Instagram

Hugh Laurie 'scosso' dal finale

Venerdì 02 Luglio 2010
SPOILER 
 
Hugh Laurie sostiene che il suo personaggio, il Dr. House, era "finito" nell'episodio conclusivo dell'ultima serie.

L'attore ha riferito ad Entertainment Weekly che è rimasto sconvolto quando House ha ammesso che avrebbe preferito aver deciso di farsi amputare la gamba.

"Suona sicuramente strano, ma sono rimasto scosso da una tale improvvisa vulnerabilità, dalla verità che ha dovuto rivelare perchè non c'era alternativa. Doveva aprirsi con questa donna per poterla salvare. Non è più un gioco, niente più tiri mancini. Si vede un House nudo in modo davvero sconvolgente."

Laurie ha anche ipotizzato che House sia cambiato in seguito alla morte del suo paziente. "All'improvviso è diventato impotente. E' diventato come tutti gli altri, un pulviscolo che naviga nel cosmo, e si è reso conto di quanto sia piccolo, insignificante, e non sia in grado di guarire e salvare una vita. In quel momento era finito perchè è una persona che si aggrappa in maniera così forte alle proprie capacità, che quando queste non sono sufficienti, è annullato – o almeno deve confrontarsi con la possibilità di essere nessuno, come tutti nel grande schema delle cose."