Instagram

Lo sceneggiatore di Criminal Minds ripercorre i momenti della lite sul set che ha portato al licenziamento di Thomas Gibson: 'Prego per lui'

Martedì 15 Novembre 2016

Criminal Minds

Lo sceneggiatore e produttore esecutivo di lunga data di Criminal Minds Virgil Williams ha rotto il silenzio riguardo alla lite sul set che ha portato al licenziamento di Thomas Gibson, uno degli attori del cast originario della serie e volto di Aaron Hotcher per undici stagioni.

Durante le riprese del secondo episodio della dodicesima stagione, alla fine di luglio, Gibson “è venuto da me perché voleva un cambio di battuta,” ha spiegato Williams durante un recente workshop alla Ghetto Film School di Los Angeles, riporta People.com. “Secondo me quel cambio avrebbe compromesso la storia. Allora gli ho proposto un'alternativa. Lui non ha accettato tale alternativa. Ha detto, 'Sistemala in modo che io sia felice' e poi se n'è andato.”
In seguito a una seconda conversazione riguardo al cambio di battuta, Gibson ha dato un calcio sullo stinco a Williams mentre gli passava accanto, afferma il produttore.

Stando alla versione dell'incidente di Gibson, questi stava raccontando della divergenza di opinioni ai colleghi quando Williams è entrato nella stanza e “ha iniziato a venire verso di me. Mentre mi passava accanto, il mio piede si è sollevato e gli è finito sulla gamba.”

Successivamente, “Ce ne siamo dette quattro, cosa per cui mi sono scusato il giorno dopo,” ha detto Gibson. “Abbiamo girato la scena, sono tornato a casa – e non ho più avuto la possibilità di tornare sul set,” dato che inizialmente è stato sospeso per due episodi e poi licenziato, come annunciato il 12 agosto.

SPOILER


Per quanto riguarda l'uscita di scena di Hotch (che al momento non è in ufficio perché impegnato con un incarico speciale per il Direttore dell'FBI), Williams ha detto, “Non è stato facile...ma abbiamo cercato di farlo in maniera scorrevole e di andare avanti.”

Williams – che dal canto suo, a quanto si dice, ha problemi di gestione della rabbia e tempo fa si è procurato una sospensione dal set per aver alzato la voce – sostiene che Gibson creasse “un ambiente di lavoro ostile”.

Detto ciò, “Prego per lui. Spero stia passando del tempo con la sua famiglia,” ha detto Williams, “Gli auguro il meglio.”

di TVLine
traduzione di Vittoria Saia