide di schierarsi dalla parte di Daenerys e con un giuramento di sangue li lascia entrare nella città.


2.05 IL FANTASMA DELLA FORTEZZA

Durante la discussione tra Renly Baratheon e Catelyn Stark su una possibile alleanza tra i due regni, il Re Cervo viene ucciso mentre Brienne è impegnata a sfilargli la sua armatura. Due delle guardie del Re, notando Brienne vicino a Renly, la accusano di omicidio e cercando di catturarla vengono uccisi. Catelyn Stark, compresa la pericolosità della situazione, convince la guerriera a fuggire con lei, chiedendole protezione fino a Nord e promettendogli che dopo la lascerà andare per poter perpetrare la sua vendetta su Stannis Baratheon.  Ser Loras Tyrell, sconvolto, accusa Stannis Baratheon dell'omicidio del compagno, e si sente pronto a fare vendetta. Ma l'intervento di Petyr Baelish convince i due, Margeary e Loras a scappare, per fuggire dalla flotta di Stannis e recarsi ad Approdo del Re. Allo sbando, gli uomini di Renly giurano fedeltà a Stannis, mentre Davos confessa al suo re della poca stima che i suoi uomini nutrono verso Melisandre e gli consiglia di non portarla con sé durante l'assedio ad Approdo del Re. A  Davos viene dato il comando della flotta.

Tyrion Lannister riesce ad ottenere nuove informazioni da suo cugino Lancel, che rivela al Folletto che la regina reggente Cersei sta richiedendo grandi quantità di Altofuoco, una sostanza chimica pericolosa ed esplosiva. Tyrion visita il  piromante Hallyne, che gli mostra un nascondiglio segreto di quasi 8.000 barili di Altofuoco che Joffrey intende catapultare sulla flotta di Stannis quando attaccherà Approdo del Re. Bronn mette in guardia Tyrion dai pericoli del piano, l'Altofuoco potrebbe essere più dannoso per loro stessi anziché per Stannis.

Alle Isole di Ferro, Theon Greyjoy non riceve la fiducia che si aspettava, e così viene fatto capitano di una sola nave con l'ordine di saccheggiare i villaggi di pescatori sulla costa nordica. Prima ancora di salpare, Theon litiga con il proprio equipaggio che non ha nessuna intenzione di seguire i suoi ordini. Sarà il primo ufficiale a suggerirgli come ottenere il rispetto dei suoi uomini, consigliandogli una missione più pericolosa, come la conquista di Piazza Torrhen.

A Grande Inverno, Bran continua a dimostrarsi un leader capace e, in assenza della sua famiglia, inizia ad impartire ordini militari dopo che Piazza Torrhen viene conquistata dai Greyjoy. Nel frattempo Osha e Bran discutono sui sogni recenti del bambino, il quale descrive la distruzione e l'allagamento di Grande Inverno tutta. Chiede a Osha del significato del corvo a tre occhi, ma Osha preferisce non rispondere.

Oltre la Barriera, i Guardiani della Notte continuano ad andare più a Nord per incontrare Qhorin il Monco,un ranger esperto che, una volta trovato, avverte che i Bruti sono diventati più organizzati e pericolosi sotto la guida dell'ex ranger Mance Rayder e che quest'ultimo sta preparando una festa. Il progetto di Qhorin è quello di infiltrarsi nel campo dei Bruti ed eliminare il re oltre la Barriera. L'attendente Jon Snow insiste sulla necessità di unirsi al gruppo e alla fine la sua richiesta viene esaudita.

Nella fortezza di Harrenhal, Arya Stark serve come coppiera Lord Tywin Lannister. Durante una riunione del Consiglio, Tywin scopre che lei è del Nord, ma continua a non essere a conoscenza della sua vera identità. Più tardi, Arya incontra Jaqen H'ghar, il prigioniero che aveva liberato dalla gabbia, che si è assoldato dalla parte dei Lannister. Lui le offre di restituire il favore offrendole l'omicidio di tre persone in nome del Dio Rosso. La prima vittima sarà l'inquisitore di Harrenal, ch morirà cadendo da un cornicione.

Dall'altra parte del Mare Stretto, Daenerys si gode l'ospitalità di Qarth  guardando i suoi draghi crescere. Sarà Xaro Xhoan Daxos a chiedere a Daenerys di sposarlo per poter conquistare il Trono di Spade insieme. Ma Ser Jorah Mormont consiglia a Daenerys do rifiutare il matrimonio, e si offre di cercarle una nave e un capitano per poter continuare il suo viaggio.


2.06 VECCHI E NUOVI DEI

Dopo la conquista di Piazza Torrhen, Theon Greyjoy riesce a conquistare Grande Inverno proclamandosi princioe e Lord del Nord. Bran Stark si trova a dover cedere la fortezza per proteggere il proprio popolo. Ma Ser Rodrick Cassel viene catturato all'esterno delle mura della fortezza e portato di fronte a Theon, il quale riceve sputi e offese che lo costringono a giustiziarlo per dimostrare al proprio equipaggio e ai propri uomini di essere un vero Capitano Theon si proclama principe e lord di Grande Inverno e Bran Stark è costretto a cedere la fortezza per non danneggiare il suo popolo. Osha decide di vendere il suo corpo a Theon in cambio nella libertà, ma in realtà si occuperà di far fuggire  Bran, Rickon e Hodor, assieme a lei.

Catelyn, grazie all'aiuto di Brienne, riesce a tornare da suo figlio Ron dove incontra Talisa, l'infermiera e deduce che la ragazza sia nobile anche se Talisa stessa rifiuta di svelare la propria identità. Robb, più tardi, viene a conoscenza dell'assedio di Grande Inverno da parte dei Greyjoy, ed esprime la volontà di tornare indietro per conquistare ciò che gli spetta di diritto.  Ma Lord Roose Bolton offre il suo figlio bastardo come comandante di un'armata che possa riconquistare Grande Inverno in sua vece, mentre Robb continua la sua campagna contro i Lannister. Robb è d'accordo, ma chiede che Theon gli venga portato vivo, così da poterlo interrogare e giustiziare lui stesso, come da tradizione.

Oltre la Barriera, Qhorin il Monco intraprende la spedizione per trovare i Bruti e, dopo essersi sbarazzato di un piccolo gruppetto di vedetta, lascia la responsabilità a Jon Snow di uccidere Ygritte, l'unica ragazza che è rimasta viva dall'assalto dei Guardiani della Notte. Ma lo Snow, preso dall'esitazione, si fa fuggire la giovane e inseguendola e catturandola di nuovo si allontana dal gruppo dei GdN.

Ad Approdo del Re, come deciso da Tyrion, Myrcella Baratheon parte per Dorne affinché possa avvenire l'unione con la casata Martell e per la sua protezione. I disordini civili nella città raggiungono il culmine con il passaggio di re Joffrey e della regina. Il re viene colpito in faccia con del letame scagliato dalla folla e furioso, Joffrey, ordina alla guardia di uccidere tutti i popolani scatenando una rivolta in cui i Lannister sono costretti a fuggire per portare la famiglia reale al sicuro. Tyrion Lannister schiaffeggia Joffrey per il suo stupido gesto, e cerca di prendere il controllo della situazione ma solo la guardia cittadina gli dà ascolto e i soldati lannister. Diversi nobili rimasti fuori dai cancelli della Fortezza Rossa vengono uccisi dalla folla cieca di rabbia. Anche Sansa Stark rimane all'esterno, diventando un bocconcino per tre uomini che vengono fermati da Sandor Clagane, il Mastino, durante il tentativo di stupro.

Ad Harrenal, Tywin Lannister continua a discutere all'interno del consiglio di guerra che lo rende nervoso, e trova soddisfazioni solo parlando con la sua coppiera, che non sa essere Arya Stark. Dopo aver scoperto che la ragazza è capace di leggere, Tywin ed Arya parlano dei loro padri e Tywin rivela che in realtà, il padre Tytos portò quasi la casata Lannister alla rovina. Di sorpresa, Petyr Baelish  si presenta da Tywin Lannister per aggiornarlo dei fatti insospettendosi della coppiera che sembra somigliare a qualcuno di sua consocenza, ma essendo troppo concentrato sui piani con lord Tywin, non riesce a scoprirla.  Grazie alle distrazioni dei due, Arya riesce a rubare una pergamena con le indicazioni di guerra ma viene sorpresa da Ser Armory Lorch, dal quale riesce a fuggire ma che viene ucciso da Jaquen appena prima  il suo recarsi da Tywin per rivelargli tutto.

A Qarth, nel frattempo, Daenerys si incontra con il Lord delle Spezie,  uno dei Tredici di Qarth, il quale viene supplicato affinché Daenerys possa ottenere delle navi per raggiungere il continente Occidentale. Tornando dall'incontro insieme a Xaro Xoan Daxos, la Regina dei Draghi scopre una carneficina che la conduce fino alle proprie stanze laddove trova l'amica Irri assassinata e i draghi scomparsi. I Draghi vengono condotti da una misteriosa figura incappucciata in una torre di Quarth.


2.07 UN UOMO SENZA ONORE


Al Nord, Jon Snow si sveglia accanto ad Ygritte la quale scopre che il Guardiano della Notte ha fatto voto di castità e per indurlo in tentazione, cerca di stuzzicarlo sia verbalmente che con i fatti. Si appella anche alle tradizione dei Bruti, spiegandogli che loro sono liberi di fare ciò che vogliono, e che il re dei è scelto dal popolo. Ma Jon Snow rimane fermo sui suoi ideali, mentre Ygritte tenta un'ultima mossa per arrivare al suo vero e proprio fine: scappare. Jon, preso alla sprovvista, inizia ad inseguirla finendo poi con l'essere catturato dai Bruti.
A Quart, grazie all'aiuto di Jorah Mormont, tornato appena saputo dell'incidente, Danenerys scoprirà che a rubare i suoi draghi è stato lo stesso uomo che si è dichiarato suo protettore: Xhoan Daxos, assieme al mago  Pyat Pree, per potersi dichiarare re di Quarth e uccidere gli altri consiglieri.  Usando le sue abilità magiche, Pyat mette alle strette Daenerys, rivelandole dove si trovano i draghi.
A Grande Inverno, Theon è su tutte le furie per la fuga di Bran, Rickon, Hodor e Osha. Nonostante, in qualche modo, ne sia contento, deve dimostrare ai suoi uomini il suo potere, perciò decide di farli inseguire da cavalieri e segugi. I fuggitivi, nel frattempo, si rifugiano in una fattoria. Stanchi e affamati decidono di fermarsi a riposare. Theon giunge poco dopo alla fattoria, e quando sta per abbandonare l'iniziativa, ritrova dei gusci di noce che Hodor aveva lasciato cadere per terra. Il maestro Luwin tenta di far ragionare il ragazzo, ma viene fatto tornare a Grande Inverno, dove l'indomani Theon mostrerà in pubblica piazza i cadaveri di due bambini carbonizzati.
Nell'accampamento dell'esercito del Nord, il cugino di Cersei e Jamie, Alton Lannister, mandato come messo delle condizioni di pace di Robb, porta brutte nuove, informando gli Stark che la regina non ha accettato le trattative. Per mancanza di celle, il giovane viene imprigionato assieme al cugino Jaime, il quale è profondamente ammirato dal giovane, che gli ha fatto da scudiero, e si dichiara disposto a tutto pur di aiutarlo. E così, Jaime, lo uccide per poter trovare il modo di scappare. La guardia attirata dal fracasso, il figlio di Lord Karstark, viene soffocato e il Lannister prova a fuggire dall'accampamento. Ma la sua fuga non dura molto, poiché viene catturato dagli uomini del Nord e portato al cospetto di lord Kastark, che vuole vendetta. Poiché Robb si è recato a Crag per accettare la resa (portandosi dietro la guaritrice Talisa), è sua madre Catelyn a creare il malcontento fra i Lord, fermando per il momento l'omicidio del Lannister. Durante la notte, i soldati si ubriacano e i Karstark provano più volte a introdursi nella cella del cavaliere, e Brienne avvisa Lady Catelyn che decide di parlare con lui privatamente. Jamie, che non mostra per lei alcun rispetto, risponde alle accuse che essa le fa, arrivando a ricordarle che mentre lui è sempre stato fedele ad una donna sola, sua sorella, suo marito Eddard Stark è tornato a casa dalla guerra con un figlio bastardo. Offesa dalle parole del Lannister, la Stark chiede in prestito la spada a Brienne.
Ad Harrenal il rapporto tra Tywin e Arya inizia a farsi interessante. Il Lord è ammirato dall'intelligenza della ragazzina che dimostra una cultura più elevata della gente del suo rango. Tant'è che inizia a sospettare di chi ha davanti.  Arya, però, riesce a raggirare le domande di Tywin, che si rivela essere buono con lei. Arya, durante la cena, si fa prendere dalla tentazione di uccide il Lannister, ma qualcosa la blocca.
Ad Approdo del Re, Sansa si sveglia ricevendo una spiacevole sorpresa: le lenzuola sono sporche di sangue e questo vuol dire che la notte da passare con Joffrey è vicina. Nonostante gli sforzi della sua ancella, Shae, di nascondere il fatto, la regina viene comunque a conoscenza dell'evento grazie a Sandor Clagane. Cersei si dimostra  comprensiva nei confronti della ragazza, avvertendola che nella vita non dovrà mai fidarsi di nessuno e amare solo i suoi figli. Alla domanda di Sansa sul dovere di amare Joffrey, la regina stessa risponde con un “Puoi provarci.” Tuttavia la regina è preoccupata che la crudeltà di Joffrey sia il risultato dell'amore tra lei e il fratello gemello Jamie, così come era accaduto per i Targaryen, che si sposavano tra loro per tenere puro il sangue ma che come punizione portavano con sé una goccia di follia. Nel frattempo, Tyron avverte la sorella che le navi dei Baratheon sono salpate in direzione Approdo del Re.


2.08 Il Principe di Grande Inverno


Grazie ad alcuni testi antichi, Tyrion e Bronn cercano di organizzare la difesa della città.  Interviene anche Lord Varys chiedendo loro come pensano di poter fermare la flotta Baratheon. La sera, il Folletto, cena con la sorella che lo accusa di aver complottato contro Joffrey per far sì, che durante la battaglia, il giovane re sia partecipe. Inoltre, lo informa di aver catturato la prostituta di Tyrion e che vuole tenerla per garantire la sicurezza di Joffrey. Il Folletto chiede di poter vedere la propria amante, però ad entrare non è Shae ma Ros, una prostituta di Ditocorto.  Tyrion finge di essere colpito e affranto, e le promette di liberarla. Quindi torna nelle sue stanze per avvertire Shae del pericolo.  Dal Ragno Tessitore arrivano altre notizie: Daenerys Targaryen è viva e ha tre draghi, anche se per diventare una minaccia serviranno ancora svariati anni.  Tyrion si rivela semplicemente scettico.
Oltre la Barriera, Jon Snow incontra il Lord delle Ossa e i suoi compagni pronti ad ucciderlo in quanto inutile, ma Ygritte lo difende spiegando che è il figlio bastardo di Eddard Stark e che Mance Rayder vorrà sicuramente incontrarlo. Poco dopo, Jon, scoprirà con sommo dispiacere che anche Qhorin il monco è stato catturato dai bruti. All'accampamento dei Guardiani della Notte, Sam assieme a Grenn, scopre un mantello nascosto nella neve nel quale si trovano dei pugnali fatti di ossidiana.
Lord Tywin ordina l'attacco a Robb Stark , approfittando della debolezza inflittagli dai Greyjoy. Consiglia a Gregor Clagane di restare ad Harrenal e tenere come coppiera Arya che, in realtà, grazie all'aiuto di Jaqen H'ghar riesce a lasciare il castello assieme a Gendry e Frittella.
Anche Re Robb, al suo ritorno, trova una brutta sorpresa: sua madre, durante la notte, ha liberato Jaime Lannister sperando di avere in cambio le due figlie sane e salve. Ma l'iniziativa personale getta l'esercito del Nord nel caos, e Robb decide di far sorvegliare la madre giorno e notte affinché non combini guai. Per aiutare il suo Re, Lord Roose Bolton offre suo figlio bastardo come possibilità del Nord di poter conquistare Grande Inverno, e il Lupo accetta. Dopo il Bolton, è Talisa che va a trovare il Re, raccontandogli il suo passato e il re confessa di non voler sposare la figlia di Lord Walder Frey, ma di voler stare con lei, la quale confessa di essere innamorata di lui.
Sulle navi pronte per la battaglia, Davos e Stanni ricordano i vecchi tempi e pensano a come poter attaccare Approdo del Re. Il Baratheon si complimenta con Davos, per come salvò lui e la sua gente, e gli comunica che appena sarà finita la guerra, e lui diventerà Re, sarà il suo Primo Cavaliere.
A Qarth  Ser Jorah Mormont  porta buone nuove a Daenerys, informandola di aver trovato una nave pronta a salpare per Astapor. Ma la Regina dei Draghi decide di rifiutarla e di non andarsene senza i suoi draghi.  L'orso le consiglia di lasciare la città e abbandonare i draghi, indicandole l'invito di Pyat Pree come una trappola. Ma invece, Daenerys, è proprio nella Casa degli Eterni che si vuole recare, in quanti non lascerà mai la città senza i suoi draghi.
A Grande Inverno i corvi, per ordine di Theon, vengono uccisi affinché nessuno venga a sapere dell'uccisione dei due fratelli. Anche Yara Greyjoy raggiunge Grande Inverno assieme ad alcuni soldati, rivelando a Theon di essere lì per lui, affinché possa ricondurlo a casa, evitando così la sua morte per mano di uomini del Nord. Ma lui si rifiuta, cercando di distinguersi come uomo in grado di comandare e prendere decisioni, e lei torna a casa senza il fratello. E' sera quando Maestro Luwin scopre Osha che si introduce  nelle cripte portandosi appresso del pane. Andando alla ricerca della donna, comprende che fine hanno fatto i due bambini: li ritrova sani e salvi nelle cirpte, nascosti dalla furia dei Greyjoy.

2.09 L'ASSEDIO


Stannis Baratheon porta la sua flotta ad Approdo del Re, dando inizio alla vera guerra tra i cinque. Con l'avvicinarsi della flotta, Tyrion manda avanti una sola nave senza uomini ma piena zeppa di Altofuoco. Il Cavaliere delle Cipolle si accorge tardi del piano dei Lannister, e quando Bronn lancia la freccia infuocata, è tutto il mare a prendere fuoco. Fino ad arrivare alla nave che esplode distruggendo gran parte della flotta di Stannis, compresa la nave di Davos e i suoi figli.  Stannis, inamovibile, approda sulle coste arrivando con i soldati alle porte della città. A proteggere la porta viene mandato Sandor Clagane insieme ad una piccola guarnigione, che si trova sbaragliata dalla dipartita del Mastino che, terrorizzato dal fuoco, scappa.
Mentre all'esterno la guerra impera, all'interno della Fortezza Rossa , Cersei elenca a Sansa gli oneri che deve sopportare una regina e la informa che se la città dovesse cadere, tutte loro verranno violentate e uccise. Cersei comincia anche a sospettare che Shae potrebbe non essere effettivamente ciò che sembra, e l'ancella cerca di rispondere per togliere ogni dubbio, ma Lancel Lannister arriva interrompendo la conversazione, e informando la regina che la battaglia non sta andando bene. Temendo per suo figlio, Cersei ordina a Lancel di scortare Joffrey nelle sue stanze, il quale accetta di buon grado avendo paura degli avvenimenti, lasciando il comando alla sua Guardia Reale.
Stannis riesce a passare la Porta di Fango, e Joffrey si ritira causando la perdita del morale da parte dei suoi soldati. Ma Tyrion riesce a radunare degli uomini e a condurli verso un tunnel segreto che li conduce alle spalle delle forze di Stannis. La prima orda di uomini viene sconfitta, ma la seconda è più potente e impegna il folletto stesso nella battaglia. E' in quel momento che un uomo della Guardia Reale tenta di uccidere il folletto, che viene salvato dal suo scudiero, Podrick Payne. Ferito dallo scontro, Tyrion perde i sensi e rimane così fino alla fine della battaglia. Grazie all'intervento improvviso di Tywin Lannister e Loras Tyrell,  le truppe di Stannis vengono sconfitte anche se riescono a fuggire.
Nelle stanze di Sansa, Sandor Clegane, intenzionato a fuggire dalla capitale per andare a Nord, propone alla ragazza di scortarla fino a Grande Inverno. Nel frattempo, Cersei intrattiene il figlio più piccolo con delle storie, pronta però ad avvelenarlo se l'esito della battaglia dovesse essere negativo. Appena prima della somministrazione della fiala, la regina viene interrotta dall'arrivo di Tywin e dal suo nuovo alleato, Loras Tyrell, che la informano di aver vinto la battaglia.


2.10 CHIUNQUE PUO' ESSERE UCCISO


Dopo la vittoria della battaglia delle Acque Nere, Joffrey premia i suoi sudditi per il servizio da loro svolto, e Tywin Lannister viene nominato Salvatore della Cittadella e Primo Cavaliere. Inoltre, il Re, regala a Petyr Baelish la fortezza di Harrenal. Margaery Tyrell, sorella di Loras, chiede la mano di Re Joffrey, il quale, dopo aver chiesto il permesso alla madre e al gran maestro, accetta. Sansa è contenta di non dover più essere la regina di un re crudele, ma Petyr le ricorda che è ancora in pericolo e che lui stesso l'aiuterà a raggiungere Grande Inverno.  Varys, nel frattempo, assolda Ros come spia.
Tyrion, invece, è infermo a letto a causa delle ferite ricevute in battaglia. Secondo le notizie riportate dal suo scudiero, lui non ha più il titolo di Primo Cavaliere, Bronn è stato destituito e i Clan delle Montagne sono tornati a casa. Sarà il ragno tessitore a svelare al Folletto che dietro l'attentato c'è sua sorella Cersei. E che in realtà è lui il vero eroe di quella battaglia. Nonostante Shae lo inviti a raggiungere Pentos per lei per dimenticare le vicende di potere e il dolore, Tyrion rifiuta.
A Roccia del Drago, Stannis è furibondo e se la prende con Melisandre per aver perso la battaglia. Cerca di strangolare colei che gli aveva promesso la vittoria, ma poi si ferma ricordandosi di aver contribuito lui stesso ad uccidere il sangue del suo sangue. Ma la strega rossa lo informa che per diventare Re, in realtà, deve essere pronto a tradire, e poi gli fa ammirare le fiamme del camino che con loro portano il potere del Signore della Luce.
Robb Stark incontra sua madre decidendo di confessarle l'amore che prova nei confronti di Lady Talysa , e la informa di non avere alcuna intenzione di sposarsi con una figlia di Walder Frey. Ma infrangere il giuramento potrebbe portare guai seri, e Catelyn lo avvisa. Tuttavia , il Re del Nord, decide di sposare Talisa in Segreto, mentre Brienne scorta Jaime Lannister ad Approdo del Re per ricevere in cambio Arya e Sansa.  Durante il suo percorso, la donna si trova a dover uccidere degli uomini del Nord, confessando allo Sterminatore di Re che lei serve Catelyn Stark e non il Nord.
Grande Inverno è vicino all'ennesimo assedio, e Luwin consiglia a Theon di fuggire verso la Barriera, salvandosi ma dandosi completamente al nero. Ma lui decide di restare e dopo un discorso fatto ai suoi uomini, Theon viene colpito dal suo Primo Ufficiale Dagmer, il quale lo lascia svenuto a terra. I suoi uomini lo trascinano via, mentre il Maestro cerca di aiutarlo, rimettendoci la sua stessa vita.
Bran e Rickon Stark, immersi nel silenzio, escono dalle cripte trovando Grande Inverno completamente data alle fiamme. Trovano Luwin morente il quale esprime ancora tutto il suo amore e la sua lealtà verso la famiglia Stark, prima di ricevere il colpo fatale da Osha. I tre prendono una decisione rapida: scappare da Grande Inverno con destinazione la Barriera.
Durante la fuga, i tre incontrano Jaqen che offre ad Arya un viaggio per Braavos dove lui può allenarla per migliorare le sue capacità. Anche se tentata la giovane sceglie di tornare alla sua famiglia, prendendo in dono una moneta datale da Jaqen accompagnata da una formula magica: “Valar Morghulis”. Entrambe, le serviranno per poter chiamare l'uomo misterioso o qualsiasi altro Uomo senza volto. Dopo aver dato le istruzioni alla ragazzina, la informa che Jaqen è morto, rivelandole il suo nuovo volto.
Finalmente, a Qarth, Daenerys è pronta a fare i conti Pyat Pree per riprendersi i propri draghi. Proprio le magie dell'uomo, consentono solo alla ragazza di entrare nel tempio, seguendo gli strilli dei suoi draghi fino ad una sala circolare caratterizzata da più porte. Decide di aprire una porta per raggiungere i suoi figli, ma si ritrova nella Fortezza Rossa, un posto deserto privo di tetto che lascia entrare la neve. Mentre sta per toccare il Trono di Spade, torna a concentrarsi sul pianto dei suoi draghi, scegliendo un'altra porta.  Ora si ritrova di fronte ad una galleria che porta alla Foresta Stregata e nella bufera di neve nota una tenda tipicamente Dotrhaki, nella quale decide di entrare trovandovi suo marito, Khal Drogo, che gli mostra suo figlio Rahego. Lei, però, continua nel suo cammino, uscendo dalla tenda ritrovandosi così, di nuovo, nella sala circolare dove trova i suoi draghi incatenati a dei pilastri di pietra. Con loro Pyat Pree che incatena, grazie alla magia, la Regina alla catena. La informa che quel posto sarà suo per l'eternità, essendo lei l'unica in grado di poter allevare i draghi, e i draghi la causa della sua grande magia. Ma Daenerys chiede ai propri figli di lanciare fiamme verso il mago, affinché possano liberarsi. E infatti, liberi dalle catene, i quattro riescono a fuggire. Arrivati nelle stanze di Xaro, lo trova addormentato al fianco di Dorhea e Kovarro ruba la chiave della camera blindata e segreta di Xaro che viene consegnata a Daenerys. Sarà lei a scoprire che quello di Xaro era solo un inganno e che la camera non contiene nulla. Così decide di farvi rinchiudere i due, rubando tutti beni di Xaro che le serviranno, finalmente, per comprare una nave.
Secondo gli ordini di Qhorin, Jon Snow uccide il Monco, prendendosi l'impegno di mantenere una promessa. I Bruti proseguono il loro cammino in direzione del covo di Mance Rayder.
Durante la notte, Sam, Grenn ed Edd vengono sorpresi da tre suoni di corno: gli Estranei. Grenn ed Edd riescono a fuggire, mentre Sam rimane indietro in balia del pericolo.  Dietro di lui, oltre all'orda di cadaveri tornati in vita, si trova un Cavaliere in sella ad un cavallo non morto che guida le truppe di Spettri ed Estranei.